fbpx
Hannibal

Hannibal: NBC cancella la serie

“Ti rendi conto che si sono messi in moto gli eventi che porteranno alla tua fine ?” aveva detto Bedelia ad Hannibal nell’ultimo episodio andato in onda la scorsa settimana. Quello che gli spettatori non avevano capito e che la stessa Gillian Anderson probabilmente non sapeva era quanto profetiche fossero queste parole nella realtà. Con sommo rammarico dei fan del cannibale più elegante e raffinato del mondo televisivo, NBC ha infatti cancellato la serie annunciando che i dieci episodi rimanenti della terza stagione saranno gli ultimi del drama creato da Bryan Fuller. Scelta che, per quanto dolorosa, è apparsa comunque né inattesa né del tutto immotivata considerando l’emorragia di pubblico di cui è vittima la serie che aveva fatto guadagnare all’ultimo episodio uno 0.5 di rating che dice la dice lunga sul suo scarso appeal.

Hannibal - Season 3Con parole che suonano di circostanza ma che sembrano tuttavia sincere, il comunicato della NBC ricorda che il network è stato “tremendamente orgoglioso delle tre stagioni di Hannibal” proseguendo con le lodi a Fuller e al suo team di autori ed attori per aver portato “uno stile narrativo e visivo secondo a nessuno nel panorama dei network televisivi, sia broadcast che via cavo”. Seguono gli ovvi ringraziamenti alla Gaumont (casa produttrice) e a “chiunque sia stato coinvolto nello show per aver fatto di Hannibal un’esperienza incredibile per il pubblico di tutto il mondo”. Nell’ovvio gioco delle parti vanno ad inserirsi anche le parole di Fuller che ha ricordato che “la NBC ci ha permesso di realizzare una serie televisiva che nessun altro network avrebbe mandato in onda continuando a supportarlo per tre stagioni nonostante le mandibole dell’Orso Cancellazione fatte dal rating e dalla violenza delle immagini avrebbero straziato gli occhi di qualunque altro canale standard”. Inevitabili quindi i ringraziamenti al presidente Jen Salke della NBC e al suo team per aver supportato Fuller e i suoi oltre ogni immaginazione.

HannibalNewsFullerFuller, tuttavia, sembra tutt’altro che rassegnato a perdere la sua creatura. In un secondo commento ha, infatti, aggiunto che “Hannibal consumerà il suo ultimo pasto al tavolo della NBC questa estate, ma un cannibale affamato è sempre pronto a cenare ancora”. Sebbene Fuller si rivolga poi alla NBC (“non vedo l’ora del prossimo pasto con la NBC”), il creatore di Hannibal ha già fatto partire una campagna per convincere qualche sito di streaming ad acquistare la serie consentendo la messa in onda di una quarta stagione. Strategia seguita anche dalla produttrice Martha De Laurentiis che ha detto di star “esplorando altre opzioni con potenziali partners” e invitato i fan ad unirsi a loro per “mandare un messaggio ai possibili acquirenti”. In questa ottica va anche inserita la conferma della presenza di “Hannibal” al Comic Con con il chiaro intento di mostrare che una fan base per la serie esiste ed è pronta a seguire le avventure del dottor Lecter e del suo alter ego Will Graham anche su altri media. D’altra parte, lo stesso Fuller si è sempre detto particolarmente affezionato a questa sua creatura e non ha altri impegni urgenti dal momento che il contratto con Starz per “American Gods” (serie tratta dal romanzo omonimo di Neil Gaiman) lo vede nel ruolo di co – showrunner esentato dalla gestione ordinaria (ruolo affidato invece a Michael Green).

Non sarebbe la prima volta che una serie cancellata da un network è salvata da un canale di streaming online. Ultimo esempio è “Community” tagliato proprio da NBC e acquistato poi da Yahoo. In favore di “Hannibal” giocano il fatto di avere ancora dieci episodi da mandare in onda che potrebbero tenere fresca la serie nella mente degli spettatori. Inoltre, “Hannibal” ha ottimi giudizi da parte della critica e una fan base devota e molto attiva sui social network, entrambi aspetti che solitamente ingolosiscono i siti di streaming online. Candidata ideale per questa operazione di salvataggio sarebbe Amazon che ha già un accordo di quattro anni per cinque serie con NBC. Tuttavia, essendo l’accordo a metà della sua durata, questo fattore potrebbe rivelarsi un ostacolo per altri concorrenti (su tutti Netflix) qualora Amazon non intendesse apparecchiare la tavola per il cannibale.

Non resta che sperare che il tredicesimo episodio di questa stagione non sia l’ultima cena per “Hannibal”.

Comments
To Top