Interviste

Intervista al creatore di The Vampire Diaries

Seguono Spoiler!

La notte scorsa la luna piena è spuntata a Mystic Falls ed è successo di ogni visto che Tyler si è trasformato, Elena si è fatta uno strano alleato e Vampire Diaries ha portato la prima metà della seconda stagione ad una chiusura con il finale invernale, “By The Light Of The Moon“.

E anche se l’attesa di un nuovo episodio non sarà così atrocemente esagerata come la pausa di due mesi durante la scorsa stagione, ogni settimana senza un nuovo episodio del miglior show televisivo manda i fan in crisi d’astinenza. Nello sforzo di rendere la pausa un po’ più tollerabile, ho telefonato al produttore esecutivo Kevin Williamson per rispondere a tutte le vostre domande scottanti.

Prima di tutto, devo lodarti sulla trasformazione di Tyler. Ho provato in modo autentico il suo dolore. L’abbiamo sempre pensato come un processo molto, molto doloroso. Per questo abbiamo aggiunto la registrazione la scorsa settimana – così poteva scoprire quanta agonia era in serbo per lui. Voglio dire, sono cinque ore brutali e strazianti.

Mi ha ricordato un po’ “Un lupo mannaro americano a Londra” – è lì che volevate arrivare?
Mi ricordo di aver visto “Un lupo mannaro americano a Londra” da bambino per la prima volta. Mi aveva davvero toccato l’idea che la trasformazione di un lupo mannaro fosse dolorosa. Quando David Naughton cade a pezzi nel salotto e inizia semplicemente a squarciare i suoi vestiti, è davvero un momento wow. Mostrava quanto fosse orribile. E’ una maledizione e voglio che la gente lo sappia. Ma non volevamo il pelo strano. Ogni volta che crei un grande effetto speciale, può sembrare finto. E la nostra tabella di marcia non permette mesi e mesi per gli effetti speciali, quindi abbiamo provato a limitarlo; ad essere selettivi sulle riprese che abbiamo scelto e ad essere di classe. Non abbiamo proprio il tempo di fare tutto.

Anche il comportamento da madre leonessa di Caroline è stato particolarmente toccante. Si potrebbe dire che è stato un passo avanti nella strada verso la formazione della coppia?
Sono al 100% in una relazione – è solo amicizia per ora che rasenta qualcos’altro. Arriverà al livello successivo? Non so dirlo. Ma hanno un legame di sofferenza comune che Matt non potrà mai capire. Sono un duo davvero diverso dal solito che è interessante da vedere. Amo osservare mentre iniziano a conoscersi e a legare in questi particolari momenti che non avrebbero mai vissuto se non fosse stato per questi cambiamenti.

Quando abbiamo parlato la scorsa stagione, uno dei tuoi rimpianti maggiori è stato quello di non essere riuscito a dare a Tyler e all’attore Michael Trevino abbastanza da fare. Si può dire che ti senti di aver corretto quella situazione?
[Ride] Il piano è sempre stato questo. Vuoi che i tuoi personaggi secondari evolvano e che siano stratificati – volevamo fare con loro ogni cosa che eravamo stati in grado di fare nella prima stagione con Damon, Stefan ed Elena. Michal Trevino era sospeso l’anno scorso, era frustrato. Ci sono stati circa sei episodi dove diceva solo due battute. Continuavo a dirgli che quest’anno sarebbe stato “L’anno del lupo” e che lui sarebbe alla fine diventato un personaggio multi-sfaccettato che la gente avrebbe sostenuto, a cui si sarebbe voluto bene e che avrebbe traumatizzato. E ragazzi, era pronto. E’ davvero un attore incredibile, si mette fisicamente su un altro livello anche per accompagnare seriamente questo ragazzo attraverso questi cambiamenti difficili della vita.

Tyler è sembrato a pezzi dopo l’esperienza della trasformazione – si può dire così?
Sì, è stato troppo per lui. E’ troppo da sopportare. Non vuole mai più doverlo affrontare. E se c’è una possibilità di non doverlo rifare, farà di tutto.

E questo ci porta alla pietra di luna, alla sua non distruzione, a Luca e Jonas. Cosa sta succedendo?
La seconda metà della stagione scava davvero nella relazione tra Jonas, Elijah e Klaus – che non si è ancora visto al momento. Iniziamo a rispondere a chi sono, chi erano, come si conoscono, chi sono l’uno per l’altro, cosa vogliono e come Mystic Falls si collega con questo. E con Mystic Falls, intendo Elena.

Parlando di Klaus, avete iniziato a pensare a chi dovrebbe interpretarlo, in che modo e quando?
Sì abbiamo iniziato il casting, ma non siamo sicuri in che episodio apparirà. Non sappiamo se dovremmo orientarci verso un gentiluomo del vecchio mondo – molto appropriato e per bene. Questo è il modo di interpretarlo che ci si aspetta. Poi potremmo cercare qualcuno di inusuale – ma non vogliamo sbagliare il casting. Se ci dobbiamo mettere un po’ di più a trovare il giusto attore, lo faremo. Abbiamo molta storia da raccontare prima che arrivi lui e molto altro da raccontare dopo di lui.

