fbpx
Anteprime

In Dubious Battle: Recensione del film di James Franco a Venezia 73

In Dubious Battle

Titolo: In Dubious Battle

Anno: 2016

Durata: 114′

Genere: Drammatico, Storico

Regia: James Franco

Sceneggiatura: Matthew Rager

Cast principale: James Franco, Nat Wolff, Vincent d’Onofrio, Selena Gomez, Ed Harris, John Savage, Josh Hutcherson, Ashley Greene, Austin Stowell, Robert Duvall.

Gli anni della grande depressione americana, un momento nella storia che porta una forte frizione tra coloro che lavorano e i datori di lavoro. Questo è il contesto descritto nel romanzo In Dubious Battle, frutto della penna di John Steinbeck (1936), che James Franco ha deciso di adattare.

in dubious battleMentre lo stesso attore/regista ha ammesso di aver inserito alcuni personaggi per portare agli stessi risultati del romanzo sul grande schermo, Franco ha voluto (con un pò di narcisismo) interpretare il ruolo principale.

Mac è un radicale, un uomo dalle forti idee di sinistra. Ogni uomo ha il diritto di lavorare, di mantenere se stesso e la sua famiglia, di costruire qualcosa: crede fortemente in questo e non ha paura di sporcarsi le mani per la causa. Ma questa battaglia non la può combattere da solo, l’insieme è più forte del singolo, e il compito è quello di aprire gli occhi ai lavoratori e fargli capire che quello che stanno subendo è lo sfruttamento dato dal potere economico, dovuto al crescente divario tra i lavoratori e i ricchi proprietari terrieri e aziendali.

La Grande Depressione ha portato tanti uomini e donne a migrare verso i luoghi delle piantagioni. Lavorare per un dollaro al giorno, quando gliene avevano promessi tre, è la prima visione che ci viene offerta del mondo lavorativo degli anni trenta. La disperazione ti porta a compromessi troppo grandi da gestire e tra un dollaro o zero, quando non hai niente, non ti resta che abbassare la testa sconfitto.

in dubious battleMac ha un piano. Insieme a Jim si spaccia per un lavoratore nei frutteti per raccogliere le mele, perché sa di dover acquistare la fiducia dei lavoratori prima di parlare della loro situazione e di come lo sciopero sia l’unica via per ottenere un salario al confine del vivibile.

L’ormai navigato Mac e il giovane Jim entrano a far parte di quel mini mondo che è la piantagione, fatte di persone e di ideologie diverse, ma anche di storie e di vita difficili.

I due protagonisti sono due che credono fermamente nella loro causa.
Non si lasciano sfuggire di mente il loro obiettivo, anche se hanno un approccio diverso. Mac si presenta come un uomo di esperienza, consapevole che essere duri e non affezionarsi alle persone sia una questione di sopravvivenza. Jim, d’altro canto, si impegna con lo sguardo fresco e giovanile di colui che deve imparare, ma che non ha il cuore corrotto dalla visione di una realtà cruente. Non ancora, almeno.

James Franco sceglie di portare questo anti eroe sognatore a Venezia

Mac è senza dubbio un personaggio affascinante per un attore altrettanto carismatico come James Franco, ma rischia di concentrare su di sé una attenzione maggiore del dovuto rispetto a personaggi secondari, il cui approfondimento viene lasciato un pò nelle retrovie.In Dubious Battle

Il cast contiene molti volti noti e di rilievo, come Vincent d’Onofrio nei panni di London, il leader dei lavoratori. Uomo duro ma giusto che ha a cuore la sua famiglia, un lavoratore dal cuore compassionevole.

Ci sono attori che appaiono in un cameo come Bryan Cranston, che probabilmente doveva un favore a Franco vista la sua presenza in un’unica scena, altrettanto per Keegan Allen. Entrambi interpretano ruoli che non hanno alcun peso all’interno della storia.

Anche personaggi inutilizzati, come quello di Josh Hutcherson che poteva essere un ruolo rilevante ma resta privo di sostanza, lasciano l’amaro in bocca.

Certo è che non mancano di spessore i protagonisti Mac e Jim (interpretato in modo ottimo da Nat Wolff), i cui interpreti portano i due ruoli principali con la forza e il carisma che ci aspettiamo da coloro.

In Doubious Battle, l’uomo contro se stesso

In definitiva James Franco firma una pellicola adatta a mostrare come l’uomo tenda a combattere se stesso, proponendo un’opera letteraria che si svolge in un’epoca in cui i lavoratori non avevano nulla da perdere. La lotta della classe operaia contro i potenti è il fulcro di tutto, mostrando come in fondo siamo tutti essere umani, con i nostri pregi pregi e difetti.

In Dubious Battle
  • Regia
  • Sceneggiatura
  • Interpretazione
  • Coinvolgimento Emotivo
2.8

Riassunto

James Franco firma una pellicola adatta a mostrare come l’uomo tenda a combattere se stesso.

Sending
User Review
0 (0 votes)
Comments
To Top