fbpx
Fear The Walking Dead

Fear The Walking Dead: Recensione dell’episodio 2.01 – Monster

Fear The Walking Dead, come tutti sanno, nasce come una strana sorta di spinoff della serie madre, la serie record di questo decennio televisivo, serie che, arrivata alla sua sesta stagione, ha aperto il fianco a molte critiche, le principali sulla ripetitività esasperata dello schema “gruppo di sopravvissuti vs. altro gruppo di sopravvissuti, zombie di contorno, muore qualcuno dei nostri, alla lunga si vince” tutto condito da insipidi lunghi momenti di nulla che fanno da companatico a quei 7 minuti di “colpi di scena” della stagione.

fear the walking dead 201aA cosa serviva allora Fear The Walking Dead? Doveva essere uno sguardo diverso sullo stesso mondo, non più sulla guerra tra bande del mondo in cui l’apocalisse è già bella che avvenuta e pure passata, ma un mondo dove l’apocalisse è in divenire, lo sguardo perso delle persone che ancora non riconoscono e non riescono ad accettare una realtà nuova, un mondo che si avvia allo sfacelo ma che esiste ancora. Così era anche stato, a tratti e forse troppo velocemente, nella prima breve stagione.

E invece in questo esordio di seconda annata, che sarà divisa in un primo blocco da 7 episodi a cui ne seguiranno 8 più in là nell’anno, sembra proprio che questa prospettiva venga buttata, non solo metaforicamente, a mare e si insegua lo schema trito e ritrito della serie madre: un gruppo di sopravvissuti che dovrà difendersi da altri sopravvissuti cattivi in un mondo senza più regole con gli zombie che sono solo di contorno e personaggi che, tanto quanto i loro telefilmici genitori, si comportano a cazzo senza ragione apparente.

fear the walking dead 201Allora a cosa serve questo Fear The Walking Dead? Se non si cambia rispetto a questo inizio, temo, sia solo un riempitivo nel periodo tra uno spezzone e l’altro di TWD, un modo per non lasciare gli amanti di zombie per troppo tempo senza zombie, anche se i  nostri amati non morti ormai per le serie AMC risultano più spesso comparse che protagonisti.

Una riedizione non più a terra ma in acqua, una riedizione con attori che, al netto di qualche performance decente (Frank Dillane e Ruben Blades principalmente), sono sostanzialmente inferiori a quelli della serie madre, specialmente parlando del protagonista Cliff Curtis, molto anonimo come recitazione, e anche con personaggi molto meno tridimensionali (ed è tutto dire) che non in TWD.

In questa premiere, abbiamo subito saltato un altro elemento nodale della storia, ossia il bombardamento di cio’ che fear the walking dead 201rimaneva di Los Angeles che ci viene presentato solo come un rosso sfondo in apertura di episodio e siamo subito in mare, in un episodio che si trascina per lungo tempo come una decantazione di quanto successo nella prima stagione e come un primo vero momento di pausa e riflessione per i sopravvissuti. Ma tutto questo viene gestito, a mio avviso, malamente, perché non sembra quasi nemmeno che ci si soffermi sulle cose assurde avvenute, sembra che il tutto ormai venga dato per scontato e che ognuno sita solamente a pensare a piccole o grandi cose, ma fin troppo banali, se potete concedermi il termine: ascoltiamo alla radio cosa succede, distrattamente chiacchieriamo, decidiamo una meta, ma così senza una vera discussione, facciamo un po’ di pesca e giusto perché ci siamo, dopo aver accarezzato un cadavere per mezzo episodio, un bel bagnetto in mare.

fear the walking dead 201Manca la disperazione in questo episodio, ci sono solo un insulsa rassegnazione e l’inerzia; mancano delle discussioni accese su cosa fare, su cosa sarà di loro, sulle scorte, tutto passa in cavalleria, tutto passa in secondo piano rispetto a “tu padre stronzo hai sparato a mamma, pure se era già morta” e a “non ci fidiamo di nessuno sono tutti stronzi”. E infatti alla fine pare che arrivino quelli che “sono stronzi”, un bel gruppo di sopravvissuti contro cui combattere. Ci mancava un po’.

Non serve dunque a niente questo Fear The Walking Dead? Dobbiamo considerarlo tutto da buttare? Possiamo sicuramente dire che questo primo episodio della seconda stagione è un bel campanello di allarme: una ripetizione in tono minore della serie madre non ha nessun senso, mentre avrebbe senso correggere il tiro e riportarli a terra a vedere con i loro e i nostri occhi la società che crolla. Ma temo siano speranze vane.

Per restare sempre aggiornati su Fear The Walkig Dead con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Fear The Walking Dead Italia per The Walking Dead ITA e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

Fear The Walking Dead 2.01 - Monster
  • Campanello d'allarme
Sending
User Review
1.67 (6 votes)
Comments
To Top