Attori, Registi, ecc.

Glee, Darren Criss: “L’album sarà un incontro tra tutti i miei mondi”

Dopo l’annuncio del tour estivo, che partirà da San Francisco i 29 maggio, Darren Criss parla del suo album da solista che dovrebbe uscire quest’anno e che sarà testato proprio durante i concerti, prima ancora di trovare il suo posto su uno scaffale di un negozio di dischi. L’attore ha parlato proprio dell’album ai microfoni di MTV, cui ha anticipato che sarà un incontro tra più mondi, ma comunque dovrà tenere conto di chi compra: “Ho trascorso gli ultimi tre anni a lavorare su questo album, ed è complicato perché i vengo da mondi diversi. Finirei per fare qualcosa che metta insieme Wall of SOund, Rufus Wainwright e Animal Collective, ma non Darren+Criss+Tommy+Hilfiger+LA+Flagship+Opening+KRtkaLbWtyPlpiacerebbe a nessuno tranne che a me, ma è una cosa che forse un giorno farà. Come artista hai una responsabilità quando sei un campo pubblico, quindi devi tenere contro della maggioranza e trovare una via di mezzo”. Le tracce dell’album, come detto, saranno testate prima nel ‘Listen Up’ tour, con quale Criss ercherà di far divertire gli spettatori: “Stiamo cercando di creare qualcosa che possa piacere a tutti, che sia divertente, eccitante, giovane e immediato. Che è un obiettivo importante e non so se ci riuscirà”.

Darren Criss ha poi sottolineato come il suo trascorso come autore per i musical, principalmente con gli Starkids, lo porta a prestare molta attenzione alle parole, cercando di stare lontano dai clichés: “Ho iniziato come un autore di musical, per cui i testi sono molto importanti per me. Cerco di stare alla larga dai clichés, per quanto umanamente possibile e non dico che usare clichés è sbagliato, ma ci sono alcune cose che senti in continuazione, alcune frasi, alcuni suoni sono inevitabile perché attirano. Io sto cercando di fare del mio meglio affinché la gente possa dire che ‘suoni’ come Darren. Deve essere specifico per me. E’ una cosa molto importante per un artista. Non credo che ci riuscirò”.

Quando gli viene chiesto fin dove vuole arrivare, lui risponde: “Io punto alle stelle, ma se dovessi atterrare sul mio tetto subito dopo va bene lo stesso”.

Comments
To Top