fbpx
News Serie TV

Glee: Darren Criss e la sua teoria del tunnel sotterraneo

Quest’anno gli autori di Glee hanno sperimentato un nuovo format, per avere la possibilità di tenere dentro quelli che l’anno scorso si erano diplomati, ed in particolare Rachel (Lea Michele), Kurt (Chris Colfer), cui si è aggiunta anche Santana (Naya Rivera), molto amati dai fan della serie. La nuova strutturazione dello show sembra aver avuto successo, considerando il fatto che Glee è stata rinnovata per altre due stagioni, nonostante gli ascolti siano in calo, ma partendo dai record delle prime stagioni, sono comunque alti. Ai microfoni diDarren Criss MTV ha parlato Darren Criss che trova che il nuovo formato funzioni, ma che delle volte è difficile seguirlo per chi ci lavora, perché ci si perde tra le varie storie: “E’ difficile analizzarlo in modo coerente, perché ti confonde. Non ho il privilegio di guardare gli episodi ogni settimana, ma giriamo due tre episodi alla volta e ti confonde. Perdi la cognizione dell’ordine cronologico”.

Quello che davvero Criss non riesce a spiegarsi, però, è come sia possibile che tra le spese dell’appartamento e della vita a New York, Kurt e Rachel, figli di semplici operai, riescano a trovare i soldi per tornare a Lima così spesso: “I ragazzi adesso sono al college e questo è un’aggiunta per la serie, ma ci manca essere tutti insieme e questo è il motivo per cui i ragazzi di New York appaiono magicamente a Lima così spesso. Che poi, come trovano i soldi per farlo? Io ho la mia teoria. Sono ragazzi del college. Tornano in continuazione. Ci deve essere qualche sorta di tunnel sotterraneo che da New York vada direttamente a Lima. Non è molto vicino. Se guardi sulla mappa sono molto lontani. Molte ore di macchina o voli molto costosi”.

Bibiana

"Shakespeare once wrote that life is about a dream, and that's exactly how i live my life. From one dream to the next."

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio