fbpx
Hart of Dixie

Hart of Dixie: Recensione dell’episodio 3.04 – Help Me Make It Through the Night

Salve zucche, benvenuti ad una nuova recensione! Anche la dottoressa Zoe ci trasporta in questa notte dei morti viventi, ed io, in parte molto stufa di tutto questo arancione e di tutte queste ragnatele, ho deciso di adattarmi, proponendovi una recensione un po’ diversa dal solito; esamineremo l’episodio in questione (dal titolo lunghissimo) assegnando la parola “dolcetto” per i contenuti positivi e la parola “scherzetto” per tutto ciò che mi ha fatto storcere il naso.

Quindi, pronti, partenza, via:

Help Me Make it Through the NightDOLCETTO: Lemon, non dovrei neanche aggiungere altro, il suo personaggio continua a confermarsi il mio preferito stagione dopo stagione, in particolare in questo episodio, perché si ritrova a dover chiamare la nonna per ristabilire la sua popolarità. E qui il dolcetto ha il suo cuore di cioccolato, infatti le dinamiche familiari tra lei e la nonna mafiosa sono veramente divertenti, danno pepe all’episodio molto più di altre battute. Tutto andrebbe bene se non venisse introdotto un nuovo personaggio che impedirà, ciò per cui tifiamo da settimane ossia, Lemon-Ade, infatti per i nostri cuori solitari dell’Alabama pare non sia possibile un happy ending, ma tutto finirà molto presto.

SCHERZETTO: Annabeth e Lavon. La loro storyline di questo episodio delle streghe, è inutile, inconcludente per la trama orizzontale e di sviluppo troppo rapido per un singolo episodio. Help Me Make it Through the NightIo, mi chiedo perché non viene più sfruttato nessuno di questi due personaggi, in particolare quello di AB; in quaranta minuti assistiamo ad capovolgimento totale della sua persona descritta nelle precedenti stagioni, il suo era un ruolo di donna forte, che supera un divorzio e prova e riesce a realizzarsi da sola, che lotta contro la migliore amica per amore, e ora a quanto pare, vuole solo figliare squadre di football. Non ho niente contro la famiglia felice, ma almeno il cambiamento degli obiettivi poteva essere graduale…

DOLCETTO: Wade. Rimasto l’unico protagonista fedele alla sua storia personale, è davvero l’unico punto fermo in questa trama ballerina. Cerca infatti di superare la continua vista della donna che ama e non lo ricambia, con ragazze a caso che però hanno fidanzati grossi il doppio di lui; insomma, le scene con George (personaggio che ormai non prendo neanche più in considerazione) sono spiritose e molto vere, quindi viva la coerenza e viva Wade.

SCHERZETTO: Doc. Superata davvero da Lemon nelle preferenze degli spettatori, il personaggio della Bilson, stenta a stare in piedi, incapace di capire quello che vuole, e senza alcun tipo di via da percorrere sbanda, tra episodi in cui cerca di rimettersi in sesto e episodi in cui vuole disperatamente aiutare tutti, hart-of-dixie-3x04senza però affrontare se stessa. Mi spiace, perché l’attrice è molto brava, comica, divertente e con il giusto lato sexy che serve al suo personaggio, ma la scrittura proprio non va, e non l’aiuta.

DOLCETTO: Bon-Bon finale va a Joel; sì, lo so cosa starete pensando, hai detto poche recensioni fa che il suo personaggio non è scritto bene, serve a poco etc… Bene, non sarei un buon recensore se non cambiassi idea, ed in questo episodio devo dire che Joel, mi è piaciuto molto, è davvero l’uomo da sposare ma al tempo stesso così imbranato da suscitare in noi donne quel sentimento di dolcezza e pena, che immediatamente ce lo fa piacere. Si veste da Antonio, nonostante porti degli occhiali da Nerd, si sacrifica perdendo quel minimo di amicizia con Lavon, solo per aiutare Zoe, ed infine cerca di costruire un rapporto con Wade, nonostante sappia tutti i suoi trascorsi e, ah dimenticavo… è fan del Trono di Spade.

Concludendo la mia classifica del “Trick or Treat”, devo dire che l’episodio generale, si merita un giudizio abbastanza scarso, in parte per la trama inconsistente e, in parte, per aver introdotto un altro golden boy per Lemon e quindi aver reso molto caramelloso e noioso il tutto. Sperando che qualcosa cambi, e di ritrovare quell’atmosfera dolce ma divertita della prima stagione.

Buoni mostri!

Good Luck!

Comments
To Top