fbpx
Doctor Who

Doctor Who: un rumour shock sullo speciale del 50esimo anniversario

Noi siamo sconvolti, e voi che ne pensate?

Ormai è chiaro che nello speciale per il 50esimo anniversario di Doctor Who vedremo più di una reincarnazione del Dottore.
Dopo le foto sul set di Matt Smith e David Tennant insieme che ci hanno fatto impazzire, vediamo un po’ chi altro farà parte dell’episodio.

Christopher EcclestonCome molti sapranno Christopher Eccleston, che ha interpretato il Nono Dottore, e la produzione dello show non si sono lasciati in buoni rapporti, quindi già da tempo è stata esclusa una sua partecipazione allo speciale.
Quindi chi quale altra reincarnazione del Dottore ci sarà?

E’ di qualche ora la notizia shockante che l’attore 73nne John Hurt (The Elephant Man, Merlin) interpreterà una rigenerazione del Signore del Tempo che il personaggio ha dimenticato.
Una fonte ha detto al quotidiano The Sun:” John Hurt interpreterà il vero Nono Dottore.”

Abbiamo sempre pensato che Christopher Eccleston fosse il Nono, ma a questo punto le cose si fanno complicate. Eccleston e il Decimo, Tennant l’Undicesimo e Smith il Dodicesimo?
Ciò significa anche che il tempo del Dottore si sta esaurendo, visto che può rigenerarsi solo 12 volte?

john-hurtAll’inizio di questa settimana l’attore ha dichiarato che interpreterà la “parte del Dottore” in una sorta di “trinità” con Matt Smith e David Tennant, ma la coppia di Dottori inizialmente rifiutano di accettare il personaggio di John fino a quando non è evidente grazie ai cacciaviti sonici.

La fonte ha spiegato:” Steven ama una trama complessa e ci saranno un sacco di sorprese lungo la strada. La ragione per cui il Dottore ha dimenticato la sua nona incarnazione sarà chiara, avrà a che fare con la Guerra del Tempo e la vergogna per il suo comportamento.”

A quanto pare al Dottore di John è stato deliberatamente dato uno stile simile all’Ottavo, che è stato interpretato da Paul McGann, e al Nono Dottore. La fonte ha detto:”A John è stato dato un aspetto molto familiare che è una via di mezzo tra le due rigenerazioni”.

Comments
To Top