fbpx
How to get away with Murder

How to Get Away With Murder: Recensione dell’episodio 1.09 – Kill me, kill me, kill me!

Cala finalmente il sipario sulla (infelice) vicenda che vedeva al centro la morte di Sam Keating e sul punto interrogativo sulla testa del suo assassino. Quel punto interrogativo, finalmente, è stato sostituito da un punto esclamativo che urla ‘ve l’ho fatta ragazzi, ve l’ho fatta’. Perché sarebbe stato semplice fermarsi su Michaela, che poteva facilmente essere presa in considerazione come murder per via dell’aria sconvolta e devastata che avevamo imparato a disprezzare nei flashfoward, ma HTGAWM è molto più che semplice banalità – anche se sono sicura che molti si sentano in dovere di dissentire – e quindi anche una morte non può essere una morte semplice, comune, ma dovrà essere htgawm_109_3una doppia morte e anche l’assassino che inizialmente si pensava fosse proprio la signorina che non aveva voglia di firmare l’accordo prematrimoniale, alla fine, si rivela essere nessun’altro se non il ragazzo ‘lista d’attesa’, come Connor l’ha soprannominato. Personalmente non avrei mai pensato che fosse stato Wes, dal momento che non avevamo ancora tutti i pezzi del puzzle di quella notte, ma vedendo che si è trattato di un gesto impulsivo, quello che l’ha portato a spaccare la testa di Sam con il trofeo, nel tentativo di difendere Rebecca rispondo che si, ci può anche stare.

Quello che ho maggiormente apprezzato dell’episodio è stata la ricostruzione totale di quella notte. Sapevamo bene o male quello che stava per accadere ma, dal momento che avevamo avuto solo spezzoni di una vicenda più lunga e complessa, per di più sfasati dal punto di vista temporale, questo excursus nella notte del Falò è stato provvidenziale. Non solo in quanto ci ha permesso (finalmente, aggiungerei) di realizzare completamente quello che è accaduto ma anche venire a conoscenza htgawm_109_4di passaggi fondamentali che ci erano sempre stati preclusi. Un esempio, tra i miei momenti preferiti di questo winter finale, senz’altro la scena da wrestling tra Sam e i cinque della Keating. E’ stato divertente guardare Connor a terra mentre le ragazze erano quelle che gestivano la situazione, poiché tra Laurel, Michaela e Rebecca direi che se la sono cavata egregiamente. Restando in tema femminile, non ho particolarmente sofferto per Bonnie, ma penso sia comprensibile, dato che non ha mai fatto nulla per essere simpatica o suscitare empatia, quindi quando si è ritrovata con un tipo qualsiasi in un bar: problemi tuoi, sorella, problemi tuoi. Al posto di Asher non l’avrei mai lasciata restare ma, si sa, gli uomini hanno le loro debolezze ed era evidente che per Asher fosse Bonnie quella debolezza già da qualche tempo.

Il confronto tra Laurel e Frank, al contrario, l’ho trovato un po’ banale. Sicuramente comprensibile il desiderio di Laurel di restituire il trofeo rubato da Michaela e molto altruistico da parte sua, ma la storiella del furto? Da quando è così facile andare out-of-character senza che nessuno batta ciglio? D’accordo che Frank è cotto e crederebbe anche al fatto che la luna è rosa, se glielo dicesse Laurel con quegli occhi da cerbiatta, ma così htgawm_109_5mi è sembrato davvero troppo. Ma non abbiamo ancora citato una persona importante, oserei dire importantissima, che è il fulcro dell’episodio quasi quanto se non più dell’omicidio di Sam.

Viola Davis è stata divina. Avevo molto dubitato delle sue doti recitative, senza farne segreto nel commento del pilot, dal momento che avevo trovato diverse sue espressioni facciali finte o perfino poco enfatizzate. Dimenticatevene. In questo episodio Annalise si comporta con una forza e un coraggio impareggiabili. Come scopriamo alla fine, la linea temporale è leggermente diversa rispetto a quella che l’episodio ci aveva spinto a considerare. Dopo essere andata alla stazione di polizia, infatti, Annalise è tornata a casa, non è andata subito a casa di Nate: Nate era la sua copertura. Scoprire alla fine che tutto quello che Annalise ha fatto, tutto quello che ha detto – lasciandoci alquanto perplessi di fronte alla telefonata riconciliante fatta al marito che ha tentato di ucciderla – è stato propedeutico per creare un alibi, per se stessa e per gli altri. Perché lei ha visto Wes prendere il trofeo e gli ha detto di non sentirsi dispiaciuto. Credo di aver fatto un gridolino, nel vedere quella scena: una donna forte, affermata come lei che non si scompone di fronte al corpo senza vita del marito ma, anzi, mette da parte la moglie ferita e tira fuori gli artigli di avvocato con i contro fiocchi, pur avendo le guance rigate da lacrime. Se c’era qualche dubbio sulla Davis con questo episodio viene spazzato via senza il minimo dubbio.

htgawm_109_2Eccoci dunque alla fine della vicenda che ci ha tenuto sospesi per questa prima metà della stagione. Si è messo in dubbio il tono della serie, una volta che l’assassino e la sua identità fossero venuti fuori, ma direi che il twist finale afferma con prepotenza una certezza: ci sarà da divertirsi, d’ora in poi! Sam è morto e Annalise non sembra – almeno per adesso – intenzionata a denunciarne l’assassino. Per non parlare del gruppo dei ragazzi. Fino ad ora erano stati avversari, nulla più che collaboratori, ciascuno con i propri obbiettivi e un proprio tornaconto. Ora invece sono uniti da un segreto, quello di un assassinio che li ha legati a vita, e spero che questo comporti un cambiamento radicale – anzi, sono certa che sarà così. Spero di vederli diventare più uniti – Asher escluso, poveraccio – e sono curiosa di vedere le loro interazioni, non solo tra di loro come gruppo ma anche con i rispettivi compagni: Laurel è in sospeso tra Frank e il suo ragazzo, Connor ha ammesso (mentendo) a Oliver di avere un problema di droga e Rebecca è ancora in un hotel. Le accuse contro di lei dovrebbero cadere, dal momento che una sconvolta Annalise in vestaglia blu ha ammesso che è stato Sam ad uccidere Lila, ma cosa comporterà questo per Rebecca? Direi che l’unica che ha da perdere in fatto di interesse come personaggio è proprio lei, che ora non è più nel mirino del pubblico e degli avvocati. Sarà relegata a ragazza di Wes, d’ora in poi? Nate scoprirà di essere stato una mera copertura per la Keating? Insomma, se non fosse ancora chiaro, non vedo l’ora di vedere cosa succederà dopo. E non mentite: lo volete anche voi!

Per restare sempre aggiornati su How to Get Away With Murder , con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per How to Get Away With Murder Italia e per Le Regole del Delitto perfetto Italia

Comments
To Top