fbpx
Homeland

Homeland: cosa sappiamo della settima stagione

homeland
IMDb

Con la premiere ormai non più tanto lontana è il momento adatto per fare un riepilogo delle varie informazioni a disposizione sulla settima stagione di Homeland che debutterà su Showtime il giorno 11 Febbraio.

Leggi Anche:  la recensione del finale della sesta stagione

L’attentato sventato contro il presidente Keane (Elizabeth Marvel) grazie al sacrificio di Peter (Rupert Friend) immolatosi per salvare Carrie (Claire Danes) si è rivelato la scusa migliore per imprimere una inattesa svolta autoritaria con l’arresto e l’imprigionamento senza prove di oltre 200 tra agenti e cittadini incolpevoli. A farne le spese anche Saul (Mandy Patinkin), ma soprattuto a restare sconvolta è proprio Carrie che ha prima visto morire davanti ai suoi occhi Peter e poi dovuto rendersi conto di aver riposto completa fiducia nella persona sbagliata. La settima stagione vedrà Carrie, trasferitasi a casa della sorella Maggie (Amy Heargraves) per restare a Washington, fare i conti con il lutto e con una America che ha ceduto alla paranoia degli attacchi al suo presidente reprimendo le libertà costituzionali che sono la sua essenza. Dalla sua parte, la Keane avrà il nuovo consigliere per la sicurezza nazionale che, con un cliffhanger svelato dal trailer, sarà proprio lo stesso Saul. Carrie contro Saul, quindi? Di questo parlano proprio Claire Danes, Elizabeth Marvel e Mandy Patinkin nell’ultimo promo rilasciato dalla rete che potete vedere qua sotto.

Ecco qualche video :

Sia dal trailer che dalle parole del cast si capisce che un ruolo di primo piano sarà svolto da Brett O’Keefe (Jake Weber) che nella passata stagione aveva provato ad infangare il nome del defunto figlio della Keane per spingerla alle dimissioni. La svolta autoritaria di quest’ultima offrirà ulteriori argomenti al giornalista televisivo che dal trailer sembra intenzionato a passare da una opposizione fatta di parole e video ad una vera e propria rivolta armata. Non è un caso, quindi, che Jake Weber sia stato promosso a series regular come anche Maury Sterling e Linus Roache. Se per il primo si tratta di una promozione meritata dopo anni sul campo e che lascia intendere una costante presenza del fido Max, la notizia dell’upgrade del fu re Ecbert di Vikings suggerisce un inedito ruolo di primo piano come probabile dal momento che il suo David Wellington è il nuovo braccio destro della presidente Keane. New entry assoluta è invece James D’Arcy da Agent Carter (ma anche visto di recente in Dunkirk) che interpreterà un ruolo ricorrente come agente speciale dell’FBI che ha collaborato in passato con Carrie.

In attesa di immergersi di nuovo nelle adrenaliniche avventure di Carrie e nei sempre realistici intrighi di Homeland vi lasciamo con il trailer della settima stagione che ci ricorda subito il ritmo frenetico e la tensione ricorrente a cui dovremo abituarci.

Guarda il trailer della settima stagione di Homeland

Comments
To Top