Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy: recensione dell’episodio 11.19 – Crazy Love

Se dovessi esprimere cosa più mi ha colpito di questo episodio Crazy Love direi la comicità. Perché se è vero che neanche questo appuntamento riesce a dimostrarsi pienamente centrato e buono a livello strutturale risulta quantomeno simpatico e piacevole.

La diciannovesima puntata di questo Grey’s Anatomy 11 è infatti un tenero ritorno alle dinamiche delle prime due stagioni, che mette in risalto l’imbarazzo e l’essere impacciati tipico di tutti i medici e gli specializzandi, accomunando i nostri protagonisti nelle loro personali frequentazioni amorose, insieme a una serie di casi divertenti/orrorifici.

Ricordiamo che negli USA questo incontro numero 19 è stato trasmesso giovedì sera accompagnato dall’eccezionale messa in onda del primissimo episodio della serie per poi essere seguito da Crazy Love appunto. Questo conferma sempre più la mia teoria secondo cui i produttori cercano di mantenere vivo il ricordo del passato per rafforzare questo scarso presente. Mi domando però per quanto questo stratagemma potrà ancora funzionare.

Ma entriamo più nel merito. In questa puntata il caso centrale è certamente quello dell’uomo col pene reciso che vediamo subito nei primi minuti. Uno chef di fama nazionale si presente al Grey Sloan Memorial Hospital con il pene tagliato di netto dalla moglie; il pene in questione è contenuto in una busta portata dalla sous-chef del grande cuoco (che si scoprirà poi essere la sua amante). Il caso non può che essere risolto dall’unica vera esperta in materia ovvero Catherine Avery. Ammetto che quando è scesa dall’elicottero al minuto 14 il mio cuore ha sussultato e ho potuto pensare solo: “diva”. Che donna!grey-s-anatomy-11-grey-s-anatomy-11x19-grey

L’esperta mondiale di urologia infatti riesce rapidamente a risolvere il problema grazie all’aiuto di April,  di suo figlio Jackson, Miranda Bailey (spassosissima) e un’inedita Stephanie Edwards che si scopre essere particolarmente dotata per questa specializzazione (utile dato che ne sta proprio cercando una). Tra risate e risatine viene ripresentata anche la storia tra Catherine e il Dottor Webber e viene ridato spazio quindi a questa coppia che trovo molto cool e che evidentemente trova il consenso anche degli sceneggiatori visto l’happy ending finale. Il pene dell’uomo però non ha la stessa felice conclusione, dopo essere stato riattaccato infatti viene nuovamente tagliato da Rory, l’amante sous- chef gelosa del fatto che il suo capo si sia ripreso la pazza moglie Marcia che l’aveva privato del suo organo riproduttivo. Fortunatamente (e molto comicamente) Stephanie rincorre la donna alla ricerca del pene e riesce a riprenderlo per effettuare un nuovo innesto. Tutto molto surreale e sciocco ma divertente, forse un po’ meno per i ragazzi, che come me si saranno immedesimati nella spiacevole situazione.

Callie Torres e Amelia Sheperd invece si occupano di una questione ben più seria. Marissa McKay, eccellente promessa del golf, ha un’irregolarità alla schiena che ne compromette la stabilità e l’equilibrio facendole avvertire forti dolori lombari e rischiando di farla rimanere grey-s-anatomy-11-grey-s-anatomy-11x19-grey (2)paralizzata a vita. Determinata a non perdere il suo primato nello sport, Marissa opta per l’operazione più rischiosa ovvero quella proposta da Amelia di agire direttamente sui nervi (contro l’opinione di Callie) e che le farà riguadagnare piena mobilità alla schiena garantendole altri successi nel golf. Amelia ha l’appoggio di Owen ma l’operazione purtroppo va male, la ragazza rischia di rimanere compromessa; solo Callie (che aveva ragione da vendere) riuscirà a salvare la situazione intervenendo all’ultimo. La ragazza quindi ha salva la vita e la possibilità di correre e camminare anche se non potrà più tornare a fare quello che amava; per questo motivo Amelia si becca la rabbia della madre di Marissa che l’addita come una “creepy doctor”, dottoressa da 4 soldi. L’accusa lancia Amelia nella disperazione più totale. Si infuria con Owen giudicandolo troppo poco oggettivo con lei a causa del loro rapporto e da qui prende la decisione di rompere la relazione.

Credo che il personaggio interpretato da Caterina Scorsone, dapprima presentato dagli autori come invincibile, voglia ora mostrare qualcos’altro. Non mi è sfuggita la scena a casa Sheperd-Grey dove la ragazza rinfaccia al mondo cos’ha dovuto affrontare in passato, facendo riferimento (per i più esperti) agli avvenimenti accaduti in Private Practice anni fa. Che sia l’inizio di un lato oscuro, molto dark style?

La rabbia di Amy colpisce anche Meredith. La nostra protagonista infatti, a inizio puntata aveva avvertito la cognata di andarci piano con Owen in quanto ex marito della sua bff Cristina, e la cosa aveva fatto irrigidire la giovane Sheperd. In chiusura quindi Mer si becca un’aggressiva minaccia da parte di Amelia che le dice, senza mezzi termini, di farsi gli affari suoi.

Ma questo sembra essere l’unico intoppo per Meredith durante tutta la puntata. Infatti nei restanti minuti la vediamo felice e più innamorata che mai con Derek, a casa e al lavoro, e sebbene non sopporti la zuccherosità di questa coppia, mi ha fatto piacere rivederli così affiatati e complici, mi ha ricordato veramente l’inizio di tutto ma in un modo sano, senza l’aiuto artificioso dei flashback che ci rifilano continuamente gli autori.greys anatomy 11.19

La leggerezza accompagna anche Maggie Pierce alle prese con Ethan (vi ricordate il radiologo di qualche puntata fa?) e l’appuntamento con lui finito malissimo. Disperata (e anche un po’ sfigata) la sorella di Mer trova conforto in Alex che come al solito si rivela odioso quanto dolcissimo e che riesce a tirare su con successo il morale dell’amica facendole ottenere un secondo incontro con Ethan. A loro è quindi affidato l’altra ala comica della puntata.

Che dire? Spezzare la drammaticità forzata con la comicità eccessiva non è una cosa di cui sono fan ma devo ammettere che in questo caso ha funzionato. Continuo a pensare che questo sia solo momentaneo riempitivo per tirare avanti la carrozza, ma è un esperimento ben accetto. I cliffhanger non impressionano più e quindi boccio il finale aperto di questa puntata che vede Derek disperso in un incidente aereo (storia che, come vediamo nel promo, avrà un seguito la prossima settimana) ma allo stesso tempo capisco le esigenze di copione.

D’altronde se Grey’s continua ad andare bene con gli ascolti, continua a vedersi rinnovare stagioni, continua ad avere attori che accettano di recitare dopo anni che possiamo farci? In qualche modo (volenti o non) gli autori dovranno pur andare avanti. Giustamente o no questa serie continua a camminare sempre e comunque. E noi stiamo a guardare.

Per restare sempre aggiornati su Grey’s Antomy, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Grey’s Antomy Italia, Mi nutro di serie tv, Thank God is Tursday – SHONDALAND, Prendi me, scegli me, ama me

Comments
To Top