fbpx
News Serie TVSerie Tv

Hayden Panettiere: “Dopo Heroes credevo che la mia carriera fosse finita”

hayden_panettiere2Hayden Panettiere ha confessato di aver temuto il peggio dopo la cancellazione della serie Heroes che l’aveva portata al successo. L’attrice, che nel telefilm della NBC andato in onda dal 2006 al 2010 interpretava la cheerleader Claire Bennett, ha affermato di aver passato un periodo di grande cambiamento prima di entrare a far parte del cast di Nashville.

La cancellazione nel 2010 del telefilm è stata per Panettiere come “una tonnellata di mattoni caduta in testa” che le ha fatto credere “che nessuno avrebbe più puntato su di me un’altra volta.”

“C’è stato un periodo di riposo abbastanza lungo tra Heroes e Nashville. Dovevo passare un periodo di transizione prima di dedicarmi ad altro. Non so quanto sia visibile questa trasformazione ma mi sono impegnata molto.” Secondo Hayden, Nashville le è stato proposto nel momento giusto e con il personaggio giusto per questo preciso momento nella sua carriera da attrice. “Juliette è così lontana dal ruolo da brava ragazza che interpretavo in Heroes, ma in un certo senso deve fingere di essere una brava ragazza per ottenere ciò che desidera. Juliette è forte, ma quando piange lo fa davvero e in modo onesto. È una giovane donna che ha subito molte ingiustizie nella vita e cerca di scappare da un passato non proprio idilliaco. Cosa avrei potuto chiedere di più?

NashvillePanettiere ha aggiunto di aver preso ispirazione dalle sue esperienze personali per raccontare i problemi e la vita all’interno dell’industria dello spettacolo e, nel caso di Nashville, di quello musicale. “Molto di quello che devo recitare per il personaggio di Nashville è preso dalla mia esperienza personale. Sono cresciuta nell’industria cinematografica, sotto i riflettori e so cosa significa affrontare alcuni degli ostacoli che Juliette trova sulla sua strada. In questo mondo ci sono così tante porte aperte che sembra normale ogni tanto attraversarne una anche quando non si dovrebbe. La differenza tra me e Juliette è che io ho sempre avuto attorno a me le giuste persone che mi hanno impedito di fare scelte affrettate ed errate.”

Micra

Fondatore - Trentina, social and serial addicted. Nominata santa padrona del canederlo e adepta alla sacra arte del parampampoli. Lavora come Project Manager per un'agenzia di comunicazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button