How I Met Your Mother

How I Met Your Mother: Recensione degli episodi 9.10 e 9.11 – Mom and dad, Bedtimes stories

gli ultimi due episodi di How i met your mother non ci hanno di certo fatto impazzire

Doppia recensione per due puntate accomunate dall’essere abbastanza deludenti. Ormai per ogni recensione che si fa di How I Met Your Mother, le critiche sono sempre le stesse, penso che far svolgere un intera stagione in un lasso temporale di trenta ore sia l’idea più sbagliata che gli sceneggiatori abbiano mai avuto nella loro vita! Infatti le puntate di questa stagione si possono suddividere in due tipi: il primo tipo sono le puntate mediamente noiose, che si svolgono nell’hotel a poche ore dal matrimonio, dove ovviamente non sanno esattamente cosa raccontare, perché in due ore di vita normale è difficile che succedano chissà quali avvenimenti;  per cui se ne escono con idee molto banali e un po’ stantie, qualcosa che tiri avanti la baracca, come vediamo nell’episodio 10 “Mom and Dad”. L’altro tipo di puntate sono più interessanti a livello di contenuti, perché sono costruite interamente sui flashback e quindi hanno possibilità di ovviare alla noia del matrimonio, riportandoci nella vita di tutti i giorni dei protagonisti, anche se la grande pecca è che l’avanzamento della trama e gli sviluppi attuali sono nulli, sono solo un insieme di gag, che dovrebbero essere divertenti, sul passato dei protagonisti; come vediamo nell’episodio 11 “Bedtimes stories”. Diciamo che mi sono sforzata per finire di vedere entrambi gli episodi, solo per amor di recensione, perché per entrambe avrei voluto  spegnere tutto dopo i primi 10 minuti… perché purtroppo non sembra essere rimasto nulla della commedia brillante e sfacciata a cui ci siamo affezionati nelle scorse stagioni, le battute a volte non fanno neanche sorridere, e i ricordi di loro 5 insieme al pub, sembrano di una vita fa!

Mom and Dad : Quando Barney vede i genitori (divorziati da anni) che si salutano, si convince delle seguenti malsane idee: how-i-met-your-mother_01) si amano ancora 2) devono tornare insieme. Purtroppo c’è il piccolo problema che il padre di Barney è felicemente sposato con un’ altra donna e i genitori non ne vogliono proprio sapere di riavvicinarsi, ma queste piccole complicazioni non possono certo fermare i diabolici piani di Barney che, però, non è il solo ad avere avuto l’idea della riunificazione familiare. Suo fratello James, infatti, ha avuto esattamente la stessa illuminazione, però con il proprio padre, il revernedo Gibbs, altro ex di Loretta, arrivato alla spicciolata per celebrare il matrimonio. Barney metterà in atto ogni cosa per farli riavvicinare, dal far sparire la nuova moglie del padre, a chiudere i genitori in ascensore con musica romantica e preservativi. Purtroppo tutti buchi nell’acqua perché Loretta si sta già rivedendo con il reverendo Gibbs, per la felicità di James! Sebbene questa storia non mi abbia fatto impazzire, ha sicuramente più senso di quella che in questa puntata vede coinvolti Ted e Lily: un misterioso imbrattatore rovina un’ importante fotografia che Barney aveva affidato a Ted, versandoci sopra dell’inchiostro. Da qui partono delle indagini per scoprire chi e perché ha compiuto l’ignobile gesto. Il detective Mosby scopre che è stato William Zabka, per rubargli il ruolo da testimone di nozze e rimpiazzarlo nel glorioso compito.

Top Scene: Marshall, Marvin e Daphne in viaggio che cantano e ballano nelle posizioni più assurde la contagiosissima canzone “500 miles”.

Bedtimes stories: sicuramente più simpatico dello scorso episodio, questo si apre con Marshall sull’autobus che finalmente2 lo porterà al matrimonio (nello scorso episodio ha lasciato la macchina a Daphne); qui scopriamo che Marvin sembra addormentarsi solo quando sente parlare in rima. Così parte un episodio fatto di flashback attraverso cui Marshall racconta delle storielle sulla vita degli amici, ovviamente tutto in rima, per riuscire a placare il figlioletto. Gli episodi che ci racconta sono semplici e non molto coinvolgenti: Ted che esce con una ragazza e non riesce a capire se si tratta di un appuntamento oppure no,  Robin che rivisto un suo ex in pasticceria (SIII stava proprio con Dawson Leery!) gli ruba la torta di nozze e finisce per mangiarsela tutta, mettendo in atto un impresa epica e infinite Barney alle prese con l’alto concilio dei donnaioli. L’idea delle rime è simpatica, forse con dei contenuti più intriganti avrebbe reso ancora di più.

Top Scene: nell’episodio dedicato a Ted, le immagini di Barney che compaiono con il mappamondo “date- not a date”

Scusate………. ma la MAMMA???

Comments
To Top