E per quanto riguarda il far tornare vecchie conoscenze – Katherine ha gettato la bomba Isobel su Stefan, vedremo di nuovo Mia Kirshner in questa stagione?
Forse. Utilizziamo il suo personaggio, ma se tornerà o meno a Mystic Falls, non lo so. Non abbiamo ancora finito queste storyline ancora. Vediamo un mondo in cui lei potrebbe tornare, ma anche un mondo in cui non potrebbe. Quindi stiamo solo cercando di scoprire ciò che è meglio per noi per arrivare al finale.

E con Isobel arriva inevitabilmente la domanda sullo zio John – ho sentito che David Anders è stato avvistato in giro per il set. Tornerà il padre di Elena?
Sì, certamente tornerà. Non vi dirò quando, ma ritorna come risultato di Isobel – che provoca allo stesso modo il ritorno dello zio John. Non sappiamo cosa sta facendo, quali sono i suoi piani o il perché sia tornato. Sicuramente non può essere perché ha deciso di essere un buon padre [ride]. John è un buon ragazzo cattivo. Porta molto potenziale in termini di quanto brutto e cattivo e malvagio questo stile di vita può farti diventare. Lavora in tutti i sensi – è il vero padre di Elena, quindi avete il legame emotivo. E’ praticamente mangime per Katherine, che gli ha tagliato via le dita. Damon e Stefan lo odiano perché lo odia Elena. In più, se ci pensate, ha anche dormito con Jenna anni fa e ora lei sta uscendo con Alaric, che era sposato con Isobel – la madre della figlia di John [ride]. Lui è là, si è intromesso nella vita di tutti. Riguarda tutto il potenziale e se sei un personaggio con del potenziale, verrai richiamato. E penso che ci sia una concentrazione di potenziale per un po’ di buon drama e un po’ di grande conflitto. È un tipo divertente.

Un altro grande enigma della stagione ha iniziato ad ottenere una risposta la notte scorsa quando Rose ha iniziato a soccombere al morso da licantropo di Jules. Ma credo che i fan non dovrebbero dare per scontato che lei morirà.
Abbiamo sottinteso che un morso era fatale, ma queste leggende sono ingannevoli. Non lo sai mai. Mostreremo cosa accade quando un licantropo morde un vampiro nello stesso modo in cui è avvenuta la maledizione di Tyler. Penso ci debba essere un vero pericolo quando un licantropo morde un vampiro, altrimenti non ci sarebbe conflitto. Altrimenti un vampiro potrebbe uccidere chiunque. Il licantropo ha davvero bisogno di essere una minaccia durante la luna piena. Devono volere rimanere in casa, chiudere a chiave le porte e nascondersi perché se vieni preso, è un calvario orribile, orribile, orribile.

Sono arrivato a farmi piacere davvero Rose – e chiaramente anche Damon.
Rose e Damon non sono destinati a stare insieme. Lei è uno specchio per la sua umanità. Lei è arrivata, l’ha aiutato, gli ha dato qualche informazione e ora sta dicendo, non ci ameremo mai perché tu sei innamorato di Elena. Riguarda tutto Elena – l’intera idea di Rose è di gettare uno specchio e far vedere a Damon chi è lui. E’ così aperta riguardo al fatto che Damon ami Elena. Rose è solo un altro passo avanti nel viaggio di Damon.

Mi ricordo che una volta hai detto che tu ami quando, nel processo di writing, un personaggio ti sorprende. E’ mai successo quest’anno?
La cosa che mi ha sorpreso è stata Katherine. Mi sono sempre aspettato che sarebbe stata interpretata nello show con piccole apparizioni, piccole scene qua e là – non mi aspettavo che avrebbe guidato una storia intera incentrata su di lei. E questo è grazie a Nina [Dobrev] che è così brava. E’ stata la sua performance che ci ha fatto arrivare qua. E’ troppo deliziosa. E non penso che sarei andato in Bulgaria, con un flashback di lei che partorisce, a meno che non avessi sentito che era un personaggio che volevo esplorare.

Hai esplorato molti personaggi secondari quest’anno – sei contento dei risultati?
Sento che Caroline è stata un successo. La risposta al suo personaggio è stata esattamente quella che speravo. Volevo trasformarla in un piccolo vampiro e penso che la gente abbia reagito bene a lei. E penso la stessa cosa per Tyler, perché volevo mostrare un altro lato di lui e la gente non sembra più vederlo solo come una testa calda unidimensionale ora. Mi dispiace di non aver passato più tempo con Alaric e Jenna perché credo che Alaric sia un personaggio meraviglioso. E’ il problema di avere troppi eroi. Abbiamo Damon, Stefan, Jeremy – ci sono così tanti eroi che anche se Alaric è buono, ha dovuto avere meno screentime.

Con la reintroduzione di Isobel e dello “zio” John, sembra che ci sarà un rinnovato focus sulla famiglia nel 2011 – sei d’accordo?
Alla fine della giornata, Julie [Plec] ed io volevamo che lo show fosse sulla famiglia. E’ così che è iniziato lo show: Elena che affrontava la morte dei genitori. Era a pezzi. Abbiamo anche Damon e Stefan, Caroline e sua madre, la maledizione della famiglia di Tyler e ora vediamo Jonas e Luca – il legame della famiglia è ciò che ci eccita. Alla fine, le storyline più commoventi le crei dall’amicizia e dalla famiglia. Ciò che disgrega una famiglia, ciò che li allontana e in che modo guariscono.

NYPost.com – 10.12.10

Comments
To Top