fbpx
Attori, Registi, ecc.

Intervista: Patrick Dempsey di “Grey’s Anatomy”

Patrick Dempsey ci parla di Grey’s Anatomy e dei suoi progetti futuri al cinema. (attenzione, possibili spoilers!)

 

Intervista tratta da  TvTlatter.com

Patrick Dempsey, star del telefim di successo “Grey’s Anatomy”, e pronto a sfondare il botteghino nella nuova commedia “Made of honor”, ci parla della relazione tra Derek e Meredith al termine della 4 stagione, del fatto che da piccolo volesse fare il clown e di quanto sia dura la vita da dr. Stranamore.
(Attenzione l’intervista potrebbe contenere dei piccoli spoilers per chi non avesse ancora visto la 4 stagione del telefilm)

Come hai reagito quando hai saputo che nelle intenzioni di Shonda, per la fine della serie, c’era un lieto fine per Der&Mer?
Bene. Dopo avere letto il copione vedevo tutti i colori dell’arcobaleno (ride). Non vedevo l’ora di leggere la scene finale. Ed è una scena bellissima, non solo perchè torniamo insieme. Si percepisce “qualcosa”. E’ inaspettato. E’ come se lo show fosse tornato alla sua vera essenza.

Pensi che questa serie sia stata un pò troppo “dark”?
Credo sia una cosa normale nell’evoluzione di uno show. Quando scrivi uno show di successo, hai molte richieste di scriverne altri. E quindi sia per gli attori che per gli sceneggiatori non c’è molto tempo per organizzarsi, incontrarsi e discutere. Credo che lo sciopero sia stato un bene per Shonda Rhimes, così come lo è stato per altri sceneggiatori.

Come vuoi che si evolva Grey’s nella prossima serie?
Spero solo che continueremo ad intrattenere il pubblico. E’ questa la chiave vincente. Ma soprattutto che non ci blocchiamo ripetendoci. Io spero solo che lo show evolva nel giusto senso, senza mai stancare il pubblico, restando il più “fresco” possibile.

E’ vero che da ragazzo sognavi di diventare un clown professionista?
Sì, ho iniziato facendo il giocoliere. Avevo il mio one-man-show, che portavo in giro per le città del Maine. Ho provato ad entrare a far parte del circo dei Ringling Brothers, uno dei migliori posti dove poter svolgere questo mestiere. E’ una cosa divertente quando si è giovani, girare per il mondo con un circo.

Tu sei stato un sexsymbol sia negli anni 80 che ora. Le fans sono più folli ora di allora?
Credo di più ora. Sarà il potere della parte che recito in TV. E ovviamente gran parte del merito è di Shonda, che quel personaggio lo ha creato. Io sono stato molto fortunato a vestire i suoi panni, e credo che molte persone proiettino su di me le sue caratteristiche. Ma io so benissimo che lui non è me. Nonostante questo, mi diverte molto sfruttare le opportunità che lui mi offre.

Hai mai considerato l’idea di fare un cameo in un’altra serie TV?
No, non a questo punto, ma in TV ci sono un sacco di serie che guardo. Credo che Entourage, Nip/Tuck, Big Love e Weeds siano degli show grandiosi. Anche se a dire il vero non guardo molta televisione, eccezion fatta per lo sport su Speed Channel.

Sì, effettivamente tu partecipi anche a delle gare di corsa. Come hai iniziato?
Mi sono sempre piaciute, sin da quando ero piccolo. Mia moglie mi ha regalato, una volta, una sorta di buono per una gara di due giorni…e così c’ho preso gusto. Ci sono un sacco di corsi e scuole organizzate dove puoi specializzarti. A me piacerebbe molto perfezionarmi. Ho corso alla Daytona di 24 ore quest’anno, e per me è stato come raggiungere un traguardo.

Parlando di “Made of Honor”, non pensi anche tu che possa essere considerato troppo simile a “Il matrimonio del mio migliore amico”?
Sicuramente sì. E’ difficile fare una commedia romantica senza essere paragonati a qualcos’altro, per cui l’unica cosa da fare è rimanere il più possibile freschi e divertenti. Anche perchè questi paragoni vengono fatti finchè la gente non va a vederlo al cinema…dove dirà “Sai una cosa?…E’ completamente diverso!”

In una delle scene del film hai dovuto girare indossando un mini-kilt. Lo hai fatto secondo la tradizione scozzese?
(ride) Per un pò sì. L’ho fatto per provare, ma ho realizzato che non fa per me. Non avevo bisogno di mostrar”lo”.

Cosa metti sui tuoi capelli per farli sembrare sempre così fighi?
O mia dea! E’ una domanda da un milione di dollari! Finchè non creerò la mia linea di cosmetici, lo terrò segreto (ride). C’è talmente tanta roba, da non crederci! Ci sono un sacco di ditte che mi mandano una quantità di prodotti, e io provo tutto.

 

 

 

Comments
To Top