fbpx
Recensioni Serie Tv

Gossip Girl: Recensione dell’episodio 4.14 – Panic Roommate

Bene bene eccoci tornati nell’upper east side per scoprire se il nostro timore peggiore si realizzi, siamo un po’ tutti attanagliati dai grandi dubbi della vita: Serina riuscirà a concupire Ben? Blair e Dan si daranno al sesso selvaggio e ammetteranno finalmente che si amano dalla prima puntata?

Francamente spero che nessuna dei due scenari avvenga, ho molti dubbi sul primo ma ripongo tutte le mie sperenza che gli autori non si siano bevuti il cervello vedendo il super-bowl e che quindi non creanino la nuova coppia B-D.

Vediamo cosa succede:

Chuck e la figlia di Thorpe (di cui non ho nessuna intenzione di imparare il nome) continuano nella loro relazione ( se così si può definire), B il suo tirocinio ed S a fare la stalker con Ben, insomma nulla di nuovo.

Nella redazione di W, intanto è in atto una tragedia, per la settima della moda manca la location per una festa e la capa di B è tesa come una corda di violino, da questo B si domanda se qualcuno la “suoni” ultimamente e si propone di trovarle qualcuno, o meglio di darle Chuck e l’Empire per la festa..per ottenere delle review positive con il mega capo Stefano, chi sente odore di bruciato?

Nel frattempo nel loft di Dan è in corso la visita da parte dell’ufficiale di sorveglianza di Ben, per controllare che vada tutto bene, così è, a parte Dan che non è al settimo cielo di avere come rooomate proprio Ben, soprattutto dopo aver scoperto che è stata un’idea di S.

Intanto nel fantastico mondo di brokeback mountain assistiamo ad Erik che aveva comprato dei popcorn non meglio identificati per andare al cinema,ma invece potrà vedere il suo nuovo lover interpretare una scena un dramma degna di Amleto per dirgli che dovrà andarsene dalla città per alcuni giorni, per motivi di cui non può parlare ( chi ha urlato ben??) , ma dopo poco assistiamo a questo dialogo:

D: L’altra mattina Ben mi ha aggredito.

E. Cosa e’ successo?

D Non lo so… e’ impazzito.Ha detto che se non fossi sparito avrebbe detto a mio padre che spaccio.

Tu non conosci mio padre, Eric. Se venisse a saperlo sarei… un uomo morto.

E Ok, e’ folle. Se c’e’ qualcuno che deve lasciare la citta’ e’ Ben, non certo tu. Quel tizio e’ pericoloso e…non lo voglio attorno alla mia famiglia e ai miei amici. Ascolta, non andare via… escogiterò qualcosa.

Bene farò solo 2 appunti: primo seriously??? Erik è un idiota che si fa abbindolare come un cretino e medita vendetta, ma per favore. Secondo solo il padre di Damien si potrebbe arrabbiare, mentre tutto il resto della popolazione no??? Qui gli autori ci hanno dato dentro con la birra durante il superbowl!!!!!

Finalmente scopriamo il grande piano di Chuck, per la serie l’arte della guerra di Sun Tzu è un libro per principianti, far innamorare Raina per evitare la vendita delle Bass industries, smettetela di ride tutti lui è serio mentre lo dice dobbiamo rispettare la sua opinione, infatti Nate gli da ascolto e lo consiglia!! OMG. Intanto arriva B con Epperly ( ma veramente è un nome o una marca di pastiglie per la depressione?) per ottenere un posto per la festa: il Palace. B e Chuck si chiedono aiuto a vicenda:B chiede a Chuck di farsi la sua capa, e Chuck consigli su come far innamorare Raina ( solo io ricordo che loro 2 si sono giurati amore eterno qualche puntata fa?), ma sembra che lo stallone prescelto sia Nate.

Intanto possiamo assistere anche all’interpretazione di Otello da parte di Dan che va a parlare con S per metterla in guardia e vedendo che non ottiene nulla, S corre da Ben per portargli un regalo, i 2 decidono di pranzare giapponese guardandosi languidamente (bleah), ma sul più bello arriva Dan/Otello che gli interrompe e vedendo che Juliet chiama sul cellulare di Ben, e che Ben vada alla festa con Serena a quel punto decide di unirsi al duo dei vendicatori per mandare via Ben dalle loro vite e da quella di Serena.

Al Party Il simpatico trio lescano cerca di irritare Ben, ma con deludenti e scarsi risultati al chè Damien proprone di chiamare il supervisore, Dan non è convinto del tutto e minaccia Damien.

Damien ha la fantastica idea di farsi tirare un cazzotto da Erik per incastrare Ben! Peccato che S non creda a questa versione della storia. Erik capisce che Damien l’aveva solo usato, (ma davvero? Ma pensa! Chi l’avrebbe mai detto!!!) e sentendosi in colpa svela il tutto a Dan.

Dan si scusa con Ben e gli dice che può rimanere, e insieme a Nate vanno dal padre di Damien per raccontargli cosa faccia il figlio, giusto sulla porta incontrano Damien e gli dicono cosa hanno appena fatto, finalmente ci siamo liberati di lui?

Chuck e Raina giocano a trovare il nascondiglio di Chuck da piccolo e Raina viene scoperta dal padre, che le svela il piano di Chuck, che a sua volta cerca di non perderla e le dice la verità.

Il giorno dopo, grazie ad una phone call di B, Raina va da Chuck e gli offre una seconda possibilità, ma non solo: chiederà al padre di non allontanare Chuck dalla sua società ( si prospetta un nuovo grande amore?)

Blair, nonostante i problemi per le gift bag, ottiene il posto della sua capa, che è decisa a lasciare il lavoro per andare con il suo grande amore in un ritiro yoga ( quello della scorsa settimana di 90210?).

Proprio negli ultimissimi minuti il mio timore numero uno si è avverato: S e Ben si mettono insieme suggellando il loro amore tormentato con un bacio!

Voto puntata abbastanza piatta come il tracciato di una persona in coma, qualcuno dovrebbe dire agli autori di fare qualcosa in più se no la noia vincerà sempre!

Note sparse : per chi non l’avesse capito il titolo si rifà al film del 2002 con Jodie foster

http://www.imdb.com/title/tt0258000/

Momento migliore quando B fa la domanda più importate a S “Si tratta di Ben o dell’idea di stare con lui?” Grazie che qualcuno ogni tanto ragiona in questo show!

LEGGI ANCHE: Gossip Girl: trama, cast, trailer e curiosità sul reboot della serie TV

Serena

sin dalla tenera età davo già idea di quello che sarei diventata da grande: una divoratrice di "storie" e di sapere ed il mio peggiore nemico era la noia! Adoravo e adoro tutte le "storie", e ogni modo in cui potevano essere raccontate dai cartoni alle serie televisive, dai libri fino ai film, ad un opera d'arte.

Articoli correlati

Back to top button