Gossip Girl

Gossip Girl: 6.07 Save The Last Chance

Da un po’ di tempo mi trovo molto in difficoltà nel recensire questa serie, perché ogni volta mi ritrovo con poco da dire di concreto, questo perché c’è davvero poco da vedere. Questa sesta stagione è stata, finora, un vero disastro per quanto mi riguarda, ma devo ammettere che quella di Gossip Girl è una crisi che ha origine già nelle stagioni precedenti. Ormai, e credo di poter parlare per la gran parte dei fan di questa serie, Gossip Girl non è più un telefilm, ma un soap opera!

L’episodio in questione è incentrato sulle ultime occasioni. Decisamente è stata una delle ultime occasioni per sperare di rivedere qualcosa di buono. Ma anche stavolta abbiamo fallito! Ritorniamo alle ultime occasioni dei nostri amici dell Upper East Side.

Direi che “l’ultima occasione” centrale dell’episodio è quella di Chuck per portare a termine il suo piano per sconfiggere e mandare in prigione il padre Bart. Bene, a parte il ridicolo che questa storyline sta raggiungendo, perché parliamoci chiaro, tutta questa storia, dei Bass che si fanno guerra a vicenda (sempre con Bart risorto, come se fosse così semplice fingersi morto e tornare nel mondo così), con una quantità di soldi spesa, manco fosse la Terza Guerra Mondiale, è davvero ridicola! Comunque, ci eravamo lasciati nello scorso episodio con più di 2 mln di dollari spesi per un quadro che avrebbe dovuto nascondere le prove della colpevolezza di Bart, ma che in realtà era stato un buco nell’acqua, almeno per Chuck, perché le prove c’erano, solo che le aveva Ivy. Proprio quest’ultima darà inizio all’ultima battaglia tra Bass padre e Bass figlio per avere le prove incriminanti. La richiesta di Ivy è molto semplice, una sorta di bomba atomica del sociale: fare terra bruciata intorno a Lily, lasciarla isolata dal mondo, umiliarla, abbandonarla. Questo è l’atto ultimo del piano vendicativo di Ivy nei confronti della donna che detiene il record di matrimoni falliti di tutta Manhattan. In questo episodio però scopriamo un’altra cosa. Dietro il perfido piano di Ivy di distruggere Lily c’è il suo vero compagno (il povero Ruphus è stato solo un mezzo): una vecchia conoscenza di Gossip Girl, ossia WIlliam Van Der Voodsen. Direi proprio che questa Ivy ha un debole per gli uomini attempati!! Proprio il cornificato, per modo di dire, Ruphus, dopo aver visto Ivy baciare l’altro uomo, risolverà la questione, per il momento, a vantaggio, inconsapevolmente di Bart: una volta recuperati i documenti dalla borsa di Ivy li porta a Lily, che gli aveva chiesto aiuto. Chuck non riesce a convincere la madre acquisita a non coprire Bart e questa brucerà i documenti, mandando letteralmente in fumo l’ultima possibilità del giovane Bass di incastrare il padre. Ma siamo sicuri che non sia finita qui, non è vero?!

Nel frattempo Blair è presa dal lancio della sua nuova linea di divise (??). La ragazza però per essere sicura di avere delle teenager all’inaugurazione che apprezzino, o fingano di apprezzare, con l’aiuto di Serena, cerca di ingannare Sage, facendole credere che la storia tra la bionda e suo padre non sia ancora finita. Blair chiederà a Sage di incontrare le regine delle altre scuole prestigiose di Manhattan per farle partecipare al lancio della linea “B”. Ovviamente la diabolica Sage scopre che non è vero nulla e cercherà di sabotare l’inaugurazione, ma questa volta resterà a mani vuote perché la nuovo collezione di Blair è un successone! Personalmente io non la indosserei però! Ma cosa sarebbe Gossip Girl se ogni tanto uno dei personaggi avesse la soddisfazione completa??! Una serie decente??!! Ma siccome sta dimostrando di non esserlo, a rovinare la serata di Blair è il fallimento di Chuck, o meglio la fissa di quest’ultimo con il patto (che ancora non ha un senso per me) che i due avevano fatto. Lui ha fallito, quindi loro non possono stare insieme. Ma perché??!!

Passiamo a Serena e Dan adesso. Li avevano lasciati felici e soddisfatti nello scorso episodio. Bene ad una prima analisi la condizione resta immutata in questo episodio. Sembra proprio che “l’ultima possibilità” sia quella buona per loro. I due prima di uscire allo scoperto, di rendere pubblica la loro relazione, (ma chi sono Brad e Angiolina?? Ma per favore!) decidono di scusarsi e stabilizzare su un livello, almeno di convivenza pacifica, i rapporti con i propri amici. Serena ricuce i rapporti con Blair, la aiuta a ingannare Sage (che amicizia profonda) e le fa un discorso, devo ammettere, molto toccante. Dan dal canto suo si scusa con Nate e Chuck e aiuta il giovane Bass nella sua impresa. Ma è tutto d’oro ciò che luccica??!! Non sembra proprio e la telefonata tra Dan e Giorgina sul finale, in cui il ragazzo solitario dice si star riscrivendo il capitolo su Serena, lascia intravedere guai in vista.

Gli standard di questa stagione sono stati altamente mantenuti. La serie sembra aver completato, ormai, la trasformazione in soap opera, come ho detto. Le condizioni e le fisionomia ci sono tutte: tradimenti, madri e figlie che frequentano gli stessi uomini, intrighi, milioni di dollari che volano come fossero foglie in autunno, resurrezioni. Insomma abbiamo trovato l’erede di Beautiful quando finirà, se mai finirà. Nel frattempo direi che fortunatamente siamo arrivati alla fine di Gossip Girl, perché non oso immaginare cosa si sarebbero inventati in un’eventuale settima serie.

Comments
To Top