Game of Thrones - Il Trono di Spade

Game of Thrones: Inglorious GoT Awards – Episodio 8×04

Dopo un episodio intenso come The Long Night con la sua battaglia finita a granite per tutti gentilmente offerte da Arya, ci sta che uno si rilassi. E si scordi che doveva scrivere qualcosa di importante che la gente aspetta ansiosamente ogni settimana. Ah, no? Oh, vabbé, comunque noi li diamo lo stesso gli Inglorious GoT Awards per l’episodio 8×04 di Game of Thrones.

Inglorious GoT Awards 8x04

Inglorious GoT Awards 8×04 – Credits: HBO

Chi vive si da pace … e altro

Premio Boogie Nights a Winterfell intesa non come Grande Inverno, ma come tutti quelli che, passato il funerale, decidono di omaggiare il detto “chi muore si danna, chi vive si da pace”. Solo che qui la pace tutto è tranne quella dei sensi. Al punto che a momenti ci scappava pure più di un tete – a – tete tra il Mastino e Sansa. Cosa impossibile normalmente, ma là pareva che l’episodio lo avessero scritto gli sceneggiatori della San Pornando Valley visto quale era il pensiero fisso di tutti.

Premio Rocco de noartri a Podrick Payne che figurati se visto l’andazzo generale non partecipava pure lui al rito orgiastico purificatore. Ripresa l’espressione fissa di quello a cui non gliene può fregare di meno di qualunque cosa accada, al Rocco Siffredi di Westeros basta lanciare uno sguardo in giro per trovare un modo, anzi due, di passare la serata. Doti nascoste ben note in tutti i Sette Regni a quanto pare.

Premio Se non ora quando a Ser Brienne of Tarth che da una interpretazione personale ma centrata di un recente motto dei movimenti per la parità tra uomo e donna. Considerato che tutti c’avevano solo quel pensiero, perché non approfittarne e dare una gioia alle legioni di shippers della coppia Brienne – Jaime? E lasciamo stare che i preliminari fossero presi di peso da uno dei film degli sceneggiatori di cui sopra.

Inglorious GoT Awards 8x04

Inglorious GoT Awards 8×04 – Credits: HBO

Dalle stelle alle stalle e viceversa

Premio Un palo è per sempre a Lord Gendry di Capo Tempesta che già stava gasato di suo col pensiero fisso tipico della serata. Poi si becca pure una promozione al volo passando da pezzente a Lord (ma sempre morto di fame visto che mi sa che a Casa Baratheon non ci è rimasto più niente). E allora ti parte sparato convinto di avere tutto quello che serve per sposarsi Arya. See, figurati. Come schiantarsi contro un palo così forte da lasciarsi tatuato il due di picche che ti hanno appena rifilato. Toy boy eri e toy boy resterai.

Premio Uno di noi ma meglio a Tormund Giantsbane che si iscrive in ritardo (ma con grande merito) al club di tutti quelli che al liceo passano l’intero anno a fare smancerie e regali alla loro ragazza preferita,  si caricano i suoi libri per farle portare solo la borsa del trucco, donano i fiori alla festa della donna e i baci Perugina a San Valentino. E poi ti arriva a fine anno il bello dell’altra classe e quella str..a se ne va subito appresso a lui. Solo che almeno Tormund trova di che consolarsi. Lui.

Premio Discesa libera speciale a Tyrion Lannister che brillava tra le stelle dei Sette Regni per la sua intelligenza fulminea ed ora è messo così male che a momenti va in bagno e non sa se deve farla nel gabinetto o nel lavandino. E ovviamente sceglie il lavandino. E lo vedono pure. Aggiunge alla sua collezione di successi l’idea di andare a parlare con Cersei che tanto quella non vuole fare brutta figura davanti alla gente di King’s Landing e vedrai che si arrende perché ci presentiamo in quattro gatti fuori alle mura invalicabili e pure con la prova provata che ci può far fuori i draghi quando vuole. E gli dice bene che ormai neanche Cersei riesce a credere che quello così fesso là sotto è davvero Tyrion e allora nel dubbio lo lascia vivere perché altrimenti perderebbe il vantaggio di averlo come consigliere del nemico.

