fbpx
Girls

Girls: Recensione della quinta stagione

girls

girls5Questa anno secondo me, ci siamo trovati davanti alla migliore stagione di Girls mai prodotta. Forte, emozionante, intensa. Davanti ad un telefilm che spesso lascia senza parole per il susseguirsi di scene di vita quotidiana che per noi risultano quasi surreali ed estreme, è sempre difficile riuscire a dare un giudizio globale su 10 puntate, che si caratterizzano per essere spesso estremamente diverse tra loro. Da puntate corali (come le 9 e la 10) , ad episodi  quasi tangenziali rispetto alla storyline verticale (come quella del viaggio di Hannah e della madre alle terme), il panorama è così variabile che dare un giudizio d’insieme è sicuramente complesso.
Eppure questa stagione è la prima che mi soddisfa davvero, forse la prima in cui alla fine tutti i personaggi crescono, cambiano, maturano.

girls5adamUna caratteristica di questo telefilm che mi lascia sempre atterrita è una sensazione che non so neanche bene come descrivere: guardando le vite dei personaggi, ho sempre l’impressione che siano senza una direzione e senza obiettivi, che girino un po’ a vuoto. Questa sensazione, sarà perché si parla della mia generazione e perché spesso mi ci ritrovo molto nei personaggi, mi lascia sempre con un grande senso di disagio interiore.
I personaggi sono completamente in balìa degli eventi e non riescono a fare realmente presa sulla realtà. Marnie si sposa con Desi non perché lo ama veramente, ma semplicemente trascinata dagli eventi, così come Hannah per esempio fa sesso con l’insegnante di Yoga nel weekend con la madre, semplicemente perché succede, senza un vero interesse. Insomma “la casualità” che sembra essere la grande leva che muove l’evoluzione dei protagonisti ormai da 5 anni, per la prima volta in quest’ultima stagione sembra placarsi per lasciare spazio ad una minima auto-direzionalità, che trova la sua massima espressione in un finale dove, per la prima volta, tutti i personaggi sembrano appagati e in pace.
Ognuno ancora in cerca di sé, ma tutti all’inizio di progetti o relazioni che hanno voluto fortemente. Hannah che ricomincia a scrivere, Adam e Jessa che fanno pace, Shoshanna che sembra aver trovato il suo posto nel mondo,  Marnie e Ray che partono insieme per il tour. Finalmente, dopo cinque stagioni, ognuno di loro sembra salvo.

girls_5_marnieCi sarebbero molte altre osservazioni da fare sui singoli episodi, che mi sembra che quest’anno siano stati di livello nettamente superiore a quelli degli scorsi anni, con un particolare focus su tre episodi. Wedding day,  la prima puntata, presenta una stupenda location e fotografia per il matrimonio in stile country tra Marnie e Dasi, tra la pioggia, la campagna e i molti dubbi dei due novelli sposi. Japan, lo stupendo episodio che si focalizza sulla vita di Shoshanna in Giappone, ci mostra un paese a noi sconosciuto per tradizione e modo di vivere, in cui la protagonista si sente completamente a proprio agio. Un’immersione in un mondo così strano e inaspettato da risultare estremamente interessante. In The Panic in Central Park, Charlie e Marnie si ritrovano, si amano, si lasciano. Sono l’uno l’amore della vita dell’altro, ma hanno preso vite e strade così diverse da non potere stare insieme davvero. Basta una giornata intera, per far capire a Marnie che il suo matrimonio è fallito e che deve andare avanti.

girls5shoshannaCosì siamo arrivati alla conclusione di questa che sicuramente è la stagione più positiva e ottimistica che la Dunham abbia mai scritto, dove ognuno rimane perso nel proprio mondo, ma in ogni vita sembra aprirsi almeno uno spiraglio di luce. Adesso ci tocca solo attendere il prossimo anno, quando con la sesta stagione metteremo definitivamente la parola fine alle storie e alle vite di queste ragazze.

In attesa del prossimo episodio e delle prossime recensioni ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

Quinta stagione
  • Intensa
Sending
User Review
5 (1 vote)
Comments
To Top