fbpx
Gossip Girl

Gossip Girl – 6.03 Dirty Rotten Scandals

Grazie a Dio è l’ultima stagione! Le sensazioni negative avute nei primi due episodi della stagione conclusiva di Gossip Girl, sono riconfermate, non tanto perché l’episodio è stato disastro, anzi. A tratti ‘Dirty Rotten Scandals’ mi ha ricordato il vecchio Gossip Girl e ho trovato un miglioramento rispetto a quanto i primi episodi ci hanno riservato.

Serena e il suo nuovo, anche se decisamente vecchio, compagno Steven si trovano alle prese con un’adolescente, figlia di lui, in piena crisi: Sage. La ragazza si rivela essere anche peggio delle 17enni Blair e Serena. Pura malvagità. L’atteggiamento particolarmente ostile nei confronti di Serena è comprensibile considerando la situazione, una tua quasi coetanea che frequenta tuo padre, chi non sarebbe quantomeno infastidito? Proprio la reazione della ragazza porta Steven a proporre a Serena una pausa per far si che lui riesca a rimettere in carreggiata la figlia ribelle, ma è qui che c’è la prima assurdità dell’episodio. Come se frequentare un uomo molto più grande di lei, con una figlia di quasi la sua età della quale sarà la matrigna non bastasse, Serena pensa bene che potrebbe farle da ‘mentore’. Avete sentito bene! Quella che se ne andava in giro a drogarsi e girare i letti di mezza Manhattan, ha pensato bene di proporsi come mentore, pur di salvare il suo rapporto con Steven senza pensare che forse lo avrebbe potuto rovinare. La reazione di Nate è stata credo la reazione di tutti quelli che hanno visto l’episodio: ‘Tu un mentore?’, ovviamente dopo una sana risata! Ovviamente la chiacchierata non va come previsto. Sage dopo aver origliato la telefonata tra Blair e Serena in cui quest’ultima rifiuta di sfilare per la prima collezione dell’amica, a capo della compagnia fondata da sua madre, Eleanor Waldorf, se ne va, lasciando la sua ‘matrigna’ di stucco.

Proprio da Nate, Serena inizia la sua ricerca considerando la relazione che quest’ultimo continua ad avere con Sage, che per la precisione ha 17 anni. Nate cosa diavolo credi di fare? Serena ritorna alla sua ricerca per ritrovare la ragazza a casa con suo padre e proprio quando si prepara al peggio si ritrova messa di fronte ad un vero ricatto: Sage vende il suo silenzio per la possibilità di sfilare per Blair, ma non per l’amore della passerella. La ragazza ha un piano diabolico nella sua mente da adolescente!

Passiamo adesso alla novità più assurda di questa sesta stagione: Dan Humphrey. L’ex ragazzo solitario, trasformatosi ormai in un Chuk Bass dei poveri, dopo aver scovato il suo amato padre a letto con Ivy, decide di pubblicare la storia sullo Spectator, ma nonostante il consiglio di Nate di ottenere prima il consenso da parte degli interessati, decide di pubblicare senza avvertire nessuno. Ruphus ovviamente non è felice della cosa, ma è la sua nuova compagna a prendersela di più, non sopportando l’idea che tutti si approfittino dell’eccessiva bontà del più grande degli Humphrey, decide di minacciare di denuncia lo Spectator, attraverso Gossip Girl. Neanche a dirlo Nate è alquanto preoccupato e per tranquillizzarlo Dan decide di parlare con il padre che gli fa un discorso che gli avrei fatto io personalmente se avessi potuto. Dov’è il Dan Humphrey che abbiamo conosciuto? Chi è questo essere diabolico? E cosa ne ha fatto del ragazzo solitario? Per chiudere in bellezza la nuova versione di Dan, che abbiamo assodato non ci piace, decide di lasciare Nate senza alcuna spiegazione e vendere le sue storie a Vanity Fair!

Nel frattempo Blair è a dir poco agitata per il suo debutto a capo della compagnia di sua madre e come è tradizione per la nostra B, vuole che la sfilata sia perfetta. Il rifiuto si Serena di sfilare per lei le causa un ulteriore stress che la porta ad un mancamento, ma il suo cavaliere Chuk è pronto a correre in suo soccorso e prende in mano l’organizzazione della sfilata. Ovviamente è tutto perfetto.

Quando arriva Serena, però, le premesse perché vada tutto per il meglio vengono a mancare, considerando i precedenti che hanno visto B, S e una sfilata nella stessa scena! Serena chiede a Blaire di far sfilare Sage, ma in cambio dovrà indossare un capo firmato Eleanor Waldorf e commentare la sfilata positivamente, ma nessuna delle due sapeva che non era dell’altra che dovevano preoccuparsi, ma della giovane serpe che avrebbe calcato la passerella. Proprio quest’ultima, infatti, si assicura di rovinare la sfilata e il rapporto tra Serena e suo padre, quando nel bel mezzo della sfilata si toglie il soprabito rimanendo in biancheria, causando l’indignazione e la fuga di S così come di tutti gli altri. Povera Blair!

Le due amiche scopriranno presto di aver a che fare con un nuovo problema, che per il momento però non è ancora riuscito a generare gravi danni. Steven si rende conto dell’inganno di sua figlia e la costringe a scusarsi e la mette in punizione. Mentre a casa Waldorf, Blair è distrutta per il fiasco, ma ancora una volta è il giovane Bass a tirarle su il morale, con amore e champagne. Personalmente trovo che Chuk e Blair siano ancora una delle cose che si salvano in un Gossip Girl che ha perso il fascino delle prime serie e che mi sta diventando un pò come Beatiful. Ripeto grazie a Dio è l’ultima stagione!

Comments
To Top