Fringe

Fringe: Recensione episodio 3.09 – Marionette

Dopo l’episodio scorso che ha visto la trama alternarsi tra il nostro mondo e l’AltUniverse, con questa nuova puntata torniamo a seguire le vicende di una sola realtà alla volta: ci riconcentriamo sulla nostra ed in particolare ci si concentra sul ritorno di Olivia e sulle sue emozioni e reazioni a ciò che è accaduto quando non era presente. Ci viene raccontato anche il caso della settimana che, come spesso succede, serve soprattutto a far luce sulla storia personale di uno dei protagonisti, in questo caso proprio di Olivia.

Olivia cerca di riprendersi la sua vita

Così va a parlare con Broyles nel suo ufficio e gli racconta la sua esperienza e ciò che ha capito sul mondo alternativo, come ad esempio il fatto che Walternate abbia sintetizzato il Cortexiphan poiché uno dei suoi scopi è passare in sicurezza da un universo all’altro.

Lei, in questo momento, è in congedo per il grande trauma subito, ma riesce a convincere Broyles a farla tornare in servizio parlando di AltBroyles e della sua famiglia e del fatto che gli ha promesso che avrebbe fermato la guerra tra gli universi. Così va insieme a lui, Peter e Walter (molto sorpresi di vederla già al lavoro) per indagare su un caso.

Come ci viene mostrato, infatti , c’è un uomo che se ne va in giro a somministrare alle persone dei sedativi senza che loro se ne accorgano. Lo fa utilizzando la punta del suo ombrello, poi le segue fino alle loro abitazioni e, una volta addormentate, le lega e gli asporta un determinato organo (ad ogni persona uno differente).

Poi gli inietta una sostanza che permette a questi individui di restare in vita ancora per qualche minuto (anche se è stato tolto un organo vitale), chiama l’ambulanza come anonimo e poi scappa con il suo “trofeo” ben conservato in un frigo portatile. Durante le indagini sul luogo del primo ritrovamento, la squadra scopre che la prima vittima, a cui è stato asportato il cuore, aveva subito proprio un trapianto dello stesso.

LEGGI ANCHE: Fringe: 21 cose che non sapevate sulla serie di JJ Abrams  

La confessione di Peter

Da quando Olivia è tornata, in lui abbiamo letto i sensi di colpa per non aver capito che affianco a sé c’era AltOlivia, così prende la decisione di dirle la verità. Peter inizia il discorso spiegando che non aveva capito che quella donna era Bolivia: aveva notato dei piccoli cambiamenti, ma non aveva capito chi aveva davanti.

Fin qui Olivia è comprensiva con il ragazzo perchè era davvero difficile scoprirla. Poi lui le spiega che aveva giustificato i cambiamenti nella ragazza con il fatto che fosse diverso il loro rapporto visto che avevano iniziato una relazione. A questo punto lei s’incupisce e rimane visibilmente ferita, nonostante dica a Peter che è tutto ok visto che anche “di là” non si erano accorti che lei non era Bolivia.

Ma lei è molto scossa nel pensare a ciò e al fatto che un’altra persona ha vissuto la sua vita con le persone a lei più care, ha abitato nella sua casa, ha usato le sue cose e, una volta a casa, non riesce a trattenersi dal lavare vestiti e lenzuola e crolla in pianto quando trova una maglietta di Peter in lavatrice. E non riescono a consolarla neanche le parole di Astrid sul fatto che, qualunque cosa Peter provasse per AltOlivia, in realtà quei sentimenti erano, e sono, per lei.

Fringe recensione 3.09

Il caso dei furti di organi

Tornando al caso, l’FBI scopre che ci sono stati dei furti di organi anche in altri luoghi, sempre con le stesse modalità e tutti erano stati trapiantati. Ma la cosa più interessante è che questi provengono tutti dallo stesso donatore: Amanda, una giovane ragazza morta suicida.

L’uomo che ruba gli organi non vuole fare del male a quelle persone (Walter scopre nel sangue della prima vittima la presenza di un siero che rallenta la degradazione delle cellule e ipotizza che il ladro lo inietti per pulirsi la coscienza), ma non voleva che gli organi di Amanda andassero a qualcun altro.

Walter ricorda che, in passato, lui e Bell studiarono un metodo che permettesse di interrogare le persone dopo la morte, questo siero gliel’ha fatto ricordare e ora ha una ipotesi, ma per verificarla ha bisogno del corpo della ragazza. Così Olivia e Peter chiedono alla madre di poter riesumare il suo corpo, ma scoprono che è stata cremata.

Portando l’urna da Walter, lui dice che le ceneri non sono di una persona (è un composto di mogano, ciliegio e cemento) e ipotizza che il corpo della ragazza sia stato preso dal ladro che vuole reinserire gli organi dentro di lei. Infatti non ha torto, perchè è proprio quello che l’uomo fa. Poi la veste da ballerina, la lega ad un marchingegno con cui comanda il suo corpo e lei comincia a ballare proprio come una vera marionetta. E, durante tutto ciò, l’uomo piange.

LEGGI ANCHE: Fringe: I 10 episodi migiori della serie tv

Olivia e Peter controllano vari fascicoli e scoprono chi è il ladro basandosi sul fatto che deve avere determinate conoscenze scientifiche e, come dice Olivia, amava Amanda. Per di più ha lavorato in passato alla rigenerazione cellulare. Infatti, dopo aver fatto danzare la ragazza, le attacca addosso degli elettrodi con cui vuole tentare di riportarla in vita. Il tentativo gli riesce, ma la ragazza è strana e completamente diversa da come se la ricordava lui. Proprio in questo momento arriva l’FBI.

Peter, Walter e Broyles trovano la ragazza nuovamente morta, mentre l’uomo cerca di scappare, ma viene fermato da Olivia che comincia ad interrogarlo. Lui, con le lacrime agli occhi, le dice che voleva solo dare ad Amanda un’altra possibilità, ma che, guardando nei suoi occhi, ha capito che non era lei e si è spaventato.

La sofferenza di Olivia

Olivia rimane molto colpita da queste parole e sono per lei uno specchio della sua storia: se quell’uomo ha capito che non era Amanda solo guardandola negli occhi, come ha fatto Peter a non capire che quella donna era AltOlivia?

Alla fine dell’episodio ne parla con Peter e, con profonda sofferenza, gli dice che capisce benissimo che BOlivia aveva molte informazioni su tutti loro e una buona scusa per qualunque cosa, ma come ha fatto lui a non andare oltre a ciò e vedere la verità quando lei, nell’altro universo, è andata avanti solo con il Peter della sua immaginazione? AltOlivia si è presa tutta la sua vita e lei ora non vuole più niente di tutto ciò: non vuole più stare con Peter. 

Ma l’episodio non è finito qui. Negli ultimi secondi vediamo l’Osservatore September che, mentre guarda un locale al cui interno si trovano Walter e Peter, parla al cellulare con qualcuno e dice: “E’ ancora vivo”. Si riferiva a Peter visti i precedenti?

Comments
To Top