fbpx
CinemaNews Cinema

I film in streaming di Marzo 2021 da vedere su Netflix e Amazon Prime Video

Cambia il governo; cambiano le temperature; cambia il mese sul calendario. Ma resta invariata una sola cosa: i cinema chiusi.

Il miraggio delle sale riaperte nelle zone gialle è lontano quanto il 27 Marzo e non convince, in realtà, neanche i proprietari stessi delle sale. Sempre che le cose non cambino ancora. Intanto, a salvarci ci pensa ancora lo streaming.

E ad orientarvi nelle uscite di Marzo su Netflix e Amazon Prime Video, ci proviamo noi di Telefilm Central.

1 – 7 Marzo

Biggie: I got a story to tell (Netflix – 1 Marzo)

A quasi 24 anni dalla morte di The Notorius B.I.G. (assassinato il 9 Marzo 1997 durante una sparatoria da un’auto in corsa), Netflix rilascia un documentario dedicato al rapper statunitense anche noto come Biggie.

Diretto da Emmett Malloy, dall’alto della sua esperienza ventennale come videomaker per artisti come Metallica, Black Eyed Peas e Beck, il film si concentra sugli esordi di Christopher George Latore Wallace. Prima di diventare uno dei rapper più influenti della storia (con Jay – Z, Sean Combs, Lil’Kim tra i tanti a essergli direttamente debitori), Biggie cresce tra le strade di Brooklyn venendo spesso coinvolto in prima persona in attività criminali.

Un mondo che segnerà inevitabilmente nei temi e nei modi la sua troppo breve vita.

Girl Power: la rivoluzione comincia a scuola (Netflix – 3 Marzo)

Immancabili come le zone gialla – arancione – rossa di questo periodo, arriva su Netflix l’ennesima teen comedy. A dirigere, stavolta, è Amy Poehler che adatta l’omonimo libro per adolescenti scritto da Jennifer Mathieu.

Protagonista Viv (Hadley Robinson) che stanca delle regole sull’abbigliamento a scuola che puniscono solo le ragazze e degli atteggiamenti maschilisti dei ragazzi, inizia una sorta di rivoluzione femminista ispirandosi alle proteste giovanili della madre. Mentre sempre più ragazze si uniscono alla sua causa, Viv troverà una nuova sicurezza e anche l’amore.

Da segnalare nel cast la stessa Amy Poehler, Marcia Gay Harden e Patrick Schwarzenneger, figlio del Arnold Terminator.

Il principe cerca figlio (Amazon Prime Video – 5 Marzo)

Dolemite is my name (2019) ha rilanciato la carriera di un Eddie Murphy caduto per lungo tempo nel dimenticatoio. Ma Eddie Murphy significa commedie storiche come il classico natalizio Una poltrona per due e soprattutto l’indimenticabile Il principe cerca moglie del 1988.

Con un Eddie Murphy tornato sugli scudi era solo questione di tempo prima che a qualcuno venisse in mente di ripescare uno di questi classici facendone un sequel.

Primi ad arrivarci Amazon Prime Video e Craig Brewer che, dopo 33 anni, riportano a New York il principe di Zamunda per cercare il figlio maschio che non sapeva di avere. Soprattutto, Eddie Murphy e Arsenio Hall rivestono i panni del principe e del suo fido assistente oltre che quelli di una svariata coorte di personaggi secondari per rinverdire quello che si prospetta come il revival di quello show di coppia che era il primo film.

La sentinella (Netflix – 5 Marzo)

Diretto da Julien Leclercq che ne firma anche la sceneggiatura insieme a Matthieu Serveau, Sentinelle – La Sentinella è un revenge thriller francese. Olga Kurylenko veste i panni di Klara, soldatessa dell’esercito francese che, dopo un incidente in Siria, viene rimandata a casa a Nizza nell’ambito dell’operazione di vigilanza antiterrorismo Sentinel.

Il tentativo di abituarsi alla nuova vita verrà interrotto dallo stupro subito dalla sorella ad opera del figlio di un boss della mafia russa. Un buon motivo per dare un nuovo senso all’addestramento militare ricevuto in un film che promette tanti fatti e poche chiacchiere.

8 – 14 Marzo

The Rental (Amazon Prime Video – 10 Marzo)

Debutto alla regia per Dave Franco, The Rental è un horror con un buon cast in cui svettano Dan Stevens e Alison Brie con Sheila Vand possibile rivelazione. Già uscito nelle sale e on demand negli Stati Uniti, il film arriva in Italia direttamente in streaming su Amazon Prime Video data la ben nota chiusura dei cinema.

La storia sembra piuttosto classica con due coppie che affittano una casa sulla spiaggia per una tranquilla vacanza che, come da tradizione, si trasformerà in una esperienza da brivido.

Il punteggio alto totalizzato su Rotten Tomatoes è smentito dalle recensioni tiepide della critica a stelle e strisce. Ma questo potrebbe essere un motivo in più per vederlo: capire chi ha ragione.

Cherry (AppleTV+ – 12 Marzo)

Contraddiciamo il titolo di questo articolo perché uno dei titoli più promettenti di Marzo non uscirà né su Netflix né su Amazon Prime Video, ma sulla solitamente (e non ingiustamente) bistrattata Apple Tv+. Tratto dall’omonimo romanzo in parte autobiografico di Nico Walker, Cherry vanta un protagonista di sicuro affidamento come Tom Holland che ritrova i fratelli Joe e Anthony Russo con cui ha lavorato per il Marvel Cinematic Universe.

Il mix tra dark comedy, drama militare e romanzo di formazione non ha pienamente convinto la critica americana che ha però lodato le prove recitative di Tom Holland e Ciara Bravo e la capacità dei fratelli Russo di trovarsi a loro agio anche lontano dai cinecomic.

Ottimi motivi per dare una chance ad un film su una piattaforma diversa.

Yes Day (Netflix – 12 Marzo)

Non può mancare in questa lista anche il film per famiglie a base di risate semplici e tanti buoni sentimenti. Casella che Netflix riempie con Yes Day, tratto dall’omonimo romanzo per bambini di Amy Krouse Rosenthal e Tom Lichtenheld.

Jennifer Garner e Edgar Ramirez si lasciano convincere dai propri figli (tra cui Jenna Ortega) ad accettare una sfida in cui dovranno dire sempre di si ad ogni loro richiesta.

Facile immaginare una sequela di situazioni ridicole e la melassa del piacere di riscoprire nuovi modi di stare insieme. Tutto molto prevedibile, ma anche molto leggero ed adatto ad una serata sul divano con i ragazzini prima di mandarli a nanna.

15 – 22 Marzo

Paper Lives (Netflix – 15 Marzo)

Manca anche un trailer vero e proprio, ma a noi di Telefilm Central piace anche guardare al di fuori dei circuiti della grande produzione.

Lo fa anche Netflix distribuendo il film turco Paper lives diretto da Can Ulkay con Cagatay Ulusoy e Emir Ali Drogul. Ambientato nella Istanbul meno turistica dei quartieri poveri falcidiati dall’emigrazione, il film racconta il rapporto che si viene a creare tra Memhet, gestore della discarica, e un ragazzino di otto anni da lui trovato nascosto in un sacco della spazzatura.

Ne nascerà un legame che permetterà a Mehmet di affrontare la malattia presente e confrontarsi con i traumi della sua infanzia. Un film da vedere per scoprire che dalla Turchia può arrivare molto più del fisico scolpito di Can Yaman.

Quello che tu non vedi (Amazon Prime Video – 15 Marzo)

Teen comedy c’è. Film per famiglie c’è. Cosa manca? La storia d’amore al liceo più forte di ogni malattia. Stavolta tocca ad Amazon Prime Video scendere in campo con Quello che tu non vedi. Titolo che fa riferimento alle visioni dello schizofrenico Adam (Charlie Plummer) che troverà in Maya (Taylor Russell) la persona capace di amarlo andando oltre i problemi della sua malattia.

Film che segue il canovaccio di altre rom com di successo come Colpa delle stelle e A un metro da te cambiando il nome della malattia e i volti dei protagonisti con l’unica costante: piacerà a chi ama le storie d’amore tormentate. Completano il cast Andy Garcia e Annasophia Robb.

