fbpx
Attori, Registi, ecc.

Intervista a Sam Trammell di True Blood

Sam Trammell ci parla del suo personaggio Sam Merlotte e di True Blood, lo show che ha sbalordito critica e pubblico (Attenzione spoiler).

by Don Williamsi Uno dei migliori debutti dell’autunno di HBO è stato sicuramente True Blood, il cui season finale andrà in onda (in modo molto anticipato) domenica alle ore 21.00 (23 novembre 2008 N.d.T). La prima stagione del dramma vampiresco è stata confezionata con sorprese che lasciano a bocca aperta, ma forse l’elemento più choccante è stata la rivelazione che Sam Merlotte, proprietario del bar e uomo di buon cuore, interpretato da Sam Trammell, sia in realtà un mutaforma.

Sookie si è avvicinata molto a Sam dal momento in cui ha scoperto il suo segreto, ma con un assassino in libertà e il suo ragazzo, vampiro e geloso, probabilmente non ci sarà un lieto fine.Oggi ho avuto l’opportunità di sedermi con Sam Trammell e di parlare del suo ruolo nel programma della HBO. Continuate a leggere per scoprire le sue considerazioni sulle complicate relazioni del suo personaggio, cosa spera di vedere nella seconda stagione di True Blood, e cosa si devono aspettare i fan per il season finale di domenica.

Sono Don di Buddy TV e oggi sono con Sam Trammel, che interpreta Sam Merlotte in True Blood. Come sei arrivato al ruolo, e com’è stata per te tutta la fase di audizione?

Beh il mio agente me ne parlava da un po’ di tempo, la HBO aveva in cantiere questa sceneggiatura di Alan Ball. Sono riuscito ad averla e l’ho letta. Ero già interessato ancora prima di vederla, ma dopo averla letta ho pensato che fosse fantastica. Sono andato all’audizione e ho fatto una registrazione con uno dei direttori del casting. Credo che Alan fosse a New York, comunque era fuori città, quindi gli hanno mostrato la registrazione e ha poi deciso di richiamarmi. Non so quale sia il termine tecnico, ma è quando fai l’audizione finale davanti a quelli della HBO. Ha voluto incontrarmi in anticipo, così sono andato nel suo ufficio e l’ho conosciuto. In pratica abbiamo provato qualche scena e mi ha dato dei consigli. Credo mi abbia mostrato i primi due script. Poi ho fatto l’audizione con la HBO e lo stesso giorno mi hanno detto che ce l’avevo fatta. Mi veniva da urlare in macchina, ero eccitatissimo.

Ti avevano rivelato in anticipo il fatto che Sam fosse un mutaforma? O ti hanno incoraggiato a leggere i libri?
No, non direi. Avevo i libri e prima dell’audizione al network avevo letto abbastanza del primo libro, da averlo scoperto. Penso sia successo così. In pratica l’ho capito da solo. In realtà loro non hanno mai incoraggiato o scoraggiato a leggere i libri. Io ho deciso di leggerne più che potevo, perché volevo vedere – lo show è basato sui libri- volevo vedere cosa c’era nei libri e volevo capire se c’era una qualche strana sorpresa su Sam che avrei dovuto conoscere nel quinto libro. Quindi ho letto cinque o sei libri e devo dire che sono molto divertenti.

La popolarità dello show è molto cresciuta durante la prima stagione. Cominciano a riconoscerti di più? Com’è per te?
Sì, in effetti vengo riconosciuto sempre più spesso. Ero a New York per un paio di settimane, ed è stato assurdo perchè camminavo per la strada e ogni giorno le persone mi fermavano per dirmi quanto piacesse loro lo show, ed era molto entusiasmante. E’ anche strano, perché ci sono dei posti in cui non ti aspetti di essere riconosciuto. Stavo ordinando un taco da qualche parte e la persona alla cassa mi ha riconosciuto, ero in un negozio di mobili e uno mi ha riconosciuto. Ti riconoscono in posti del tutto a caso. E’ bello ed elettrizzante vedere che la gente è così entusiasta. Sono molto contenti dello show e questo ti fa sentire proprio bene.

Abbiamo visto Sam sviluppare diversi tipi di relazione sia con Sookie che con Tara nel corso della prima stagione. Cosa ritieni ci sia in queste due donne che spinge Sam verso di loro?
La vicinanza prima di tutto. E’ una piccola città, non hai la possibilità di scelta come a Los Angeles o New York dove ti guardi intorno e scegli chi vuoi. Direi innanzitutto questo. La ragione per cui è così attratto da Sookie, penso stia nel fatto che sono così diversi. Sam è un mutaforma, ha un segreto pesante. Sookie ha il dono della telepatia, può leggere le menti. Credo sia telepatia, è la parola corretta o sbaglio?

