fbpx
Desperate Housewives

Desperate Housewives – 8.12 What’s the Good of Beeing Good

C’ è di bello, nel seguire telefilm arrivati all’ ottava stagione, che si crea una vera e propria storia, un background di vicende di cui si è stati spettatori, i figli sono cresciuti, le relazioni si sono interrotte o ne sono nate di nuove e tanti personaggi sono cambiati… Certamente Bree Van De Kamp è uno di questi. La bella casalinga, ora più che mai disperata,  è molto diversa da quella donna impeccabile e puritana che abbiamo conosciuto tanto tempo fa: sono passati diversi anni e anche diversi uomini che hanno certamente contribuito a far evolvere il suo personaggio. Da notare però che nei primi secondi di questa dodicesima puntata vediamo avvicendarsi velocemente nel letto di Bree un numero di partner superiore alla somma dei suoi fidanzati in questi otto anni. La depressione, la solitudine l’ alcol portano Bree a cambiare uomo ogni notte: li conosce in un locale, li porta a casa per poi cacciarli alle 4 di mattina, in modo che nessun vicino li veda. Ha qualcosa da ridire su questo rude modo di concludere l’ appuntamento un giovane, ultimo arrivato nel suo letto, che vorrebbe avere l’ occasione di rivederla. Lei però è irremovibile: “I have no interst in having a relationship with you (…) All i want is a body in my bed at night…Briefly!”. Questo meccanismo “perfetto” si inceppa quando Karen irrompe a casa sua chiedendole aiuto per la vedita domenicale dei dolci e vede, riflesso nella lucida manopola delle scale, uno degli amanti di Bree che si aggira mezzo nudo per casa. La signora McCluskey coglie l’ occasione per dire a Bree di aver già notato estranei uscire da casa sua, nota una bottiglia di vino stappata, le chiede se qualcosa non va ma lei non cede. Karen non è l’ unica ad aver notato stranezze tanto che il Reverendo Sykes va persino nel locale notturno per incontrarla e cercare di riportarla sulla retta via. Il reverendo è convinto che questa sia una crisi passeggera, che lei non è quella persona ma Bree, che ormai non sa più niente con certezza, rifiuta ogni aiuto e non si ferma nemmeno quando le vengono tolti i suoi incarichi parrocchiali.

Tempo di cambiamenti anche in casa Solis dove Gaby decide di rinnovare l’ arredamento del salotto in modo da coprire definitivamente la chiazza di sangue sotto la moquette e rimuovere con essa anche il ricordo di quella tragica notte. Lynette ha deciso di smetter di piangere su se stessa e ricominciare a uscire con qualcuno, crede di poter contare su Renee la sua spalla da sempre, la quale però ha delle riserve sul poterle trovare un compagno perché Lynette ha un carattere…impegnativo. Dopo un po’ di pressione le combina un appuntamento con il suo sexy parrucchiere. Le cose però vanno male, Lynette comincia ad imporsi come suo solito e l’ appuntamento è un fiasco totale. Lynette capisce così che deve cambiare se vuole avere di nuovo qualcuno accanto.

Nel frattempo Ben invita Renee (con nuovo look “afro” dopo che il suo amico parrucchiere si è vendicato sui suoi capelli del terribile appuntamento combinato) a cena fuori e lascia intendere che sarà una serata importante. Viene sempre più il sospetto che, qualunque cosa  Ben faccia, sia condizionata dalla sua crisi economica. Infatti è così: Ben chiede a Renee di sposarlo, è contentissima e si commuove dicendogli che, prima di incontrarlo, credeva che non si sarebbe mai più fidata di nessuno. Sono proprio queste parole che fanno cedere Ben, a cui è rimasto un briciolo di coscienza, il quale mortificato  confessa di averlo fatto per ottenere i suoi soldi. Nonostante le dica che la ama davvero, Renee lo lascia, sconvolta. Ben, ormai senza alcun piano, si rivolge a uno strozzino cacciandosi in un mare di guai.

A casa Delfino si ripresenta Claudia (la non-ancora-consapevole vedova di Alejandro) convintissima che suo marito abbia una relazione con Susan affigge ovunque volantini infamanti. Spaventata chiede aiuto a Gaby: dopo averle raccontato di essere andata a casa sua e averle confessato la storia di Marissa, una ragazzina che sta soffrendo le sue stesse sofferenze, le due decidono di parlare con Claudia e dirle la verità. Susan dopo averla portata da Gabrielle, lascia le due donne sole in modo che possano parlare. Claudia riesce ad intravedere, fortuitamente, la macchia di sangue sul tappeto ma sembra non abbia sospetti: quello che proprio non riesce ad accettare è che l’ uomo che ama non sia chi dice di essere e abbia fatto a Gaby cose terribili. La donna però è costretta a ricredersi quando sua figlia le confessa tutto ciò che ha dovuto soffrire a causa del suo compagno. Prima di andarsene Claudia, rivedendo la macchia, invita Gaby a disfarsene. Ha capito più di quanto si potesse pensare.

Alla fine di questo intenso episodio Bree, ovviamente ubriaca, si presenta sfacciatamente alla vendita di torte da cui è stata estromessa, ed è proprio lì che rincontra Greg, il giovanotto d’ inizio puntata che tanto insisteva per poterla rivedere. Bree stavolta sembra starci, anzi è lei a provocarlo, peccato però che bell’ uomo sia sposato. La signora Van de Kamp e la moglie finiscono a urlare, ed ora è Bree a essere l’ amante di qualcuno, un po’ come Rex aveva fatto con lei anni e anni prima. Dopo tutto la storia si ripete…

To Top