fbpx
0Altre serie tv

Hieraglyph: primo sguardo sulla serie egizia della Fox

Si, si, si e ancora una volta si! Se da piccoli volevate fare gli egittologi (eccomi!), se avete amato i primi due capitoli della saga della Mummia (il terzo era inguardabile, concordate?) e l’Egitto, più in generale, è da sempre una volta passione, la prossima stagione televisiva vi regala una serie da non perdere: Hieraglyph, un action-adventure series ambientata nell’antico Egitto con la firma di Travis Beachamp ( che ha già lavorato a produzioni ‘epiche’ con Pacific Rim e Clash of Titans).

HIEROGLYPH-700x386La storia si apre con il furto del famigerato Book of Thresholds, rubato dal più sicuro rifugio d’Egitto, e per recuperarlo viene fatto uscire di prigione il famigerato ladro Ambrose (Max Brown, altimenti noto come Edward Seymour ne I Tudors) che, tuttavia, presto scoprirà come il mondo fuori dalla cella dove ha trascorso gli ultimi cinque anni sia tutt’altro che sicuro. Al servizio del faraone Shai Kanakht (Reece Ritchie), dall’indole alquanto altezzosa e spietata, il ladro dovrà muoversi tra gli intrighi di una corte piena di spie e misteri. A popolare la vita del palazzo ci saranno, inoltre, la sorellastra del faraone, Max+Brown+abLb60k53knmNefertari Kahakht (Condola Rashad) e un passato amore di Ambrose, la sacerdotessa Peshet (Caroline Ford).

Aiutato da vecchi amici, come Vocifer (John Rhys-Davies, Gimli per gli amici), dovrà vedersela anche con personaggi tutt’altro che rassicuranti, tra cui il capitano delle guardie che, cinque anni prima, l’aveva imprigionato, Rawser (Antony Busnee), il capo della malavita cittadina, Djet, o la spia Lotus Tenry (Kelsey Chown), concubina di palazzo, occhi ed orecchie di un rivale dello stesso Faraone.

La 20th century fox ha ordinato una prima stagione di ben 13 episodi già ad ottobre. Al fianco di Travis Beachamp ci saranno Anna Fricke, già showrunner di Being Human. Peter Chernin, Katherine Pope e Miguel Sapochnik (Fringe) saranno i produttori esecutivi al fianco di Beachamp. Che dire? Le premesse per una serie fantastica ci sono tutti: non ci resta che aspettare e vedere!

Comments
To Top