Hannibal

Hannibal: Recensione episodio 3.12 – The Number of the Beast Is 666…

Pur rimanendo intatta tutta la mia devozione per questa serie, devo ammettere di stare arrivando alla fine di questa visione un po’ emotivamente esausta, tanto che probabilmente accoglierò la fine con una certa serenità, quasi con sollievo.
Dopo aver trovato lo scorso episodio davvero emozionante e soddisfacente sotto tutti i punti di vista (sia artistici che di coinvolgimento emotivo) questo The Number of the Beast Is 666 sembra volermi ributtare indietro nell’insoddisfazione.

Credo che uno degli elementi che più mi abbia destabilizzato sia stato il riproporre, anche se in forma diversa, qualcosa che avevamo già visto, insistendo poi su temi che credevo superati o per lo meno assodati.
Hannibal_312-04L’errore principale è forse stato quello di voler inserire degli elementi di Red Dragon nelle prime due stagioni per poi affrontare fedelmente la trama del libro senza poter fare a meno di tornare su certi passi.
Giunti a questo punto trovo ridondante il personaggio di Jack e tutti i discorsi legati alla sua non curanza nei confronti della salute di Will, che erano stati uno dei temi principali della prima stagione. Non ho visto una grande evoluzione nel suo personaggio e se anche la sua posizione può essere comprensibile, visto alcuni eventi della prima parte di stagione, avrei immaginato di trovarlo su un percorso diverso a prendere decisioni ben più estreme o radicalmente diverse.

Così come ho trovato gratuitamente crudele (quasi ridicolo) voler infierire ancora sullo stupido Chilton (ma non aveva occhio e metà faccia finti, poraccio?) che aveva già in passato ribadito tutta la sua vuotezza. A questo punto della storia, dopo tutto quello che è accaduto in passato, risulta ridicola la strategia della polizia per catturare la Fatina e più che ovvio il risultato catastrofico finale. Sorprende che non abbiano imparato nulla dal passato e un po’ stanca rivedere in atto una trama che, anche se sotto forma di finzione, avevamo già visto con protagonista diverso. Resta l’ammirazione per una scena perfettamente terribile (ma forse un filo lunga?) con un Armitage sempre strHannibal_312-03epitoso e un Raul Esparza che regge perfettamente il confornto ed è perfetto nel comunicare tutto il terrore di Chilton. Ecco, la mangiata di faccia me la sarei risparmiata, ma sono sicura che qualcuno là fuori l’ha davvero apprezzata.

Ed ecco l’ultimo motivo di insoddisfazione di questo episodio: Will. Non mi piace ammetterlo, ma Will, mi hai un po’ stufato. Prima di tutto mi sembra sicuramente la mossa più intelligente del mondo quella di farsi curare da Bedelia e andare ad esporle tutte le tue turbe mentali, ma immagino si possa archiviarlo come puro masochismo. Nel loro ultimo incontro avevo trovato sincero e interessante il loro scambio e credevo che questo fosse servito a porre un punto definitivo sulla natura di Will e sulla sua impossibilità di diventare quello che Hannibal vorrebbe. Quel discorso sembra dimenticato e così anche i riguardi che Bedelia gli aveva dimostrato, visto che questa volta la vediamo divertirsi ad insinuargli di nuovo il dubbio di essere ormai andato oltre e di star diventando esattamente la persona che lui teme tanto. Lo scambio non aggiunge molto e intorpidisce di nuovo le acque in un discorso che va avanti da tre stagioni. Probabilmente Fuller si sarà sfregato le mani con gioHannibal_312-02ia nel far dire a Will: “Ma Hannibal è innamorato di me?” io invece ho roteato gli occhi e ho pensato, “Tesoro, quanto sei lento…“. Pare strano a questo punto dover mettere in parole una cosa simile. Non perché non sia ovviamente vero, ma perché arrivati a questo punto sembra un po’ voler sillabare una cosa evidente.

Destano in me speranza ed un certo interesse le parole di Hannibal su Will, terribile agnello pronto a portare ira e punizione sulla scena. Sarà vero? Quello che chiedo a questo finale di stagione e di serie è di trarre un sorta di conclusione ad un discorso (il rapporto Hannibal/Will) che va avanti da tanto e che secondo me, non avendo più moltissimo da dire, merita una sorta di punto e a capo.

Allacciamo le cinture per la fine!

PS: Hannibal, ti prenderei a pugni ogni santa volta che appari in scena e non capisco perché nessuno provi lo stesso intenso bisogno.
PPS: Jack, speravo tanto che Will ti mollasse un bel cartone!
PPPS: Hannibal, la serie in grado di suscitare in chiunque puri desideri di violenza

Per restare sempre aggiornati su Hannibal e per tutte le novità su tv e cinema ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook

3.12 - The Number of the Beast Is 666... - Il nostro giudizio
Sending
User Review
0 (0 votes)
Comments
To Top