Penso sia giusta.

Ecco. So che c’è un telequalcosa che significa che si possono muovere oggetti. Lei non ha quel dono, è una che può leggere nelle menti. Per cui credo ci sia una vera empatica. Penso anche che lui abbia questa empatia con Sookie che è un po’ l’outsider. Molti sanno della capacità di Sookie, ma è anche un segreto, e io stesso ho un segreto, per cui c’è molta empatia. C’è un profondo legame che li lega. E’ poi è così sexy, lui ne è molto attratto.
Per quanto riguarda Tara, non penso assolutamente che l’idea fosse quella di sviluppare un’attrazione o che il suo cuore fosse coinvolto con lei. Credo sia successo perche sentiva uno spirito di ribellione. E’ come se avessi bisogno di liberarti della tua energia quando ti arrabbi con qualcuno, penso che in un certo senso fosse frustrato con Sookie. C’è stato un coinvolgimento amoroso non intenzionale con Rutina [Wesley, che interpreta Tara],un’attrazione con lei non voluta. Ma è complicato. Si poteva pensare che sarebbe stato completamente fedele a Sookie, ma penso che lei fosse talmente frustrante, che Sam ha dovuto cercare un altro modo per esprimere il suo amore.

Una delle cose che mi piacciono di più dello show è come cambi registro, dal dramma, all’horror, alla commedia, a volte anche all’interno della stessa scena. E’ una sfida cercare di capire come interpretare un certo momento in una determinata scena?
Non più di tanto. Il vero genio dietro tutto questo è Alan Ball. Io interpreto solo le mie scene come vengono scritte e cerco di non pensare al tono dello show. Sapevo che il tono sarebbe stato uno delle questioni principali, quando ho letto la sceneggiatura del pilot ho pensato “Come si può fare una cosa simile?” Poi mi son detto, se qualcuno può farlo è proprio Alan. Ma non avrei mai pensato che l’avrebbe tirato fuori dal cappello, così, e invece ci è riuscito. Quando ha un’idea, va fino in fondo. E’ molto ricettivo verso gli input, ma in realtà ha un gusto del tutto unico ed è in grado di collegare tutti i generi. Mi sono fidato di lui. Ho cercato di pensare al mio personaggio e a fare il mio lavoro con Sam.

Stavo guardando quello che hai fatto nel corso degli anni e tra le varie cose ci sono film ad alto budget, indipendenti, Tv e teatro. Cosa è per te più divertente?

Beh sai, ci sono molte cose che mi soddisfano. Fare teatro e film e televisione, roba sullo schermo, è così differente ma sono soddisfacenti in modi diversi. Con il teatro devi fare la stessa cosa tutte le sere e hai la reazione immediata del pubblico. C’è qualcosa di sorprendente nel rifare tutto il pezzo ogni sera, e poi fare tutte quelle prove in cui riesci veramente a pensare in cui devi trovare nuovi “strati”, nuovi livelli. Con i film ovviamente non hai lo stesso tempo per le prove, fai solo dei pezzi. Ma quello che mi piace di film e televisione è che ti focalizzi e che hai dei piccoli momenti di realtà. Insomma sono buoni in modo diverso.

Considerando che hai letto gli altri libri della serie, c’è qualcosa che ti piacerebbe succedesse a Sam nella stagione 2?

Oh bella! Il nuovo personaggio interpretato da Michelle Forbes è molto interessante. Penso che avrò a che fare con lei e questo mi alletta molto. Credo sarà un personaggio interessante da guardare. Quindi sì, sarò molto allettato di avere queste interazioni con lei.

Farà parte del cast regolare della prossima stagione, vero?

Penso di sì. Da quello che mi ricordo il suo personaggio diventa piuttosto importante nel secondo libro, quindi penso che la vedremo. Ma non sono sicuro di quello che accadrà tra Sam e Tara. Non so se siamo ad un punto morto, ma non si sa mai. Non penso che abbiano programmato di far continuare la nostra relazione come avevano pensato.

 

Ovviamente non puoi dirci molto sulla puntata conclusiva della prima stagione, ma puoi darci qualche indizio di cosa ci possiamo aspettare?

Ti dirò questo, potete aspettarvi almeno una morte “succosa” e un po’ di cliffhanger. Veramente molto entusiasmanti.

Ora sono preoccupato!

Eh sì, ovviamente nessuno vuole sapere che succede, perché si vuole l’effetto sorpresa, quindi non ti dirò di più. Ma è veramente un gran bell’episodio. Mette anche le basi per alcuni sviluppi nella prossima stagione.

 

Comments
To Top