fbpx
Game of Thrones - Il Trono di Spade

Game of Thrones: Recensione dell’episodio 6.03 – Oathbreaker

game of thrones

“E il terzo giorno è resuscitato secondo le Scritture…”

Me lo vedo già il buon vecchio Martin immaginandosi la reazione di noi poveri mortali che, seppur istruiti dalla conoscenza approfondita dei suoi libri, non abbiamo potuto immaginarci una scena così al limite dello scenario di Game of Thrones. Il tormentone estivo del destino di Jon Snow è finalmente arrivato al termine e quello più provato sembra proprio essere il bastardo redivivo che ora deve fare i conti sulle conseguenze di questo gesto biblico.

Cersei-Jaime_opt game of thronesPerché se è vero che noi siamo contenti del suo ritorno, non è certo dello stesso parere Jon Snow che si vede ora in debito verso la Sacerdotessa Rossa, che sembra aver ritrovato il suo eletto verso la lotta nelle fiamme. E non bastano le battute di Tormund ed Edd per scacciare i pensieri e le domande nella testa di Jon, conscio del fatto di aver fallito in quella che per lui era la strada giusta. E se neanche la “soddisfazione” di portare giustizia nell’azione dei suoi compagni che lo hanno tradito riesce a scuoterlo da quello stato di torpore che il fallimento ha portato, forse è ora per Jon Snow di abbandonare il Nero, e cercare risposte da solo, magari guidato da Ser Davos, che più che mai sembra aver bisogno di un nuovo Stannis a cui aggrapparsi e dare fiducia.

E in cerca di risposte è anche Bran, che si ritrova catapultato nel passato, in una scena che vede suo padre combattere contro Arthur Dayne per cercare di salvare la sorella Lyanna, tenuta prigioniera nella torre della Gioia nelle montagne di Dorne. Sinceramente non ho capito molto la scelta del Corvo a 3 occhi di far vedere a Bran queste visioni, alla risposta del ragazzo il vecchio risponde che deve “conoscere tutto”, ma se far perdere cinque minuti della puntata per narrare la vera storia della vittoria di Ned, attribuendo l’uccisione di Dayne a Howland Reed, è il senso massimo, mi sa che qui gli autori hanno voluto accontentare solo i lettori dei libri che conoscono in maniera più approfondita la storia della “Ribellione di Robert”.

game-of-thrones-6x03-oathbreakerL’idea di far conoscere il passato della famiglia Stark attraverso i viaggi di Bran è un ottimo espediente per approfondire di più anche il passato di Jon Snow e sulla storia della sua madre naturale. Piccolo appunto per chi come me è anche un lettore dei libri: finalmente abbiamo capito cos’era quel Vento che sentiva Ned durante la sua giovinezza che lo accompagnava nelle sue scelte, non c’era modo migliore di associare quei sussurri alle grida di Bran che cercava di destarlo affinché non compiesse scelte sbagliate.
Non se la passa per niente bene invece la sorella di Bran, Arya, che dopo aver ricevuto percosse per due puntate si vede ancora costretta a subire legnate in faccia, riuscendo però nell’intento di annullarsi completamente, ripresentandosi davanti a Jaqen H’ghar come una tabula rasa su cui incidere un nuovo cammino. Mi piace molto come in questa puntata si sia voluto marcare il concetto di Dio attraverso varie sfaccettature, quasi ogni personaggio di questa settimana viene costretto a sottostare alle decisioni di un Credo che incide però sulla storia dei vari protagonisti. Non ultima Cersei che, anche se protetta dalla Montagna (grande rivelazione, chi l’avrebbe mai detto eh?) dovrà prima o poi scontarsi ancora con l’Alto Passero, che sembra godere a farla soffrire non permettendole nemmeno di avvicinarsi alla tomba di sua figlia e intortando re Tommen così come i buoni preti sanno fare con le pecorelle smarrite.

le-immagini-della-6x03-di-game-of-thronesMa non basta il ritorno di lady Olenna per farci simpatizzare la trama di Approdo del Re, per il momento quella dei Lannister a Kings Landing è la trama più piatta e noiosa, atrofizzata dal Credo che non vuole fare la sua mossa per sbloccare questa partita contro i peccati di Cersei. E se di noia stiamo parlando non possiamo non citare Tyron che si vede costretto a improvvisarsi animatore estivo, per cercare di far passare il tempo mentre Varys sembra aver riacquisito la sua capacità di manipolare le persone che lo hanno portato ad essere chiamato il Ragno Tessitore. Niente si sblocca nemmeno per Daenerys che deve fare i conti con i suoi doveri di dothraki a cui non aveva adempito dopo la morte di Khal Drogo.

E mentre Daenerys ripete in maniera esaustiva tutti i suoi titoli a qualsiasi persona le si pari davanti, a Winterfell Ramsey Bolton aggiunge alle sue schiere di alleati anche gli Umber, una delle casate più feroci del Nord e fedeli sostenitori degli Stark. Seppur sbalorditi dal rivedere Rickon presentato a Ramsey come regalo, questa mossa fa presagire che gli Umber siano definitivamente passati dalla parte dei Bolton per creare un’alleanza contro l’imminente assalto degli scopa pecore (cit.), anche se in cuor mio spero che alla fine gli Umber si ricordino di quell’alleanza molto più vicina a un legame di sangue che è culminata con la morte di Piccolo e Grande Jon durante le Nozze Rosse, colpiti alle spalle proprio dai Bolton. Se veramente, come abbiamo intuito, gli Uomini del Nord sono uomini d’onore e fedeltà, è così facile far cambiar loro bandiera, dimenticando il sangue che hanno versato con la famiglia Stark?

Arya4_game of thronesCon Oathbreaker si ha una rinascita dei personaggi che hanno espiato i loro peccati e capito i loro errori (Arya e Jon), mentre lascia ancora nel limbo quelli che devono fare i conti con il passato per proseguire verso il loro destino (Bran e Cersei). Se la puntata della settimana scorsa ha voluto sorprenderci con ben tre morti e una rinascita, quella di questa settimana vuole far ripartire le trame, senza fretta né adrenalina, regalando una nuova vita a chi aveva perso la retta via, per rendere i giochi più caldi, per scaldare quell’inverno che ora più che mai sta arrivando.

Per restare sempre aggiornati su Game of Thrones, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Game of thrones – Italian fans (fanpage e blog) e per Game of thrones Italia. E non dimenticate di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema!

6.03 - Oathbreaker
  • A volte ritornano
Sending
User Review
3.33 (6 votes)
Comments
To Top