fbpx
Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy: recensione dell’episodio 12.17 – I Wear the Face

Grey's Anatomy

Diciassettesimo capitolo di questa dodicesima stagione e Grey’s Anatomy ancora ci piace. Continua il trend positivo che la serie ha intrapreso con gli ultimi tre/quattro episodi e sembra proprio non arrestarsi. Lo show si rianima di nuova linfa vitale, le storie cominciano a intrecciarsi, si caricano di competitività e tutto sembra, finalmente, molto più dinamico e decisamente meno statico rispetto alle passate stagioni.

Grey's Anatomy jackson e catherineLa competitività sopracitata è il tema principe di I Wear the Face. In primis si fa riferimento alla rivalità tra gli specializzandi, storica dello show in ogni sua stagione e formazione di matricole. Le iscrizioni per la borsa Preminger, una borsa di ricerca molto importante messa a disposizione degli specializzandi per un anno di collaborazione medica di livello nella East Cost, si aprono improvvisamente e gli specializzandi in questione fanno a gara per candidarsi. Oltre alle agguerritissime Stephanie Edwards e Jo Wilson, inaspettatamente appare il nome di Penny tra gli iscritti, la rossa talentuosa odiata e amata da tutti, ultima arrivata al Grey Sloan. Dopo un brutto screzio con la Edwards, Penny non solo decide di candidarsi, cosa che aveva inizialmente escluso, ma vince la borsa scavalcando la concorrenza. Il consiglio formato dagli strutturati, infatti, decreta Penny come la specializzanda più meritevole, non potendo negare le sue innate doti mediche. Questo scatena le ire della Edwards che accusa Amelia di non averla sufficientemente caldeggiata, visto che ogni strutturato aveva infatti la possibilità di presentare il nome dello specializzando favorito. Tutto molto bello ma un po’ assurdo, considerando che Penny, per quanto brava, ha contribuito alla morte di Derek meno di una stagione fa e calcolando che, pur non essendo direttamente responsabile, Meredith e soprattutto Amelia la odiavano per questo. Inverosimile ma fattibile a quanto pare, è certo che ora gli equilibri e la antipatie tra gli specializzandi saranno alle stelle. Ah, da notare nel caso neurologico di Amelia, Penny e Stephanie Edwards la presenza dell’attore Wilmer Valderrama, fidanzato di Demi Lovato, cantante iperconosciuta e guest star di Grey’s Anatomy nella sua seconda stagione. Gossip time.

Gli altri casi in questione sono prevalentemente poco rilevanti ma utili ai fini della trama generale. April e Arizona si ritrovano insieme sul caso di Jenny, una ragazza di 14 anni incinta e con una madre decisamente intransigente. Inizialmente decise nel rispettare la volontà della ragazza e non rivelare nulla alla madre, si trovano in disaccordo quando vengono a conoscenza dell’aneurisma che potrebbe mettere in pericolo la ragazza e il suo bambino. Grey's Anatomy MeredithMentre April vorrebbe dire tutto alla madre, Arizona crede non sia giusto farlo. Alla fine una delle due, April, spiffera tutto e l’altra non può che accettare la cosa. Questa situazione però aiuterà le due a comprendersi meglio sulla questione che poche settimane prima le aveva viste litigare, ovvero la gravidanza di April. Grazie a questo caso April e Arizona si chiariscono, fanno pace e torna l’armonia. Personalmente sono molto felice che gli sceneggiatori abbiano optato per questa opzione perché Arizona ed April insieme costituiscono la mia friendship preferita all’interno dello show, speriamo si continui su questa linea.

Ma le questioni dei grandi non sono finite. Meredith, Owen e Riggs sono impegnati in un trapianto di cuore fuori sede. In realtà viene nominato anche DeLuca presente con loro, ma non appare mai durante i 42 minuti della puntata né tantomeno viene menzionato nella questione della borsa Preminger che potrebbe riguardarlo. Ma, si sa, i buchi/voragini nella sceneggiatura a volte ci stanno. L’intervento purtroppo va male e soprattutto peggiora sempre più il rapporto tra Owen e Riggs, mettendo Meredith nel mezzo. Owen, sempre più violento e iracondo, sostiene che Riggs menta riguardo alla questione della defunta sorella di Hunt, Megan. Inoltre la furia di Owen verso Riggs si scatena ancora di più quando scopre che quest’ultimo ha offerto un drink ad Amelia, ex alcolista, qualche mese prima. Più difficile a scriversi che a farsi forse, ma sono sicuro che anche qui ne vedremo delle belle e spero non delle evoluzioni scontate e banali.

Grey's Anatomy jesseTutt’altro che banale invece la questione che riguarda ancora una volta April, questa volta coinvolgendo Jackson e sua madre Catherine Avery. Dopo aver origliato una conversazione tra Catherine e Richard Webber in cui la Avery dichiarava di voler farle causa per frode assieme al figlio, April decide di presentare un’ordinanza restrittiva a Jackson, praticamente lo denuncia. Il povero Jackson, che forse qualche intenzione cattiva cominciava a covarla ma è sempre un pezzo di pane, si ritrova un’altra volta nei guai per colpa di terze parti.

Molta carne al fuoco, ma bisogna vedere come cucinarla. Se da una parte i macchinosi incastri della trama cominciano a far subodorare una guerra interna all’ospedale che potrebbe riattivare noi spettatori annoiati, dall’altra la paura di vedere di nuovo soffrire beniamini come April e Jackson ci distrugge. Anche se esigenti, noi spettatori speriamo sempre per l’happy ending e complicare troppo le cose non sempre funziona. Il ritmo incalzante e gli ottimi interpreti di questa serie, Jessica Capshaw, Caterina Scorsone, Sarah Drew e Jesse Williams fra tutti, sono elementi decisamente a favore dello show, forte di una tredicesima stagione già confermata. Ottimo Grey’s: movimentato e dinamico. Mi chiedo solo: continuerà ad esserlo?

Per restare sempre aggiornati su Grey’s Antomy, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Grey’s Anatomy Italia, Thank God is Tursday – SHONDALANDPrendi me, scegli me, ama me. E non dimenticate di di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

12.17 - I Wear the Face
  • Movimentato
Sending
User Review
4 (3 votes)
Comments
To Top