fbpx
Recensioni Serie Tv

Harper’s Island – 1.07 Thrack, Splat, Sizzle

Perché in questo telefilm si ostinano ad utilizzare il colpo di scena del “ti sorprendo alle spalle”? A parte il fatto che si capisce dall’inquadratura, da come si guardano in torno e da come la camera si avvicina che sta per esserci un BUH! Però alla settima puntata mi aspetterei altro. A dire la verità una volta sono sobbalzata, cioè quando Abby girella nel giardino e parte la motosega del giardiniere. Più che altro non mi aspettavo che sarebbe stato quello il rumore dopo la solita perlustrazione con lo sguardo a 360°.
C’è anche da dire che se cercate un omicida guardate il giardiniere: solo un idiota o un assassino possono alzare in quel modo la motosega (con Malcolm), ancora in azione…..

(Tutte le immagini promozionali dell’episodio nella Gallery)

 

Tornando all’episodio in sé, anche questa volta abbiamo un ritmo piuttosto veloce. Sono trascorse solo poche ore dal momento in cui JD si è rifugiato nella baracca dell’uomo sfigurato. E’ il giorno del matrimonio e una Trish ancora distrutta per la morte del padre, per il cui omicidio l’unico indiziato è JD, decide di annullarlo. Anzi decide di non sposare più Henry perché ogni volta che lo guarda rivede il padre.
Certo che se il più sospettabile (JD) è sicuramente innocente – l’avrebbero bruciato un po’ troppo presto, inoltre è un gothboy che si diverte coi petardi e va in giro con le Converse, come può uccidere uno cosi – devo dire che comincio a sospettare dei buoni: Henry e Jimmy.

L’episodio con degli inserti di flashback ci permette di capire più nel dettaglio cosa è successo 7 anni fa. E soprattutto perchè è successo. Abby e Jimmy stanno preparando di nascosto una notte di “campeggio” insieme, la madre della ragazza è ancora viva e intuisce tutto ma in sostanza le dà un buffetto sulla guancia (eh sì anche mia madre…), quando cominciano a verificarsi fatti strani: dapprima un’esplosione al porto attira l’attenzione dei due fidanzati, poi quando Abby torna a casa trova la porta forzata e una tazza rotta. Riceve una telefonata del padre che le intima di chiudersi in casa e aspettare il suo arrivo. E lei cosa pensa bene di fare? Di correre nella foresta alla ricerca della madre, imbattendosi dapprima in un uomo vestito di scuro che prende a vangate (o remate) una persona, distratto poi dall’arrivo di Jimmy, e poi nell’ “albero degli impiccati” che avevamo già visto nel primo episodio. Ci viene poi fatto vedere l’allontanamento forzato di Abby ma ancora non ne capiamo le ragioni.

Queste vengono fuori da un confronto tra lo sceriffo e la figlia, che poco prima era stata avvicinata dall’uomo sfigurato che aveva dato rifugio a JD. L’uomo dice di chiamarsi Cole Harken e di essere stato un vice dello sceriffo, che a quanto pare non sta dicendo tutta la verità. La verità infatti è che Wakefield non è capitato sull’isola in modo casuale. Conosceva la madre di Abby quando erano a Seattle, anzi erano fidanzati (ma pensa!) e quando lui ha cominciato a dare di matto lei è scappata proprio sul quell’isola (ma pensa!), sposando lo sceriffo e scatenando in John una pazza gelosia (ma pensa!), fino al punto che lui la insegue per vendicarsi.

Diciamo che non è proprio l’ultima delle novità quella di individuate dei collegamenti un po’ forzosi con i protagonisti principali della serie, forse sarebbe stato più innovativo se il tutto fosse risultato casuale e completamente random, comunque prendiamo atto della cosa.

Rimangono comunque alcune questioni irrisolte. Perché l’uomo vestito di nero che Abby vede mentre si nasconde tra la vegetazione (nel flashback di sette anni prima) non viene inquadrato in volto? In fondo conosciamo il viso di Wakefield. Le soluzioni sono due: o erano in bolletta e non potevano permettersi di pagare il cachet di Callum Keith Rennie per una comparsata così limitata, oppure c’è implicato qualcun altro ed era troppo presto per rivelarlo. Lo vedremo sicuramente nelle prossime puntate.
Perché Wakefield, che aveva un odio ben mirato, ha ucciso tutte quelle persone? Si sono trovate sul suo cammino per caso, o avevano dei legami con lui? Ovviamente ammesso e non concesso che lo sceriffo ci abbia detto tutta la verità.

La conclusione di tutto il ricordo di Abby è che si rimette con Jimmy, la qual cosa non può altro che farmi piacere (non sono carinissimi? 😀 ).

Passando alle trame secondarie abbiamo JD che viene braccato e catturato, ma sappiamo da 7 puntate che è troppo sfigato per uccidere qualcuno e per quanto mi riguarda è escluso dalla lista.
Richard ancora non è stato trovato, tutti lo credono ancora vivo, vegeto e fedigrafo. Nemmeno la mefistofelica figlioletta, che sente le voci, ha dubbi a riguardo.

Per quanto riguarda il quartetto, ormai terzetto, dei groom boys quel genio di Hurley Malcolm dopo due ore che gigioneggia coi soldi si fa scoprire da Sully e Danny, i quali capiscono che qualcosa di brutto è successo a Booth e mettono alle strette l’amico. Malcolm rivela cosa è successo al povero Booth e assicura di rivelare tutto allo sceriffo. Non capisco a questo punto per quale motivo voglia disfarsi dei soldi. Mi pare un po’ una stupidaggine visto che sono una prova, e quindi rischia ancora di più. Ma tale stupidaggine si trasforma in una mossa che esaudisce un mio recondito desiderio – già espresso qualche recensione fa – che consente l’eliminazione definitiva del nostro Hugo Hurley antipatico. Infatti, mentre getta il denaro insanguinato in un inceneritore, con un Thrack, Splat, Sizzle viene definitivamente eliminato. Olè olè.

La puntata si conclude con un mini-cliffhanger in cui vediamo Madison, che ricevuta una lettera che pensa del padre, entra in una stanza, già lugubre e poco invitante dal corridoio, la cui porta improvvisamente e di scatto si chiude. Sembra The Others, ma qualsiasi cosa sia stato punto sulla vittoria della ragazzina.

Voto alla puntata 7/8 + (il + per l’eliminazione di Malcolm)

One by one count:

  • Cugino Ben: legato al di sotto della barca, viene ucciso dal movimento delle pale messe in moto (cadavere non ritrovato);
  • Zio Marty: caduto nel buco di un ponte viene letteralmente tagliato in due (cadavere ritrovato);
  • Reverendo Fain: appeso a testa in già dopo aver messo il piede in una trappola nel bosco, viene decapitato (cadavere ritrovato);
  • Kelly Seaver: impiccata in casa (cadavere ritrovato);
  • Lucy: alla ricerca del cagnolino cade in una buca nel bosco. Un soggetto non visibile le butta addosso della benzina e un fiammifero acceso (cadavere non ritrovato);
  • Hunter Jennings: ucciso da una fucilata con avviamento all’apertura del vano motore della barca (cadavere ritrovato ma non riconosciuto).
  • Booth: si è sparato accidentalmente ad una gamba morendo dissanguato (cadavere non ritrovato).
  • Richard: arpionato da una megafreccia vicino casa (cadavere non ritrovato).
  • Malcolm: colpito, squarciato e messo in forno davanti all’inceneritore (cadavere non ritrovato).

Alla prossima settimana

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio