fbpx
Homeland

Homeland: recensione dell’episodio 5.04 – Why is this night different?

Homeland

Quando si dice un finale col botto. In Why is this night different?, in realtà, i botti sono due e avranno dei contraccolpi di un certo peso nel proseguimento della stagione. Dei contraccolpi che lanciano ancor di più Homeland nell’imprevedibilità della sua trama, nei colpi di scena mai telefonati, nel far credere che certe cose stiano in un modo quando invece stanno in un altro.Homeland 5X04 - 1

Ma procediamo con ordine. La parte centrale dell’intero episodio resta l’incontro tra Carrie e Quinn. Era prevedibile che Quinn le risparmiasse la vita venendo meno alla sua missione di eliminatore di obiettivi umani. Anzi, si premura di aiutarla a fuggire da chi la vuole morta spiegandole che la persona che vuole la sua testa è Saul. Immaginabile lo shock provato da Carrie una volta venuta a conoscenza della notizia. Shock che si va ad aggiungere ad uno dei momenti più intensi dell’episodio, quando Carrie registra un videomessaggio di addio alla figlia. Una scena che mette in risalto, se ancora una volta ce ne fosse bisogno, l’immensa bravura di Claire Danes.

Il rapporto tra Carrie e Quinn è sempre stato un qualcosa di ambiguo e oscuro che mai gli autori hanno voluto rendere esplicito più di tanto. Non ci sarà sentimento, ma l’uno con l’altra sono legati da una forma di protezione che gli spinge a sovvertire le cose in caso di necessità, proprio come dimostrato da questo episodio.

L’altra parte fondamentale dell’episodio, costruita alla perfezione per raggiungere il climax finale, è il tentativo della CIA di spingere il Generale Youssef, ben visto dagli States, a prendere il posto di Bashar Al Assad per governare la Siria. Non sapremo mai se il piano messo in atto dagli Stati Uniti sarebbe funzionato. Youssef, infatti, troverà la morte in un’esplosione aerea avvenuta pochi istanti dopo il decollo.

Ma a prendersi la ribalta finale dell’episodio è Allison, la direttrice CIA in campo tedesco apparsa fino a quel momento come una presenza innocua e silenziosa, ma spietata quanto necessario per essere lei e non Saul la persona che vuole Carrie morta. Allison, stando agli indizi attuali, potrebbe essere colei che tiene le fila di ogni cosa, anche della mancata sostituzione di Assad in Siria. Sappiamo bene quanto le trame di Homeland siano aderenti alla realtà (e questo episodio ne è un’ulteriore dimostrazione) e il collegamento tra Allison e russi (da sempre in buoni rapporti con Assad) fa pensare proprio ad un doppio gioco della stessa.Homeland 5X04 - 2

Restano sullo sfondo le vicende dei due hacker un po’ maldestri. Sarà perché ciò che accade altrove è estremamente più interessante, ma questa storyline appare al momento più come un riempitivo che un qualcosa che possa promettere dei colpi di scena o determinate sorprese.

Si aprono scenari interessanti per i prossimi episodi a venire. Dopo cinque anni, quando molte serie cominciano ad appesantirsi, Homeland è più vivo e vegeto che mai, riuscendo a costruire all’interno di quello che è il panorama politico internazionale delle trame credibili (con la giusta dose di spettacolarità concessa ad un prodotto pur sempre di intrattenimento) e capaci di farci riflettere su quanto le azioni di pochi si riflettano sul destino di molti.

In attesa del prossimo episodio e delle prossime recensioni ricordatevi di mettere link alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

5.04 - Why is this night different?
  • Esplosivo
4
Sending
User Review
5 (2 votes)
Comments
To Top