fbpx
Dexter

Dexter: Recensione dell’episodio 8.06 – A little reflection

Sembra proprio che gli autori di Dexter vogliano farci soffrire nell’ultima stagione del nostro amato serial killer, ma proprio in senso fisico, ci fanno soffrire ogni singolo episodio con trame rabberciate, dialoghi inconsistenti, personaggi assolutamente out of character, memorie azzerate ed attori che ormai non sanno più come interpretare il proprio personaggio per l’assoluta schizofrenia del momento che vive.

jpegDiventa realmente difficile commentare questa stagione, perché ti ritrovi a dire sempre le stesse cose e le stesse cose le ripetono episodio dopo episodio anche i tuoi colleghi. Difficile trovare nuovi spunti se gli errori e le lacune sono sempre gli stessi. Quella stessa staticità nell’errore diventa ben presto noia, ma molto prima che a scriverne, diventa noia a guardarlo.

Il dialogo iniziale tra Dexter e la Dottoressa Vogel è emblematico. La sequela di frasi assurde che escono dalla bocca dei due attori è talmente incoerente che non riescono nemmeno a fare battute e contro osservazioni sensate e che stiano insieme uno con l’altra. Ad ogni frase il mio pensiero era “ma questo è lo stesso personaggio dell’episodio scorso?” o “ma questa idiozia la sta dicendo proprio lui/lei?”. Chiariamoci, non che i personaggi fino alla scorsa puntata fossero coerenti o ben descritti, ma la schizofrenia nel fargli cambiare atteggiamento costantemente rende la visione assolutamente impossibile.

Dexter 806bL’esempio massimo, che presumo rimarrà un caso di studio nella storia dell scrittura creativa, è Debra. Due episodi fa (due!) tentava di suicidarsi, uccidendo allo stesso tempo il fratello, era alcolizzata da ricovero, aveva varie droghe che le giravano in corpo, era generalmente schifata da Dexter, il mondo e se stessa, aveva ucciso El Sapo (che fine a fatto quella storyline?). Grazie a quanto successo nello scorso episodio, ossia la seduta di terapia di coppia dalla Vogel e l’aver aiutato il fratello a salvare la Dottoressa (parentesi: perché continua ad asserire che hanno ucciso insieme, visto che il solo Dexter ha impalato il serial killer più minusdotato della storia?) ora finalmente in questa puntata si ritrovano a casa sua a mangiar bistecche, bere birra (ma non era alcolizzata due – due! – episodi fa?) e a ridere e scherzare così come nella prima stagione. Tutto è cambiato, niente è cambiato. Abbiamo azzerato tutto il percorso di Debra dalla fine della sesta stagione a qui, o meglio, siamo arrivati alla logica (!) conclusione che è bello avere un fratellastro serial killer, aver ammazzato il proprio capo, un El Sapo a caso e buona la birra.

Restando sempre su Debra, tutta la storyline interessantissima (!) della missione per scoprire un marito fedifrago, giusto per mostrarci un nuovo flirt di Debra a sei episodi dalla fine della serie, che interesse mai potrà avere, a parte sentirli ripetere estenuantemente da almeno tre episodi che la famiglia porta solo casini? E che immischiarsi con le cose dei fratelli porta solo casini?

Dexter 806cContinuando l’angolo “who f**king care?” ci troviamo diversi minuti di screentime dedicati a Masuka che ha mal interpretato le intenzioni della sua figlia in provetta e per far lo splendido le sgancia 5.000 dollari di assegno (vado a trovarlo anch’io settimana prossima) e altrettanti minuti dedicati alla tenera storia familiare di Batista che dopo aver spaccato l’anima a Quinn per far l’esame di Sergente, da il posto a qualcun altro, con incazzature miste del suddetto Quinn e della sempre frizzante Jamie. Qualcuno mi riesce a spiegare il punto d’interesse di queste simpatiche situazioni di contorno?

Nel frattempo il buon Dexter, cuore nevralgico dello show, decide di ammazzare un serial killer probabilmente minorenne perché s’annoia, ma, un po’ spinto dalle parole ipnotiche della matrigna Vogel, un po’ convinto dalle parole spiccie del giovane killer in erba che gli ricorda tanto il piccolo Dexterino, e un po’ pure perché col suo figlio vero può condividere solo pupazzi insanguinati e non la verità (con la V e pure un paio di altre lettere maiuscole) decide di adottare Norman Bates come figlioccio spirituale, al grido di “io ammazzo i serial killer, tu zoccole e fedifraghi”.

Dexter 806aMa quando la smetterà il buon Dexter con ste vaccate? Sembra che non abbia mai preso accoliti nella sua vita, cosa che invece ha praticamente fatto ogni stagione, riuscendo sempre a scatenare tragedie di proporzioni epiche. Che poi, questo, basta veramente guardarlo in faccia per capire che non è preso benissimo. Semmai Dexter dovesse essere incarcerato, spero sia per stupidità e non per omicidio.

Colpo di teatro finale, rispunta Hannah, annunciata in ogni salsa ad ogni convention, fa la sua entrata in scena drogando la gente, giusto così per benvenuto.

Un solo consiglio, se vivete a Miami, non fate come il 98% della popolazione che lascia la porta aperta sempre e comunque, anche quando non è in casa, gira brutta gente e non parlo dei barconi di profughi.

Comments
To Top