fbpx
Attori, Registi, ecc.

Game of Thrones: ecco i personaggi che vedremo di più sullo schermo nella settima stagione

Nonostante la settima stagione di Game of Thrones avrà soltanto sette episodi, alcuni personaggi saranno molto più presenti sullo schermo.

Gli ultimi giorni sono stati ricchi di notizie per i fan di Game of Thrones. Prima sono arrivate le foto dal set della settima stagione. Poi è uscito il trailer ufficiale e altre news sul futuro della saga. In più, molti degli attori del cast principale stanno rivelando chicche e dettagli sulla stagione in arrivo.

LEGGI ANCHE: Game of Thrones: l’ultima stagione avrà sei episodi e 5 indizi dal trailer

Ultimo in ordine di tempo, Emilia Clarke (Daenerys Targaryen), Peter Dinklage (Tyrion Lannister) e lo showrunner Dan Weiss hanno spiegato che alcuni personaggi avranno molto più screen time nella settima stagione. Considerato che parliamo di sette episodi invece dei tradizionali dieci, sembra quasi troppo bello per essere vero.

Emilia Clarke ha raccontato di essere rimasta parecchio perplessa quando ha letto il copione per la prima volta. “Quando ho letto la stagione, all’inizio ho pensato ‘Cavolo, quanta roba che ho da imparare!’” In più l’attrice ha sottolineato che “Stiamo di fatto impiegando più tempo per le riprese adesso. Non so davvero come sia possibile.”

Anche Peter Dinklage è rimasto colpito dall’aumento di visibilità sullo schermo che il suo personaggio ha ottenuto quest’anno. “Ho lavorato più giorni con questa stagione di quanto mi sia capitato in parecchio tempo” ha detto l’attore.

Com’è possibile quindi che ci siano meno episodi e più lavoro? Beh, ovviamente c’è una spiegazione molto semplice per questo apparente paradosso. Come Dan Weiss ha sottolineato “Se uccidi una cosa come due dozzine di personaggi, quelli che rimangono devono farsi carico del peso drammatico degli eventi.”

LEGGI ANCHE: Game of Thrones: HBO ha ordinato 4 spin off della serie!

La sesta stagione, come ricordiamo, ci ha visto dire addio a parecchi personaggi del cast principale. Per citare solo un paio di nomi, Ramsay Bolton (Iwan Rheon) e Margaery Tyrell (Natalie Dormer). Personaggi che avevano il loro screen time nella storia. Venendo a mancare questi quindi, sono quelli che sono rimasti “a ottenere una fetta di torta più grossa”, come ha precisato in proposito Kit Harington (Jon Snow).

Un altro fattore da considerare è che, contrariamente alla situazione che abbiamo avuto nelle prime sei stagioni, i personaggi non sono più così dispersi nel mondo. Stanno invece raggruppandosi poco a poco. Quindi non avremo più episodi che si sviluppano in otto posti diversi, con otto diversi personaggi principali. Vedremo piuttosto i nostri personaggi preferiti incontrarsi in Westeros e condividere molte più scene. Il ché significa, più screen time per tutti.

“Il mondo che abbiamo conosciuto in queste stagioni sta iniziando a convergere” ha detto Weiss. “Quindi anche personaggi che non si erano ancora incontrati prima, cominciano a incrociare le strade. Ci sono molti più personaggi principali che incrociano le rispettive storylines di quanto sia mai accaduto in precedenza. Sin da quando Tyrion ha attraversato il Mare Stretto e ha incontrato Dany, è quella la direzione che abbiamo preso. E averli tutti insieme sul set è davvero un privilegio per noi.”

LEGGI ANCHE: Game of Thrones: per Dan Weiss l’arrivo di Daenerys a Westeros cambia le sorti dello show

Mettiamo insieme tutti questi fattori e otteniamo una stagione di Game of Thrones che, nonostante sia composta da un minor numero di episodi, ha richiesto tanti mesi di riprese quanto le stagioni precedenti. Il lavoro è stato più impegnativo e gli attori hanno trascorso più tempo sul set. Di conseguenza, ogni personaggio rimasto ha molto più screen time rispetto al passato, perché molti di loro condividono delle scene. Ha senso, no?

“Molte storie si incroceranno e sarà molto entusiasmante da guardare, penso” ha detto Carice van Houten (Melisandre). “La guerra è davvero cominciata stavolta. Sappiamo tutti che non si può fuggire. Come faremo a salvarci da quello che sta arrivando? È una trappola per tutti. La pressione è alle stelle.”

Game of Thrones torna in TV il 16 Luglio su HBO. La stagione in arrivo sembra davvero promettente e non vediamo l’ora di scoprire cosa succederà ai nostri beniamini di Westeros.

Comments
To Top