fbpx
Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy: Recensione dell’episodio 13.05 – Both sides now

ABC

Capita a tutti di alzarsi la mattina e sentire che quella che sta per iniziare sarà un giorno glorioso, vuoi per la notte di sonno piacevole, le aspettative per la giornata in arrivo o semplicemente perché sei la Dott.ssa Bailey e stai per trapiantare un fegato alla nonnina più idolatrata di America (robe che se finiva alle elezioni con Hillary e Donald tornava a casa vincitrice, Bernie impara dalla vecchia!).
Maggie, Amelia, Meredith e StephanieDopo settimane dedicate alle love story dei protagonisti questa settimana Grey’s Anatomy si prende del tempo per concentrarsi finalmente sui pazienti, si assiste infatti non solo a un caso clinico ma a ben tre storie coinvolgenti i malati. Da un lato si vede un’anziana talmente desiderosa di ricevere un fegato dopo tre anni da mettere prima la propria vita a quella di una venticinquenne in condizioni critiche, segue poi il caso di un ex astronauta ricoverato per mixoma atriale che con la sua condizione mette alla prova la Edwards e infine Amelia che si fa ricoverare in psichiatri…ah no? Non è ancora successo scusate! 

Oltre alla riscoperta dell’esistenza dei pazienti “Both sides now” esplora il tema dell’essere genitori. Allo spettatore viene ricordata la presenza di Zola, viene fatto capire che April ha tanto lottato per avere figli per poi contare i giorni prima del ritorno in reparto da quanto è felice di essere mamma e infine vengono messi alla prova i nuovi sposini. Owen e HarrietSi inizia con Owen, trovatosi a fare da baby-sitter ad Harriet viene testato come padre per poi gestire la situazione alla grande tramite un simpaticissimo siparietto con Riggs, dimostrando nuovamente come in fondo il traumatologo sia un uomo dal cuore d’oro che fa fremere dalla voglia di vederlo in vesti paterne. Chi invece preoccupa è Amelia, che pur avendo studiato medicina non sapeva dell’esistenza dei ritardi e decide quindi di dire ai quattro venti e non al marito di essere incinta. Cara Amelia, già sei devastata dalla vita, anche le tende dell’ospedale sanno che sei una mezza squilibrata a cui non vengono regalate gioie, che diavolo vai in giro a dire certe cose? Scontato da dire, ma a fine episodio scoprirà di non essere in dolce attesa preparando il terreno per un delirio la prossima settimana. Premio “Sono nata ieri e ho scritto gioconda in faccia” ad Amelia. 

Si diceva all’inizio che malgrado le vicende dei dottori siano un po’ in ombra questa settimana comunque Shonda non si è dimenticata di seminare il terreno delle ship. Continuano i dialoghi tra DeLuca e Jo che tanto sembrano dire “Appena uno dei due si sbronza limoniamo” e sinceramente, considerato che a Karev vogliamo bene e di DeLuca in fondo non ce ne frega molto, questi due potrebbero anche funzionare per mezza stagione.De Luca Così ci liberiamo anche della matta senzatetto per un po’. Chi invece continua a vivere il suo tempo delle mele (marce, perdindirindina) è la carissima dottoressa “Non sapevo di essere madre” Meredith Grey, che mentre è impegnata a respingere le avance di Riggs porta avanti i suoi siparietti da best friends forever con Alex. Ora parliamoci chiaro, già nella vita vera non si è capito se l’amicizia uomo – donna possa funzionare oltre un certo livello di intimità, figuriamoci nelle serie TV dove lo spettatore vuole solo baci, frizzi e lazzi. Porto avanti la mia crociata per Meredith e Alex, vedrete ragazzi che questi due molleranno la bottiglia per darsi ad altro tipo di intrattenimento prima della fine della stagione.

Se la scorsa settimana Grey’s aveva presentato un episodio di congiunzione, questo giro si prende del tempo per seminare le trame future con una puntata che pur con le sue piccole incongruenze (la vecchia aspetta tre anni per un fegato e improvvisamente ne piovono sei in ospedale) comunque funziona. Viene infatti condito dalla giusta dose di comicità in stile Shonda e tutti i personaggi riescono a ritagliarsi un angolo dimostrando come la coralità sia il vero punto di forza dello show. Dico sempre questa serie non è più eccezionale come una volta ma rimane una bellissima abitudine di cui non vorrei fare a meno.

Note sparse:

Webber doveva andare in pensione ancora ai tempi della seconda stagione, ora secoli dopo è ancora in servizio, quanti anni hai Richard veramente? Cosa prendi per essere così longevo?

Complimenti agli sceneggiatori che non sanno cosa farsene di Arizona, ricomparsa dopo la scorsa puntata questo giro si becca un minutaggio che neanche l’uomo delle pizze in Friends stava così poco sulla scena. Spero abbiate una bella love story in mente per lei perché sennò si arriva alle minacce.

Abbiamo capito che Sara Ramirez non è stata molto simpatica riguardo la sua fuga dallo show ma quando si accorgeranno i personaggi che Callie se ne è andata?

Il processo di Alex?

Complimenti all’ostello “Meredith Grey e le sue disgrazie” che con tre bambini a carico decide che è meglio non riparare il climatizzatore e piantarsi a mezzanotte davanti al frigo con la propria tresca e la sorellasta a prendere un po’ d’aria fresca. Io non ho più parole per il senso di maternità di questo androide.

13.05 - Both sides now
  • Piovono lobi epatici
Sending
User Review
0 (0 votes)
Comments
To Top