Desperate Housewives

Desperate Housewives – 8.18 Any Moment

Dopo il momento del dolore e dell’ addio a Mike, Wisteria Lane deve andare avanti. Vediamo per primi Ben e Renee: i due si sono rimessi insieme e lei aspetta con ansia una proposta di matrimonio, stavolta fatta senza secondi fini. Dopo esere stata delusa per molto tempo Renee decide di affrontarlo di petto e chiedergli di dichiararsi, il grande momento però viene interrotto dalla polizia che giunge a convocare Ben per chiedergli che sa del cadaver trovato nel suo cantiere. Ciò non impedisce però ai due di gioire per il loro fidanzamento e la donna entusiasta va da Bree per raccontarle tutti ed accenna soltato al corpo del morto: ovviamente la signora Van De Kamp vorrebbe saperne di più ma non può farsi vedere troppo preoccupata.

Gaby e Carlos devono confrontarsi con una realtà diversa dopo che Gabrielle ha acconsentito che  il marito cambiasse lavoro riducendo così drasticamente le entrate economiche: è convita di poter trovare un lavoro e guadagnare da subito uno stipendio stratosferico mantenendo così il suo alto tenore di vita. Non si rende invece conto di aver un curriculum molto scarno e che la rende inadatta ad ogni lavoro. Delusa e amareggiata decide di fare proprio ciò che non dovrebbe: tirarsi su il morale con un po’ di shopping. Tornata a casa viene ripresa da Carlos per aver speso moltissimi soldi ma quando si reca al negozio per restituire i capi scopre che il proprietario è rimasto impressionato dalle sue “capacità” e vuole assumerla come consulente per gli acquisti. Per Susan invece è più difficile tornare alla normalità da sola, senza Mike e con un figlio a cui pensare, visto che MJ sta reagendo malissimo alla morte del padre: il piccolo vorrebbe fare ciò che vuole, mangiare continuamente gelato, giocare ad ogni ora ai videogame. Julie tenta di tenere sotto controllo il fratellino ma Susan gliele dà tutte vinte, essendo, lei stessa per prima, distrutta dal dolore. Si arriva però ad un punto di non ritorno quando MJ lancia una pinzatrice addosso alla maestra, ferendola: Susan cerca anche stavolta di difenderlo ma alla fine si rende conto di dover parlare apertamente al figlio. Dopo averlo incitato a sfogare insieme a lei la sua rabbia distruggendo qualche barattolo di marmellata, lo vede sciogliersi in lacrime.

Bree invece vede la sua vita sconvolta dal ritorno del figlio Andrew con una sorpresa…Il ragazzo, notoriamente gay, è tornato a casa per far conoscere alla madre la sua promessa sposa! Mary Beth, un’ ereditiaria milionaria. Esilarante la reazione di mamma Bree alla presentazione della donna, rivolgendosi al figlio lo apostrofa dicendo “Andrew, you’re here! You’re a queer! And i’m used to it!!!”. I due sono palesemente male assortiti così la donna cerca di fare realizzare ad entrambi che quella che stanno compiendo una scelta sbagliata. Decide così di organizzare una “festa di fidanzamento” per Andrew in cui chiama tutti i suoi amici gay: pensa in questo modo di dare a Mary Beth una rivelazione in realtà lei sa benissimio che il fidanzato è gay e probabilmente vuole sposarla solo per i suoi soldi ma vuole comunque sposarlo perchè è convinta che non potrà mai avere di meglio. Bree la invita a farsi coraggio e non accontentarsi ma andare alla ricerca del vero amore, così Mary Beth lascia il ragazzo il quale decide di accettare l’ aiuto della madre e trasferirsi da lei. Lynette come aveva anticipato al funerale di Mike, ha deciso di riprendersi Tom, e prima di fare qualsiasi cosa si confida con Renee. Seguendo i suoi consigli cerca di trovare un’ occasone per riconquistare il marito. Con l’ aiuto di Penny che “distrae” Jane facendosi accompagnare da lei ad un concerto, ottiene una sera in cui sa che Tom è solo a casa. Fingendo che le sia andata via la corrente elettrica lo chiama a casa sua e lo convince a restare a cena: durante la serata i due si mettono a vedere le vecchie foto e tra i due sembra riaccendersi l’ amore. Il tutto viene rovinato da un incidente: la camicia di Tom prende fuoco a causa di una candela e per assicurarsi che non abbia riportato danni gravi Lynette accende la luce svelando il suo trucco. Tom si arrabbia e se ne va ma forse non tutto è perduto perchè una volta arrivato a casa si rifiuta di andare a letto con la compagna: forse la serata ha smosso veramente qualcosa dentro di lui. D’ altro canto Lynette supportata da Penny è sempre più convinta di dover lottare per riconquistarlo.

La puntata si chiude con un ulteriore avanzamento della vicenda del morto: la polizia  infatti ha raccolto le impronte digitali di Bree e le ha confrontate con quelle sul morto trovando corrispondenza. Questo però non basta per l’ arresto quindi gli agenti, che hanno un dente particolamente avvelenato con Bree per la storia di Chuck, hanno deciso di aspettare ad accusarla finchè non avranno in mano prove schiaccianti. Quello che non ci aspettiamo (o forse si?) è chi procurerà queste prove. L’ anello debole si rivela essere, ancora una volta, Ben: Bree chiama l’ australiano per ringraziarlo di aver “mantenuto il loro segreto” quello che non sa è che in realtà la loro conversazione telefonica è registrata e l’ uomo ha appena procurato alla polizia di Fairview la sua confessione.

To Top