fbpx
Cinema

Festival di Cannes: Palma d’Oro a ‘Dheepan’ e gli altri vincitori

Il Festival di Cannes si è appena concluso e ad aggiudicarsi la Palma d’Oro quest’anno è stato ‘Dheepan‘ di Jaques Audiard che vince in casa questa sessantottesima edizione.

Il film francese è una intima osservazione del dramma di una famiglia dello Sri Lanka che si rifugia a Parigi, così Audiard ha festival di cannesricevuto il prestigioso premio domenica 24 Maggio. Il regista ha scherzosamente ringraziato un rivale, ‘Grazie Michael Haneke, per non aver fatto film quest’anno‘, ed è apparso sul palco con gli attori Antonythasan, Jesuthasan e Kalieaswari Srinivasan. Mentre la stampa internazionale ha accolto il film con recensioni piuttosto tiepide, la giuria si è dichiarata entusiasta del film, ‘Noi tutti pensiamo che sia un bellissimo film‘ ha detto Ethan Coen, presidente della Giuria con il fratello Joel che ha aggiunto ‘Questa non è una giuria di critici cinematografici. Questa è una giuria di artisti che guardano al lavoro [fatto]’.

Il Festival ha comunque premiato i film francesi (in questa edizione erano 5 in tutto) con tre premi: Vincent Lindon ha ricevuto Miglior Attore, Emmanuelle Bercot ha ricevuto Miglior Attrice a pari merito con Rooney Mara che affianca Cate Blanchett in ‘Carol’, insieme alla Palma d’Oro per ‘Dheepan’. Mentre per i tre italiani in gara, Paolo Sorrentino con ‘Youth – La Giovinezza’, ‘Mia Madre’ di Nanni Moretti e Matteo Garrone con ‘Il Racconto dei Racconti’, tornano a casa a mani vuote eccetto Moretti con un premio minore della giuria.

Altri due film hanno ricevuto parole di merito da parte della giuria, cioè ‘Son of Saul‘ dell’ungherese Laszlo Nemes che si è dheepanaggiudicato il Grand Prix, di cui Xavier Dolan ha detto, ‘Quando abbiamo finito di vedere ‘Son of Saul’ abbiamo avuto un momento molto lungo di riflessione e silenzio. E’ uno di quei film che ti cresce lentamente dentro‘. L’attrice e giurata Sienna Miller ha aggiunto ‘Non so se ho mai visto qualcosa di così efficace sul soggetto. Penso sia un grande risultato per un primo film‘. Infine Guillermo Del Toro ha parlato di ‘The Assassin‘, una battaglia epica a colpi di arti marziali nella Cina del IX secolo, per cui Hou Hsiao-hsien ha vinto il premio Miglior Regista, ‘E’ in un linguaggio, una chiarezza e una poesia che è eccessivamente forte‘ a fargli eco è Ethan Coen che aggiunge ‘Per rendere il punto di Guillermo più succinto, il film ha una identità‘.

Tutti i vincitori:

Palma d’Oro: “Dheepan” (Jacques Audiard, France)
Grand Prix: “Son of Saul” (Laszlo Nemes, Hungary)
Regista: Hou Hsiao-hsien, “The Assassin” (Taiwan)
Attore: Vincent Lindon, “The Measure of a Man” (France)
Attrice: Emmanuelle Bercot, “Mon roi” (France), e Rooney Mara, “Carol” (U.K.)
Premio della Giuria: Yorgos Lanthimos, “The Lobster” (Greece-Ireland-U.K.-Netherlands-France)
Sceneggiatura: Michel Franco, “Chronic” (Mexico-France)

Palme d’Honneur: Agnes Varda
Camera d’Or: “Land and Shade” (Cesar Augusto Acevedo, Colombia)
Short Films Palme d’Or: “Waves ’98” (Ely Dagher)
Ecumenical Jury Prize: “My Mother” (Nanni Moretti)

Premi della Critica:

Grand Prize: “Paulina” (Santiago Mitre, Argentina-Brazil-France)
Visionary Prize: “Land and Shade”
Society of Dramatic Authors and Composers Prize: “Land and Shade”

Comments
To Top