LEGGI ANCHE: Game of Thrones e le sorprese che non ti aspetti. Recensione dell’episodio 8.04

Inglorious GoT Awards 8x04

Inglorious GoT Awards 8×04 – Credits: HBO

Le certezze della vita

Premio You know nothing a Jon Snow che, in ricordo dei bei tempi con la rossa, ci tiene a dimostrare che aveva ragione lei. Cioè, davvero, Jon non sa niente. Soprattutto, non capisce assolutamente una ceppa di niente. E quindi è convinto che dire a una che odia la supposta regina che dopotutto quella non è la regina non cambierà niente. Anzi, vedrai che ci vorranno bene come prima e più di prima. Appunto, questo è il problema. Che ci vorranno bene come prima e più di prima. Cioè, il c…o di niente moltiplicato per il c…o di quanto ci schifano.

Premio Turista per sempre a Ser Bronn of Blackwater che recupera le doti di incursore stealth per presentarsi a Winterfell con tanto di balestra proprio quando Jaime e Tyrion stanno bevendo da soli. E, grazie al suo eloquio forbito e i suoi modi rassicuranti, arriva che ancora sta aspettando un castello e se ne riparte con in regalo l’unico posto di tutta Westeros che si possa dire ricco. Che poi non sarebbe spettato a Sam? Ma, soprattutto, ma mica è di Tyrion?!

Premio Mantello dell’invisibilità a Euron Greyjoy che ci ricorda che anche in Game of Thrones esistono delle certezze inaffondabili. Su tutte il fatto che Euron sbuchi sempre dal nulla nascondendo la sua flotta di navi grandi quanto palazzi chissà dove e chissà come. L’unica è che ce l’abbia davvero una versione super extra large del mantello di Harry Potter. Manco dall’alto e in mare aperto ci si accorge di lui. E ovviamente ha pure tutto il tempo di mirare e fare due centri su due tiri, gioco, set, partita, ciao Rhaegal.

LEGGI ANCHE: Il Trono di Spade: Le saghe letterarie che potrebbero essere il prossimo Game of Thrones

Inglorious GoT Awards 8x04

Inglorious GoT Awards 8×04 – Credits: HBO

Donne sull’orlo di una crisi di nervi

Premio Non ce le ho ma mi girano uguale a Daenerys Targaryen che è un attimo che qui brucia tutto e tutti e pazienza per chi non aveva fatto niente. Perché poi a ben vedere qualcosa lo avevano fatto comunque: non l’hanno lasciata entrare gratis. E, quindi, ora lei pagherà usando fuoco e fiamme come monete. E, attenti a chi le dice qualcosa, che è un attimo e si passa da invitati al barbecue a pietanza preparata dalla padrona del cucciolo.

Premio Giurin giurello a Lady Sansa Stark che non è che non voleva mantenere la promessa fatta a Jon di non andare a dire che lui è Aegon Targaryen. Oh, ha resistito persino qualche ora. È che ci sono priorità e la sua è fregare in ogni modo possibile quella là che non le vuole lasciare il Nord tutto per lei. E, allora, ma quale segreto e segreto! Io a questa la devo far abbandonare da tutti. Fosse l’ultima cosa che faccio, io ‘sta soddisfazione me la devo togliere!

Premio Figlio tuo anzi suo anzi dell’altro a Cersei Lannister che ricorda il motto latino sulla mater semper certa e il pater numquam. Solo che lei lo sa chi è il pater, ma non perde l’occasione per giocare anche la carta del fallo per nostro figlio con un Euron a cui bastava anche meno. Se poi il trucco viene sputtanato da Tyrion, non è colpa sua. Tanto Euron neanche ci arriva a capire.

Comments
To Top