fbpx
Homeland

Homeland: Recensione dell’episodio 5.11- Our Man in Damascus

Come hanno già detto gli altri “colleghi recensori” prima di me, parlare di Homeland quest’anno è veramente difficile.
homelandE’ difficile perché si vorrebbe esprimere un’opinione politica sulla situazione drammatica che stiamo vivendo; soprattutto chi vive in una grande capitale europea (Edoardo qui ci ha raccontato proprio del clima a Berlino) sa che, l’ansia, la paura raccontati in questa stagione di Homeland, sono veramente e paurosamente identici alla realtà che stiamo vivendo proprio adesso: l’esercito con i mitra nella metro, nelle stazioni dei treni, continui allarmi bomba, metro bloccate ogni due per uno (per fortuna questo un po’ meno ora)… insomma lo sapete, verrebbe quindi naturale sfruttare quest’opportunità per allargare il discorso a una riflessione politica, anche perché Homeland ci induce varie volte a questo. In questo decimo episodio, ad esempio, c’è l’entrata in scena del professore universitario che ottiene la cattedra all’università di Berlino e che invece di ringraziare per l’opportunità ricevuta (come chiunque si trovasse a inseguire la carriera accademica) trama insieme agli immigrati di seconda generazione per organizzare un attentato nella capitale tedesca. Capite anche voi che già solo questo aprirebbe a mille riflessioni, ma dobbiamo resistere, perché nonostante parte della trama sia molto aderente alla realtà, Homeland resta una serie tv con una trama scritta con l’obiettivo di stupire d’intrattenere.
homeland

Our Man in Damascus è il titolo di questo decimo episodio, ma è anche il titolo del libro Our Man in Damascus: Eli Cohn, che narra la storia di Cohn agente segreto israeliano che si era infiltrato tra il 1961 e il 1965 in Siria, ottenendo straordinari successi in campo politico, il riferimento a Alison è ovviamente scontato.
Alison più che una spia però, è una mercenaria, si è venduta ai russi per soldi, non c’è amore per la patria o altra giustificazione che possiamo concederle ed è proprio il ritratto così schietto di questo personaggio la cosa che meglio ha funzionato in questa stagione. La rocambolesca ma lucida messa in scena orchestrata da Alison per seguire l’ultimo ordine operativo dei Russi ci dice tutto di questo personaggio, pronto a giocarsi anche l’ultima carta pur di scamparla e fuggire, riuscendo nel suo intento, quello cioè di dirottare tutte le forze di polizia nel posto sbagliato.

Alla fine l’attentato non era all’aeroporto ovviamente, ma alla stazione e Carrie è l’unica a seguire il suo istinto, dopo aver dovuto quasi sacrificare la vita di quel povero uomo di Quinn.
HomelandIn assoluto il personaggio più sfortunato della stagione e sicuramente il più sacrificato come già avevamo fatto notare in passato. Quinn ovviamente non si sveglia e non ci viene risparmiata neanche un minuto della sua sofferenza e neanche quella di Saul e Carrie grazie alla sempre eccellenti prestazioni di Mandy Patinkin e Claire Danes.
Homeland con Our Man in Damascus introduce alla perfezione l’atteso finale di stagione dimostrando che se pur con qualche difficoltà iniziale nella sceneggiatura, questa stagione è riuscita comunque a intrattenere lo spettatore.
homelandLe persone tendono a voler vedere le cose che più temono, soprattutto per esorcizzare la paura che è il sentimento che ci blocca e ci impedisce di agire, Homeland ha intercettato questo sentimento e probabilmente ha vinto di nuovo. Alex Gansa e gli altri sceneggiatori si sono presi un bel rischio quando hanno deciso di spostarsi in Germania senza risparmiarle anche qualche frecciatina diretta e neanche troppo velata. In questo episodio vediamo i mezzi di tortura su Faisal Marwan che ottengono l’opposto dei risultati sperati, la minaccia di Saul all’uomo però ci resta bene in mente : “se non parli a me che sono della Cia, poi dopo ci pensa la polizia tedesca”

In attesa del prossimo episodio e delle prossime recensioni ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

5.11- Our Man in Damascus
  • Attuale
Sending
User Review
3.75 (4 votes)
Comments
To Top