Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy: recensione dell’episodio 12.13 – All Eyez On Me

grey's anatomy

Questa settimana Grey‘s Anatomy ci regala un episodio diverso, una puntata che si discosta dai soliti ritmi e si allontana fisicamente dalle corsie del Grey Sloan Memorial Hospital. Callie, Meredith, Jackson, Miranda Bailey e Jo Wilson sono in trasferta. Giocano fuori casa in un altro ospedale, una piccola struttura militare fuori Seattle, per un’operazione innovativa mai provata prima. La specializzazione in questione è ortopedia e, in quanto strutturata della materia, sarà Callie a dover capitanare la squadra dei nostri nel difficile intervento. Si tratta di un procedimento che ha del miracoloso: si interviene su un uomo con un grosso tumore al bacino, un osteosarcoma, e si decide di non amputare entrambe le gambe e sottoporre il paziente a numerose sedute di chemio, ma bensì di vascolarizzare meglio i flussi in modo da amputare una sola gamba e collegare quella rimanente al centro dell’osso del bacino, garantendo così al paziente una lunga vita. Ovviamente la cosa ha le sue complicazioni. Il favoloso dream team, così si autonominano i nostri cinque beniamini, incorre ben presto in un problema grave. L’osso del bacino è troppo friabile ed è letteralmente impossibile portare a termine l’operazione. Callie deve inventarsi qualcosa e, dopo lunghi inquietanti minuti (e con l’aiuto di Meredith), con una “capriola” dell’osso i nostri riescono a terminare l’intervento con successo.

grey's anatomy 12.13Mi è piaciuto vedere di nuovo il cast della vecchia guardia unito. Ellen Pompeo, Jesse Williams, Chandra Wilson, Sara Ramirez e la più giovane Camilla Luddington sono forse gli interpreti più validi dello show al momento ed è stato bello vederli affiatati e complici sul set.
Ma torniamo a noi. Durante la trasferta succedono cose strane. Una dottoressa flirta in modo molto esplicito con Jackson il quale, facendo finta di niente, risponde alle provocazioni in modo disinteressato ma sempre sotto l’occhio attento della Wilson. Meredith, tenetevi forte, dopo tempo immemore torna a prendere in considerazione la possibilità di uscire con un uomo. Fa breccia nel cuore del bel dottor Thorpe (mi sembrava strano che Shonda mettesse un figaccione del genere random), il quale chiede il numero alla nostra Mer a fine episodio. Succederà qualcosa? Non succederà nulla? È sbagliato nei confronti del ricordo di Derek/Patrick Dempsey? Non lo so, ma è una svolta. E le svolte nelle serie un po’ statiche come questa, sono sempre bene accette.

Al Grey Sloan Memorial Hospital si affrontano, invece, diverse situazioni. Un’invasione di cheerleader antipatiche e insensibili assale l’ospedale. Dopo una coreografia uscita male, molte delle ragazzine del liceo hanno riportato gravi ferite, una in modo particolare, Maxine. Toccherà a Karev, Stephanie Edwards, Amelia e Penny risolvere la questione. Tutto si concluderà per il meglio ma, a mio avviso, la storia sembra inserita solo per fare trama, risultando irrilevante ai fini dello show.

grey's anatomy 12.13-All-Eyez-On MeCome irrilevanti e di contorno ho trovato le altre vicende. Ben Warren si becca una sospensione per aver salvato la vita ad un uomo: taglia a freddo con il bisturi l’addome di un uomo, inserisce la mano e una pinza fermacarte tra le costole del paziente per tenergli l’aorta. L’uomo sopravvive ma Warren è stato solo fortunato. Bailey come capo dell’ospedale decide di non far valere dei favoritismi per suo marito, sospendolo tre giorni. Si crea qui la diatriba sui privilegiati nell’ospedale, parlando di Bailey sposata con lo specializzando Ben, Alex che convive con la specializzanda Jo o Callie che sta con Penny, anche lei specializzanda, e infine Maggie che vive con ansia la sua storia con DeLuca. I giudizi potrebbero essere tanti ma la storia si ripete. In fondo anche Meredith era una specializzanda e se ne fregò sposando Derek. Le paure di Maggie vengono spazzate via da Alex, il quale la convince a fare coming out in ospedale riguardo la sua relazione. Una lezione di vita scontata ma sempre attuale. Qualsiasi sentimento, se autentico, non merita di essere nascosto e la paura del giudizio altrui non può e non deve condizionarci.

Insomma, Grey’s oltre alla medicina è sempre tante belle favole, però c’è un però. Il cast è eccellente e piacevole, gli attori riescono sempre a creare un legame con chi vede la serie. Se la serie gode di ottima salute da dodici anni a questa parte, e continuerà a farlo, un motivo c’è ed è questo. Anche quando, come oggi, le puntate sono più leggere e meno drammatiche, seguire l’episodio con interesse è diventato un’abitudine a cui noi spettatori non vogliamo rinunciare. Come un buon manufatto pagato bene, magari comprato nel nostro negozio preferito, vogliamo continuare ad acquistare il nostro prodotto ogni settimana perché, in fondo, è davvero di buona qualità.

Per restare sempre aggiornati su Grey’s Antomy, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Grey’s Anatomy Italia, Mi nutro di serie tvThank God is Tursday – SHONDALANDPrendi me, scegli me, ama me. E non dimenticate di di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

12.13 - All Eyez On Me
  • Buono
Sending
User Review
3 (4 votes)
Comments
To Top