fbpx
News Serie TVSerie Tv

Hunter Schafer: 10 cose che non sapevi sull’attrice di Euphoria

Hunter Schafer è una delle protagoniste della serie del momento, Euphoria.
L’attrice al suo primo ruolo, è riuscita a conquistare il pubblico con un’interpretazione genuina e d’impatto del suo personaggio Jules.

Scopri di più su questa giovane artista, che scommettiamo avrà una lunga carriera.

Hunter Schafer è una donna transgender

Hunter Schafer è nata a Raleigh, nella Carolina del Nord nel 1999. Il suo compleanno è il 31 dicembre. Ha 22 anni.

Proprio come il suo personaggio di Euphoria Jules, Hunter Schafer è una donna transgender. Hunter usa i pronomi femminili.

A questo proposito, parlando alla radio pubblica della Carolina del Nord, Hunter ha spiegato:

Mi piace che le persone sappiano che non sono una cisgirl perché non è qualcosa che sono o mi sento di essere. Sono orgogliosa di essere una persona trans.

I suoi genitori non hanno subito accettato la sua identità

hunter schafer

I genitori di Hunter Schafer sono Katy Schafer e Mac Schafer. ll padre Mac è un pastore della Hudson Memorial Presbyterian Church e l’’attrice ha tre fratelli più piccoli.
La madre Katy ha raccontato che durante gli anni dell’asilo, Hunter sceglieva giochi “femminili” e la donna chiese alle educatrici se fosse normale per un, all’epoca, bambino comportarsi così.

Quando Hunter frequentava la seconda media, ha fatto coming out con i suoi genitori dichiarandosi gay.
Tuttavia quando, in terza media, iniziò a vedere la peluria crescere sul suo viso, non le piaceva e non era a suo agio; quindi si rese subito conto che c’era di più nella sua sessualità di quanto percepisse. Pertanto, in due diverse occasioni, si dichiarò transgender, ma i suoi genitori non capirono.

Mac temeva che l’aspetto di Hunter sarebbe cambiato nel tempo, mentre Katy negava l’identità della figlia. La madre pensava che solo perché le piacevano le cose belle non si traduceva nel fatto che suo figlio fosse una ragazza. Alla fine, quando Hunter ha iniziato a frequentare un corso per stilisti di moda e ha chiesto a suo padre se andava bene indossare i tacchi, Mac ha capito che suo figlio era davvero transgender.
In un’intervista che Hunter e i suoi genitori hanno fatto con WUNC, Katy ha confessato di aver trovato difficile usare il pronome femminile quando si riferiva a suo figlio. Per lei, preferirebbe usare il nome di Hunter. Mac, invece, si è adattato dopo aver capito che la figlia preferiva l’uso del pronome femminile quindi ora gli viene naturale riferirsi a Hunter come “lei”.

Hunter Schafer ha iniziato la sua carriera come modella

Prima di ottenere il ruolo in Euphoria, Hunter Schafer si è fatta un nome come una delle modelle più popolari nel settore della moda. Nel corso della sua carriera, ha collaborato con marchi come Dior, Miu e Marc Jacobs. Ma la carriera da modella perse in poco tempo ogni attrattiva per Hunter, che decise di continuare solo per permettersi l’iscrizione in una scuola di fashion design.

Ha considerato la possibilità di diventare un’artista di fumetti

Prima di essere attirata dalla moda, Hunter sapeva di voler diventare un’artista di fumetti. Per questo ha continuato a disegnare schizzi e a postare sui social media, e a soli 15 anni è stata notata da Tavi Gevinson ( vista ultimamente nel reboot di Gossip Girl).
La blogger e creatrice di Style Rookie ha contattato Hunter e l’ha ingaggiata per contribuire con la sua arte al sito web.


Tuttora condivide i suoi disegni sul suo profilo Instagram:

In una recente intervista nello show di Jimmy Kimmel ha mostrato alcuni suoi disegni utilizzati in Euphoria:

LEGGI ANCHE: Euphoria: il ritratto di una generazione smarrita – Recensione della prima stagione della serie HBO con Zendaya

Come è arrivata a recitare in Euphoria

Hunter non aveva mai recitato prima, eppure si è aggiudicata un ruolo in Euphoria che molte altri attrici che avevano frequentato corsi di recitazione sognavano. La modella non era nemmeno interessata alla serie; aveva visto un casting su Instagram, ma solo dopo che i suoi agenti le hanno riferito che le era stato chiesto ( dalla produzione NDR) di andare a fare un’audizione che si è interessata al progetto. Tuttavia, non era sicura di accaparrarsi il ruolo, considerando che è molto timida, ma ai direttori del casting è piaciuta abbastanza da dirle di continuare a tornare, e prima che se ne rendesse conto, aveva già girato quattro episodi!

Hunter Schafer ha citato in giudizio la Carolina del Nord per il “bathroom bill”

hunter schafer

Hunter Schafer è un’attivista LGBTQ+. È stata la più giovane querelante nella causa dell’ACLU contro il “bathroom bill” della Carolina del Nord. Hunter ha spiegato la vicenda scrivendo nel giornale i-D:

Cos’è esattamente questa legge? Approvata a marzo 2016, stabilisce che gli utenti dei bagni pubblici devono utilizzare il bagno che corrisponde al sesso assegnato alla nascita, piuttosto che il bagno che corrisponde alla loro identità di genere.”

Il disegno di legge ha messo a rischio le persone trans, in particolare quelle che esistono al di fuori e oltre i binari di genere. Hunter ha trascorso mesi con gli avvocati, aprendosi sulla sua esperienza di vita come testimonianza per il caso. Il disegno di legge è stato abrogato, tuttavia, sono state introdotte più leggi messo in atto da allora per mettere in pericolo le persone trans e Hunter continua a combatterle.


Ha collaborato alla scrittura dell’episodio speciale di Jules

Hunter ha co-scritto l’episodio speciale di Euphoria “Fuck Anyone Who’s Not a Sea Blob”.
Sam Levinson, il creatore della serie ha raccontato a GQ. “:

L’ho chiamata per avere i suoi pensieri su questo episodio. Diverse ore dopo, stavamo parlando e lei ha fatto riferimento a una sua poesia scritta quando aveva sedici anni sull’oceano, femminilità e forza.

Suggerì di adattare la poesia in un “dialogo reale” e quattro giorni crearono una bozza completa dell’episodio su cui lavorarono insieme.

In passato ha usato il trucco per aumentare la sua autostima

hunter schafer

All’inizio della sua transizione, Hunter usava molto trucco per sentirsi bene con se stessa poiché non le piaceva il suo aspetto. Tuttavia, in seguito, man mano che la sua autostima cresceva, si è resa conto che non aveva bisogno di trucco per sentirsi bene.


Si riconosce come queer

Hunter Schafer è queer ma non etichetta chiaramente la sua sessualità. Nel 2019, mentre discuteva della sua sessualità. ha detto: “Sono più vicina a quella che potresti chiamare lesbica”.

Tuttavia successivamente su Twitter ha rivelato che nonostante sperasse fosse lesbica, in realtà è bi o pan.

https://twitter.com/billie__evan/status/1470203039394979841?s=20

È single?

Ufficialmente l’attrice è single, ma è stata recentemente fotografata mano nelle mano con la new entry della seconda stagione di Euphoria, Dominic Fike.

https://twitter.com/EuphoriaHBONews/status/1482883036219912193?s=20

Articoli correlati