fbpx
Game of Thrones - Il Trono di Spade

Game of Thrones: Recensione dell’episodio 3.07 – The Bear and the Maiden Fair

Uno spezzatino di altissima qualità

Premetto che non ho mai letto i libri di George R.R. Martin, quindi ho scoperto il mondo fantastico di Game of Thrones solo iniziando a guardare la serie tv. Per questo, soprattutto all’inizio, ho fatto fatica a star dietro ad alcuni passaggi del telefilm visti i tanti personaggi e gli altrettanti avvenimenti. Ora, per fortuna, le cose mi stanno piano piano diventando più chiare, ma spero mi perdonerete se mi sfuggiranno alcune parti. In ogni caso quello che vedo è bellissimo: questa realtà creata è davvero affascinante ed è difficile non appassionarcisi, anche per una “novellina” come me.

Mi sembra che quest’anno in ogni puntata gli autori vogliano mostrarci più situazioni possibili mostrandoci il punto in cui si trovano i vari personaggi, anche se in questo modo gli episodi risultano frammentati. Nelle stagioni passate, invece, c’erano sì episodi di questo tipo, ma ce n’erano tanti altri in cui ci si limitava a raccontare la storia di solo 3-4 personaggi, in modo da approfondire maggiormente le varie questioni e così la narrazione era meno duspersiva. Nonostante questo, la serie rimane comunque bella e di altissima qualità.

game of thrones_307-02Le tante storyline raccontate in questo episodio mi sembrano avere come filo conduttore le parole “promessa/debito”. Per approfondire questa tematica parto dalla trama che ultimamente mi sta appassionando ed affascinando maggiormente: quella di Jamie e Brienne, due personaggi il cui legame si sta molto rafforzando. Partiti alla volta di Approdo del Re da “nemici”, dopo tante disavventure ed essendosi conosciuti meglio nel corso del cammino e del tempo, hanno cominciato a provare un rispetto reciproco e ad aiutarsi a vicenda. Lord Bolton ha deciso che Jamie deve essere scortato da Lord Tywin, mentre Brienne viene lasciata nelle mani dello spietato Locke. Jamie dice alla donna di volerla aiutare, ma lei risponde che la sua missione era riportarlo a casa in modo che Catelyn potesse riavere le sue figlie: solo partendo lui potrà mantenere questa promessa (e lui giura che le libererà). Quindi Jamie parte, ma poco dopo, minacciando i suoi accompagnatori, torna indietro e salva Brienne da morte certa (una battaglia contro un orso, idea venuta crudelmente a Locke), portandola via con sé.

game of thrones_307-05Robb e Talisa hanno un momento di intimità visto che il temporale sta fermando il cammino del gruppo presso Lord Frey. Il ragazzo promette che un giorno andrà con lei a Volantis e poi quest’ultima confessa di essere incinta, con somma gioia di Robb. Le sue due sorelle se la passano molto peggio di lui. Sansa ce l’ha con se stessa perché non ha colto l’occasione di allontanarsi da Approdo del Re e ora sarà costretta a sposare Tyrion. Lei è preoccupata dalla cosa e Margaery le dice che sposarlo potrebbe non essere poi così male: non è mai stato scortese con lei e potrebbe scoprire in lui qualcosa di sorprendente. Dal canto suo Tyrion non è certo più felice di Sansa per l’imminente matrimonio: qui la promessa diventa dovere (e volere del padre), anche perché lui vorrebbe stare con Shae. Promette a quest’ultima che, anche da sposato, lui tornerà sempre da lei e le darà tutto ciò di cui a bisogno. Shae, però, non è affatto felice di quella che si prospetta essere la sua posizione futura. Passiamo all’altra ragazza Stark. Arya è arrabbiata con la Fratellanza perché, anziché andare verso Delta delle Acque come promesso, deviano dal percorso per combattere contro una pattuglia dei Lennister. Quindi scappa, ma viene catturata da Clegane. Non c’è pace per questa ragazza!!

game of thrones_307-04Jon e Ygritte, mentre camminano verso Castello Nero, si confrontano con le loro differenze culturali, ma, nonostante questo e il distaccarsi di lui dal gruppo di lei (parla ancora dicendo “voi” e non “noi”), i due si giurano amore: ciò che dovranno affrontare è pericoloso, ma se dovranno morire lo faranno insieme. Osha, invece, dopo le brutte cose che gli sono accadute in passato oltre la Barriera, ha giurato che là non ci andrà mai più e quindi vuole portare Bran a Castello Nero come promesso al Maestro e non oltre la Barriere come dice Jojen Reed.

Mentre Gendry scopre di essere il figlio bastardo di Robert (è arrivato con Malisandre ad Approdo del Re) e quindi destinato a grandi cose, Dany, piano piano sta raggiungendo il Mare Stretto. Marcia su varie città e unogame of thrones_307-03 dei suoi scopi è liberare quanti più schiavi possibile tenuti prigionieri in ognuna di esse. Quindi parla con un rappresentante di una città che le offre oro e navi per lasciare gli abitanti in pace, ma lei dice che l’unico modo per avere salva la vita è liberare tutti gli schiavi e dargli quello di cui hanno bisogno. Però è furba: l’oro se lo tiene e lo fa ben difendere dai suoi draghi!

Non rientra in nessuna promessa, però ho trovato di forte impatto il breve dialogo tra Tywin e Joffrey in cui emerge chiaramente che il nonno è il solo che riesce a tenere a bada il giovane re nipote. Il tutto è sempre magnifico, l’unica storyline che fatico a digerire è quella di Theon, ma game of thrones_307-06solo per ragioni di sensibilità: vedere questo ragazzo torturato nella maniera più becera e orribile da un irriconoscibile Iwan Rheon che interpretava un dolce e pacato Simon in Misfits, è straziante. Mi vengono i brividi ogni volta che Theon entra in scena, spero che muoia presto, o almeno che in qualsiasi modo tutto finisca!

Insomma, ritornando alla questione delle promesse, riusciranno tutti questi personaggi a mantenere la parola data? Solo continuando a guardare Game of Thrones potremo scoprirlo!

Comments
To Top