fbpx
Hart of Dixie

Hart of Dixie – 2.05 Walkin’ after Midnight

Questa settimana torniamo a Bluebell per la puntata di Halloween, e, piccolo inciso, non so voi, ma io adorerei fare un Halloween in America. Settimana dopo settimana Hart of Dixie consolida la sua posizione; si tratta di ottimo prodotto, scritto bene e recitato altrettanto bene. Ha il posto che aveva Gilmore Girls per quanto mi riguarda e riesce a raccontare le vicende di una piccola cittadina senza essere troppo macchiettistico, e a facendoci innamorare dei vari personaggi.

Questa settimana vediamo consolidarsi due rapporti quello tra Lemon-Lavon e quello tra Zoe-Wade, ma andiamo con ordine.

Lemon-Lavon: i nostri due sono sempre impegnanti nella campagna elettorale, detta anche “abbattiamo il nostro comune nemico- Ruby-“. Per cercare di ottenere altri 22 voti Annabeth ha l’idea di fingere che lei e Lavon si stiano frequentando. Durante l’Halloween party i due riescono a sembrare una coppia, e ad ottenere i voti che servono per vincere, ma non son tutte rose. Infatti Lemon non è per nulla felice della scelta di Lavon di mentire per ottenere voti, per lei è come mettersi sullo stesso piano di Ruby. Ma è solo questo il motivo per cui Lemon è infastidita e invece di bere solo vino bianco passa al gin, o forse c’è qualche sentimento che si sta risvegliando?

Lavon farà la cosa giusta, ammetterà il proprio sbaglio, perdendo i voti, ma risalderà la proprio posizione sia nei confronti di Ruby, che ammetterà che lui è cambiato ed è cresciuto (magari Ruby deciderà di andarsene da Bluebell!!), sia nei confronti di Lemon; quel abbraccio dice molto, secondo me, di quello che potrebbe succedere nelle prossime puntate, si vede che lei prova ancora qualcosa nei confronti di Lavon e vederlo con Annabeth ha riacceso quella fiamma.

Zoe-Wade: la monogamia della coppia viene messa a dura prova durante questa puntata. Wade si trova a dover rifiutare più avance da parte di varie fanciulle durante il party, ed è bello vedere il suo sforzo per non cedere alla tentazione ma rimanere fedele a Zoe, anche senza ammettere che è in una relazione.

Invece sul fronte Zoe ci si mette un sonnambulo George a minare il rapporto; infatti, durante i momenti da sonnambulo, George è convinto di essere in una relazione con Zoe, e lo dice davanti ad una delle ragazze che sta frequentando e davanti a Wade. Mi è parsa giusta la reazione di Wade dopo questa rivelazione, dopo aver rifiutato una delle ragazze corre alla barca e butta in acqua Gorge, dopo aver chiesto a Zoe quale fosse la sua scusa per il quasi bacio con George, visto che lui era sonnambulo.

Durante la conversazione tra George e Zoe, i due ammettano quello che vogliono, Zoe ribadirà che non vuole essere la sua rebound e che sta frequentando qualcuno in questo momento e così dovrebbe fare anche lui.

La puntata mi è piaciuta; unico neo, ho trovato un po’ forzato l’introduzione del nuovo personaggio femminile con cui dovrà cominciare una relazione George. Voglio dire, dopo solo due scene con cui George ci ha a mala pena interagito, ecco che magicamente è lei quella giusta con cui iniziare qualcosa, subito dopo averne parlato con Zoe; mi sembra un po’ troppo affrettata. Poi vogliamo parlare di Wade in versione James Bond? Povero, nessuno ha riconosciuto il costume; apprezzo molto che gli autori vogliano mostrarci un Wade più maturo e che cerca di potare avanti la relazione con Zoe.

Best quote: i’m not afraid, i’m newyorker!

Comments
To Top