fbpx
Glee

Glee: Kings of Leon accettano le scuse di Ryan Murphy

Kings of Leon, gruppo rock  statunitense, ha accettato le scuse del creatore di Glee, Ryan Murphy.
Facciamo un passo indietro: qualche tempo fa Ryan Murphy aveva bollato il gruppo rock con epiteti poco eleganti ed educanti, accusandoli di essere egocentrici perché avevano rifiutato di concedere i diritti di utilizzo delle loro canzoni per lo show
Nathan Followill, il batterista del gruppo, aveva risposto su twitter
Caro Ryan Murphy, lascia perdere. Vai da un terapeuta, fatti una manicure, compra un nuovo reggiseno.
Chiudi la bocca e pensa ad educare i bambini di 7 anni a dire “fuck

Omofobia alla stato puro, che aveva lasciato abbastanza scioccati, tanto che il tweet incriminato è stato cancellato è il batterista ha diffuso un comunicato di scuse.
Murphy, interpellato dal blogger Perez Hilton, aveva espresso sdegno per tale attacco omofobo,
soprattutto proprio in un momento delicato
(….)
in cui giovani gay si stanno uccidendo in tutto il paese proprio a causa di un’avversione del genere. Detto ciò mi piacerebbe sedermi con Nathan e dirgli che noi di Glee amiamo la loro musica ma non possiamo perdonare o ridere di fronte al disprezzo dimostrato verso i gay.
Insomma parole dure, ora Murphy si è pubblicamente scusato per averli inizialmente offesi e insultati .
Parlando a Rolling Stone al festival musicale dei Coachella in California questo fine settimana, il frontman dei Kings of Leon, Caleb Followill, ha ammesso ” sono contento. Noi non abbiamo rancore”
Il batterista, Nathan Followil ha aggiunto ” Mi limiterò ad essere felice quando controllando gli avvisi di Google, non dovrò leggere nulla su noi e Glee. Quel momento sarà una sensazione meravigliosa.
Insomma, pace sembra fatta.

Comments
To Top