LEGGI ANCHE: Sul più bello: la recensione del film di Alice Filippi, disponibile su Amazon Prime Video

Semplicemente nero (Netflix – 17 Marzo)

Di diverso stampo, invece, la commedia francese Semplicemente nero di cui è disponibile per ora solo un trailer in lingua originale (ma sul sito di Netflix ne trovare un altro sottotitolato).

Candidato a due premi Cesar (gli Oscar francesi), il film segue il comico francese Jean Pascal Zadi mentre organizza una manifestazione di protesta contro la discriminazione razziale.

Una nobile causa che diventa, però, l’occasione per una satira dissacrante contro il razzismo, ma anche contro gli eccessi dell’appropriazione di una propria identità di francese nero. Consigliato a chi ama ridere riflettendo senza preoccuparsi del politically correct.

L’amico del cuore (Amazon Prime Video – 18 Marzo)

Sullo schermo Casey Affleck, Dakota Fanning, Jason Segel; dietro la macchina da presa Gabriela Cowperthwaithe.

Sono questi i nomi da tenere a mente per L’amico del cuore (titolo originale Our Friend). Ispirato ad una storia vera, il film racconta come la vita di Matt (Casey Affleck) e Nicole (Dakota Fanning), felicemente sposati con due bambine, venga sconvolta dalla diagnosi di cancro terminale per lei. Ad evitare che tutto crolli sotto il peso del dolore e delle responsabilità interverrà Dane (Jason Segel), migliore amico della coppia. Il suo aiuto andrà oltre quanto chiunque potrebbe immaginare.

La sinossi del film e i nomi coinvolti chiariscono il carattere di dramedy dell’opera e lasciano presagire quanto sarà difficile non farsi coinvolgere dai tre protagonisti. Aspettiamo di scoprire se questo sarà un bene o un male.

23 – 30 Marzo

Sulla stessa onda (Netflix – 25 Marzo)

Si parlava poco sopra quanto le storie d’amore che sfidano anche le malattie più gravi abbiano facile successo. Apparentemente off topic: Netflix ribadisce la sua intenzione di dare spazio anche ai giovani cineasti italiani.

L’unione di queste due distinte idee genera Sulla stessa onda, esordio alla regia di Massimiliano Camaiti. Girato interamente in Sicilia, il film racconta il primo vero amore di Sara (Elvira Camarrone) per Lorenzo (Roberto Christian). Lui è un velista e lei ha una malattia invalidante progressiva il cui decorso sembra essere un ostacolo per la loro storia. Basterà spostare la storia dai licei americani alle aule scolastiche nostrane e metterci mare e sole a distinguere questo film dalle tante rom com d’oltreoceano?

Probabilmente no, ma è quello che Netflix e il pubblico vogliono.

Bad Trip (Netflix – 26 Marzo)

Probabile che sia anche non completamente corretto definirlo cinema, ma sicuramente vale la pena dare più di un’occhiata a Bad Trip. Diretto da Kitao Sakurai, il film segue il viaggio di due stralunati amici (interpretati da Eric André e Lil Rel Howery) dalla Florida a New York dove uno dei due intende finalmente dichiararsi dopo anni alla sua cotta dei tempi del liceo (Michaela Conlin).

Ad inseguirli la sorella (Tiffany Haddish) di uno di loro evasa dal carcere per punirli di averle rubato la macchina. Peculiarità del film è che buona parte delle scene sono, in realtà, delle candid camera in cui i due si mettono in situazioni assurde per vedere le reazioni spontanee delle persone. Un esperimento anomalo che vale la pena vedere per poter giudicare.

Winny Enodrac

In principio, quando ero bambino, volevo fare lo scienziato (pazzo) e oggi quello faccio di mestiere (senza il pazzo, spero); poi ho scoperto che parlare delle tonnellate di film e serie tv che vedevo solo con gli amici significava ossessionarli; e quindi eccomi a scrivere recensioni per ossessionare anche gli altri che non conosco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio