fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv Inglesi

Doctor Who: Recensione dell’episodio 9.02 – The Witch’s Familiar

Seconda parte della season premiere della nona stagione di Doctor Who. Dopo una prima puntata molto frenetica che ha buttato noi spettatori direttamente nell’azione senza troppi preamboli ed in cui abbiamo visto molte cose capitare velocemente, questa seconda parte è più riflessiva ed agisce maggiormente sulla parte emotiva e sentimentale del Dottore che Capaldi sta interpretando molto bene ed in modo davvero sentito, facendoci provare le emozioni che prova il suo personaggio.

doctor who_902_bIn una rediviva Skaros, Missy e Clara, come già immaginavamo, non sono morte perché la Signora del Tempo (al femminile, come lei tiene sempre a precisare perché “qualcuno ha potuto avere un upgrade migliorativo”) ha utilizzato un vecchio trucco del Dottore per arrivare alla soluzione del rompicapo che valeva la salvezza (lo stesso che ha usato per salvarsi nello scorso season finale). Lui in ogni avventura pericolosa la scampa sempre perché sa che c’è una soluzione per risolvere il problema: bisogna solo trovarla. Ed è con questo spirito che Clara e Missy vanno a cercare il Dottore. Quest’ultimo, nel frattempo, si trova tra le grinfie di Davros e tra un suo tentativo di fuga e l’altro (molto simpatico quando propone di giocare agli autoscontri con i Dalek) il creatore di questi esseri vuole scavare all’interno del Dottore. All’inizio pare che voglia solo stuzzicarlo un po’, ma alla fine fa tutto questo per portarlo a compiere un’azione che sarà positiva per lui e per i Dalek.

I dialoghi tra i due li ho trovati molto profondi e riflessivi perché scavano nell’io del Dottore, in ciò che lui è veramente e nelle emozioni che si porta dietro da tantissimi anni. Davros prima prova ad agire sul suo senso di onnipotenza facendogli credere che può distruggere tutti i Dalek e quindi una razza intera, ma lui non cede perché sappiamo che fondamentalmente è buono.

Anche se lui si chiede spesso se è buono o no, questo ed il fatto successivo dimostrano che lo è: poco dopo Davros agisce sulla compassione verso di lui ora che sta morendo, ma anche verso il Davros bambino che era stato lasciato a morire. E qui il Dottore asseconda il suo ultimo desiderio rischiando la vita. Alla fine la situazione è comunque salva ed Doctor Who torna indietro per salvare Davros bambino ed immettere in lui queldoctor who_902_c poco di pietà che così sarà conseguentemente all’interno dei Dalek. Questi dialoghi sono stati molto importanti per capire ancora di più il protagonista di questa serie. La bontà è insita in lui anche di fronte ad un grande nemico, nonostante le scelte difficili che il suo ruolo lo porta a compiere. Inoltre, viene ritirato in ballo, finalmente, Gallifrey: che sia la stagione in cui questo tema sarà centrale? Speriamo, visto che per una stagione intera non ne abbiamo sentito parlare dopo la grande rivelazione.

Capitolo Missy. Michelle Gomez è davvero brava e sto adorando la sua Signora del Tempo, però il tentativo di far fuori Clara mi è sembrato stonasse un po’. Non tanto perché non è in linea con il personaggio (come lei stessa dichiara il Dottore è suo nemico, anche se in qualche modo non ne potrebbe fare a meno), ma perché avviene tutto troppo in fretta: contemporaneamente al tentativo di salvare il Dottore, lei stava già studiando come togliere di torno Clara. Questa contemporaneità mi fa riflettere: spero che dietro ci sia altro che verrà ripreso più avanti, altrimenti sarebbe stato reso così solo perché Missy non rappresenta il bene e bisognava tornare alla “normalità” e quindi allo scontro tra lei ed il Dottore.

In questo episodio c’è davvero molto. Oltre a ciò che è già stato detto, bisogna tenere in considerazione anche la battuta di Missy su un suo figlio del passato, che apre a molte domande sui Signori del Tempo, ed il fatto che il cacciavite sonico d’ora in poi sarà sostituito da un paio di occhiali da sole. Ora, bisogna capire se il cacciavite è davvero scomparso per sempre e, nel caso, come funzionano gli occhiali, ma questo particolare, di primo acchito non mi ha entusiasmata: il cacciavite è un elemento centrale in Doctor Who, tanto da far parte del Dottore stesso e pensare che non lo rivedremo più mi fa storcere un po’ il naso. Se così fosse, vedremo se questo osare di Moffat sarà una scommessa vincente o no.

doctor who_902_dGuardandola nel complesso, al di là di pochi elementi di cui ci faremo un’idea più avanti, questa è una premiere doppia di tutto rispetto in perfetto stile Moffat. La cosa mi rincuora abbastanza perché, avendo ancora vivo il ricordo di una criticabile ottava stagione, spero che ci si discosti da essa senza commettere gli stessi errori e rendendo il tutto più epico.

Per rimanere sempre informati su Doctor Who, condividere la vostra fede Whovian e essere sempre al corrente di tutte le novità del mondo del Dottore passate e mettete mi piace alla pagina Facebook Doctor Who Italia Fans Page e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

9.02 - The Witch's Familiar
  • Riflessivo
Sending
User Review
4 (1 vote)

Jessica

Innamorata di serie tv fin da piccola quando la Vita Vera illudeva di poter continuare ever after a dedicare tutto il tempo a questa passione, il suo primo amore telefilmico è stata Buffy, che ha dato il via a lunghe ore passate davanti allo schermo, seguita a ruota da Battlestar Galactica, Lost e Fringe. Nel quotidiano invece... sì, ok, lavoro, teatro, sport... ma sempre con la testa alle serie tv!

Articoli correlati

Back to top button