fbpx
Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy – 9.06 Second Opinion

Non so cosa sia successo a Grey’s Anatomy negli ultimi episodi ma di certo non voglio lamentarmi. Perché io, al contrario di Irene che ha recensito l’episodio 9.05, penso che quello sia stato un dei migliori episodi di Grey’s Anatomy delle ultime stagioni. E questo episodio non è da meno. Finalmente i personaggi iniziano a crescere emotivamente.

Il ritorno di Cristina, fortemente voluto da Owen che però non riesce ad ammetterlo per orgoglio, non è come tutti si aspettano. Cristina è cambiata grazie al suo rapporto con Thomas (un favoloso William Daniels se mi permettete!). Cristina ora ha “fame” di imparare e resta chiaramente delusa nello scoprire che il nuovo primario di cardiologia non ha tempo da dedicarle e ha deciso di accettare la sua presenza perché è convinto che lei riuscirà a risolvere molti dei suoi casi. “Go. Run mt service. Make me look great.” sono le sue parole di incoraggiamento del dott. Russel. 11.30

Ma come dicevamo Cristina è cambiata e lo dimostra subito nel suo atteggiamento nei confronti degli intern. Nonostante una partenza da dura in cui annuncia di non voler imparare i loro nomi, decide di coinvolgere due intern in un’operazione difficile istruendoli durante tutto il processo in sala operatoria e dando anche loro la possibilità di effettuare alcuni step.

Ma c’è un’altra persona che ha fatto ritorno al Seattle Grace in questo episodio: Arizona. Complice Miranda (per altro Chandra Wilson ha anche diretto questo episodio), Arizona viene presa per il suo lato più debole: l’amore per la medicina e per i suoi pazienti. Miranda infatti decide di chiamarla chiedendole un consulto senza poi però darle ulteriori informazioni e lasciandola quindi con “l’acquolina in bocca”. Questa curiosità spinge Arizona non solo al alzarsi dal letto e a camminare con la sua nuova protesi, ma addirittura ad arrivare in ospedale per poter leggere la cartella clinica del paziente di cui Miranda le aveva parlato. Ottima strategia Nazi!

Infine Alex. Alex si è reso conto di essere l’unico del suo gruppo a non aver fatto nessun passo avanti per quanto riguarda la sua vita personale. I suoi amici si sono sposati, hanno avuto figli mentre lui è ancora il ragazzo che si diverte con le infermiere o con le ultime arrivate. complice anche il discorso di Arizona di qualche puntata fa, Alex decide di mettere la testa a posto e quindi di smettere di “screwing around” ma soprattutto di acquistare casa, e non una casa qualunque ma la casa di Meredith.

Come dicevo ad inizio recensione, personalmente sto apprezzando molto la direzione che Grey’s Anatomy sta seguendo nelle ultime puntate ma c’è una cosa che onestamente non mi piace: tutta la causa legata all’incidente aereo. Ho trovato ridicolo che Derek facesse cambiare idea a tutti con quel discorsetto (e in fatti in questo episodio Callie glielo rinfaccia) e non trovo alcun interesse per come potrebbero evolversi le cose. Anche questa ultima svolta di dare la colpa al Seattle Grace per averli fisicamente fatti salire su quell’aereo la trovo ridicola. Credo che questa trama dovrebbe essere accantonata per perseguire invece trame più legate agli aspetti emotivi dei personaggi.

Comments
To Top