fbpx
Fringe

Fringe – 4.22 Brave New World (2)

Olivia e Peter tornano al laboratorio dove scoprono che Walter e Astrid sono scomparsi. Intanto Olivia riceve una telefonata da Jessica, la donna che avevano salvato nell’episodio precedente, la quale pensa di essere seguita da qualcuno e chiede il suo aiuto. In realtà a casa di Jessica c’è September che non può muoversi perché bloccato su uno strano simbolo luminoso disegnato sul pavimento.
Intanto, Astrid  sana e salva, informa la Fringe Division di quanto accaduto, quindi Peter e Olivia si dirigono al porto alla ricerca di Walter e Bell. Lì trovano September, ancora bloccato su ciò che viene identificata come una runa dell’immobilità, e Jessica, la quale si scopre essere una pedina di Bell. La donna spara a September, ma l’Osservatore riesce a bloccare le pallottole – ebbene si, proprio come Neo – ma Jessica prende un’altra pistola, più potente e più veloce progettata da Bell, e riesce a colpire September. Cerca di colpire anche Olivia, ma la nostra Wonder Woman riesce non solo a bloccare i proiettili ma anche ad indirizzarli verso Jessica, uccidendola.

September, liberato da Peter dalla runa, è gravemente ferito e scopriamo che questo è il momento precedente alla sua conversazione con Olivia all’Orpheum theater – in Back to Where You’ve Never Been  – anche se l’Osservatore afferma di non ricordare quel momento perché non l’ha ancora vissuto, quindis compare per scoprire perché ha detto/dirà ad Olivia che deve morire.
Per scoprire dove sono Bell e Walter, Peter, Olivia e Nina al laboratorio ridanno coscienza a Jessica per qualche minuto, la quale parla in modo criptico ma  riescono a capire che Bell ha bisogno di una fonte di energia e che quella fonte di energia è Olivia.

Nina: Now I know how it sounds, but I believe she was activated to power the universe’s collapse.
Olivia: Lucky me.

Riescono anche a scoprire che Bell è su una nave, probabilmente al centro del collasso dei due universi, che dovrebbe essere l’unico posto sicuro come l’occhio del ciclone – e così come accaduto nell’episodio Welcome to Westfield in cui il collasso della cittadina era proprio una prova per il più grande piano di Bell.

Il team Fringe arriva sul luogo individuato, ma solo Peter è in grado di vedere l’ “arca” di Bell, dato che si trova nell’altro Universo, e solo Olivia può recarsi lì, grazie ai suoi poteri. I due si lanciano dall’elicottero e giungono sulla nave. Intanto sull’ “arca”, Bell spiega a Walter il suo piano di creare un nuovo universo e gli rivela che l’idea è stata proprio di Walter, il quale resosi conto della gravità del suo piano aveva chiesto all’amico di rimuovergli parti del cervello che contenevano quell’idea. Ma Bell aveva continuato a pensare alla visione di Walter, fino a pensare di poter essere come Dio.

William Bell: God made us in His image. If that is so, if we are capable of being gods, then it is our destiny to do so.

Peter e Olivia riescono ad entrare nella cabina dove si trovano Walter e Bell, che afferma che ormai  è impossibile fermare il processo. Walter sa che l’energia proviene da Olivia e le spara alla testa evitando il collasso. Con i suoi piani ormai rovinati, Bell scappa e Peter è distrutto alla visione della sua amata ormai andata. Ma Walter ha un piano: poiché il cervello di Olivia è pieno di Cortexiphan e il Cortexiphan è in grado di rigenerare il tessuto cerebrale, rimuove la pallottola, la ferita guarisce e Olivia è salva.

 

Walter: Peter, this is no time for emotions. Time is of the essence. We have to move rapidly if we’re going to save her.
Peter: Save her? She’s dead.
Walter: You know very well that hasn’t always stopped me.

Scampato il pericolo, finalmente il governo attesta la fondamentale importanza della Fringe Division per la salvezza dell’universo e ne aumenta i fondi, permettendo a Broyles, promosso a Generale, di assumere anche Nina.
Olivia è in ospedale, ormai fuori pericolo, scopre di non subire più gli effetti del Cortexiphan e, soprattutto, informa Peter di aver scoperto di essere incinta.

E vissero felici e contenti, quindi? Naturalmente no. Walter, in laboratorio, riceve una visita da September il quale lo informa che qualcuno sta arrivando, riferendosi probabilmente al futuro mostratoci nell’episodio Letters of Transit

September: We must warn the others. They are coming.

Glyph code dell’episodio: PURGE

To Top