fbpx
Gotham

Gotham : Recensione dell’episodio 1.02 – Selina Kyle

“Sventurata la terra che ha bisogno di eroi”

                                                             cit. Galielo Galilei

Gotham City, la città del peccato e della corruzione è lo scenario caricaturizzato di un paese che sta a galla grazie a un equilibrio tra corruzione e senso della sottomissione dei propri cittadini, galleggiando su un mare di instabilità dove la minima onda anomala riuscirebbe a travolgere questo incerto scenario. All’interno di questo degrado sociale si alzano delle famiglie della mafia che determinano gli equilibri tra le Gotham.S01E02varie istituzioni politiche ed esecutive, muovendo i fili di questi burattini a loro piacimento, sempre attenti a dosare questa bilancia di poteri onde evitare guerre interne.

Come un bagliore di luce e di speranza s’intromette però Jim Gordon recidivo a non soccombere di fronte a questo sistema governativo provando nel suo piccolo a farsi strada nel pantano della criminalità provando timidamente a debellarla dal basso. La sua sarà di sicuro una piccola goccia in un oceano di male e di sicuro solo l’arrivo di Batman riuscirà a dividere il peso di cui si sta facendo carico. Il personaggio di Jim non è dei più azzeccati; l’attore non mi sembra ancora sfaccettato al punto giusto, la sua struttura è fragile e non di peso per il telefilm. Il suo collega Bullock che non dovrebbe avere più spessore del protagonista riesce a farsi notare di più con i suoi modi bruschi e il suo temperamento aggressivo. Chi conosce la storia di Batman saprà di certo che Bullockgotham sarà un spina nel fianco per Jim che si vedrà più volte bersaglio dello stesso Bullock, corrotto dal crimine organizzato.

Questa seconda puntata è meno d’impatto della prima; anche se la trama dei Wayne continua in maniera silenziosa, il calderone dei personaggi presentanti nel pilot è ancora poco delineato e gli autori preferiscono dare spazio a quasi tutti i futuri “cattivi” senza concentrarsi di più su un gruppo ristretto. Il personaggio di Cat per esempio in questo episodio riesce a crearsi un piccolo spazio e ad alzare la sua voce allacciando i rapporti con Gordon proponendogli “un’offerta che non potrà rifiutare”. Non si capisce molto ancora quale sia il compito di Cat nel telefilm; mi spiacerebbe se la rilegassero a una guardiana della città e non riuscisse a crescere nel personaggio che sarà poi Catwoman. Chi invece ha dei piani ben delineati in testa è il Pinguino, un personaggio che non pensavo potesse attirare così tanto la mia attenzione ma che sta evolvendo (tipo Mr.White) in uno psicopatico protagonista che deve però fare i conti con la poca credibilità fisica con cui si trova ad aver a che fare. Deciso a risorgere dalle ceneri e a scalare la vetta della criminalità, il Pinguino è graziato da Gordon e costretto all’esilio da Gotham, ma con l’intento di tornare più forte che mai, attaccando quando nessuno se lo aspetterà, come il primo storico film di Batman ci ha mostrato.

Gotham_102_MooneysNightClub_0980_hires2Insomma, la mission di Gordon sembra farsi quasi impossibile visto che anche il sindaco Aubrey sembra controllato fino al midollo dalle case della malavita. Il Romano e Fish inoltre non sembrano per niente intenzionati ad avere ostacoli sulla loro strada e anche se il rapporto tra i due sta stridendo, non vedo l’ora di vedere quella goccia che farà scaturire quella guerra civile che tanto profetizzava il Pinguino prima di sparire da Gotham. Il telefilm sembra un po’ troppo caricaturizzato, gli ambienti sono molto curati e sempre in uno stato di degrado (vedi Sin City) e tra queste vie colme d’ immondizia e sporcizia operano i nostri detective che non sembrano però aver ancora assunto una struttura ben definita. Troppi spiragli aperti e molti personaggi da curare ancora per un telefilm che aveva delle aspettative alle stelle. Mi piace molto la figura di Bruce e ma specialmente quella di Alfred, costretto a crescere il ragazzo seguendo le regole che il padre gli aveva dato e assecondando qualsiasi strada Bruce deciderà di seguire. Il legame che sta nascendo tra Bruce e Gordon sarà poi importante per l’amicizia che avrà in futuro Batman con il capo della polizia.gotham-1x02-selina-kyle

Il bello del telefilm è riuscire, pezzo per pezzo, a collegare gli avvenimenti della serie a quelli già narrati nel film di Batman (QUESTO articolo ne è un bell’esempio) aspettando con ansia il momento in cui gli altri protagonisti secondari avranno il loro spazio (l’Enigmista, Poison Ivy ecc…). La mission di Gordon si sta facendo difficile, speriamo solo che nel cammino verso la giustizia gli autori sappiano gestire meglio i tempi dedicati ai protagonisti, facendo acquisire ad ognuno di loro lo spessore che si spettano.

Stiamo tuned

Per restare sempre aggiornati su Gotham, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Gotham Italia

Comments
To Top