fbpx
How to get away with Murder

How to Get Away with Murder: recensione dell’episodio 3.02 – There Are Worse Things Than Murder

How to Get Away with Murder

Continua la serie che come nessuna ci tiene col fiato sospeso ogni settimana. How To Get Away With Murder, fra i trending topics su Twitter in queste ore, di certo sa come guadagnarsi l’attenzione del pubblico. A quanto pare, a partire da questa puntata, scopriremo ogni settimana chi sicuramente non è la vittima dell’incendio a casa di Annalise che abbiamo visto nel primo episodio.

La trama si fa più intricata e complessa: Frank uccide il sicario mandato da Annalise e Annalise distrugge il telefono che la tHow to Get Away With Murdereneva in contatto con l’assassino di Frank. Ma non è tutto. Laurel e Bonnie discutono su Wes, Frank e il caso Mahoney. Uno scambio duro, mascherato da altro.

Col passare dei minuti, ci addentriamo piano nella causa pro bono di questa settimana che si rivela addirittura più interessante del filone centrale della serie. L’assistita è Irene Crowley, una sessantunenne colpevole di aver ammazzato il marito con un martello da carpentiere. Ha passato trentadue anni in prigione e le è stata negata per sei volte la libertà condizionale; Annalise e la sua squadra la difenderanno perché vittima di abusi sessuali continui e chiederanno per lei la tanto agognata libertà condizionale. Come al solito, solo uno degli studenti di Annalise si cimenterà come primo avvocato della cliente mentre gli altri lo aiuteranno a vincere la causa con prove e testimoni. Dopo rapidi colloqui generali, è Irene stessa a scegliere Connor Walsh come suo avvocato. Comincia così una sezione dell’episodio Connor-centrica, che indaga l’interiorità del personaggio attraverso la storia di Irene. Nonostante il quasi sicuro insuccesso della causa, Connor vince il suo caso creando con Irene un’intimità particolare che lo porterà a confessarle il suo coinvolgimento nell’omicidio di Sam Keating, non senza scatenare le ire di Annalise. La storia di Irene è commovente al punto da farci comprendere e addirittura giustificare il titolo dell’episodio: ci sono cose peggiori dell’omicidio perchè capiamo che la morte dell’altro, a volte, è l’unico rimedio ad un’esistenza infelice. Difficile da accettare ma, si sa, ad How to Get Away with Murder le cose facili non sono mai piaciute.

How to Get Away With MurderLa commozione continua a coglierci impreparati nelle scene finali tra Connor e Oliver. Dopo un amore autentico e una lunga relazione, i due giungono al capolinea. Non servono i baci disperati di Connor a far cambiare idea ad Oliver: è finita e entrambi dovranno convivere con questa consapevolezza sul posto di lavoro che ora condividono. A inizio puntata il rapporto di maturità tra i due sembrava rendere possibile un’amicizia ma gli ultimi minuti non lasciano spazio a eventualità di questo genere. Ma se i Coliver vanno in pezzi, Asher e Michaela continuano la loro segreta storia di sesso senza troppo scalpore, mentre Wes cerca di distrarsi con Meggy.

Tra Bonnie (enunciatrice della frase che dà il titolo all’episodio), Laurel e Annalise scatta un accordo per ritrovare Frank, una trappola tesa per far tornare all’ovile l’ex scagnozzo di Annalise. Funzionerà? Ho i miei dubbi.

Surprise not surprise, scopriamo che Oliver non è il morto che vediamo nel flashforward dell’incendio a casa di Annalise, la quale chiede all’informatico di cancellare tutti i dati del suo cellulare mentre viene arrestata.

viola-davis-le-regoleImpossibile comprendere fin da ora il gioco delle parti a cui saremo costretti ad assistere inermi per il prossimo inverno, possiamo solo ammirare la scaltrezza degli autori nel costruire ancora una volta una storia originale e imprevedibile (quanto inverosimile). Ci gioviamo della crescente bravura di interpreti come Jack Falahee, diventiamo parte della maturità che i personaggi stanno acquisendo e capiamo che, attraverso temi e esperienze trattate, insieme alle consapevolezze dei giovani protagonisti crescono anche le nostre. È questo, a mio avviso, ciò che rende unico HTGAWM, il mix tra profondità e sentimenti che fa di questo thriller adrenalinico non solo un thriller adrenalinico.

Un episodio da vedere e rivedere.  A volte anche le serie tv ci insegnano qualcosa sul nostro essere umani.

Per restare sempre aggiornati su How to Get Away With Murder con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di visitare How to Get Away With Murder Italia, Le Regole del Delitto perfetto , Mi nutro di serie tv e non dimenticate di mettere like alla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornati su tv e cinema.

3.02 - There Are Worse Things
  • Umano
Sending
User Review
4.5 (2 votes)
Comments
To Top