fbpx
Desperate Housewives

Desperate Housewives – 8.05 The art of making art

Lynette e Tom sono dall’ analista per cercare di gestire la loro separazione, ma non hanno ancora capito se stanno lavorando per tornare insieme o per mettere fine al loro matrimonio in modo civile. Le cose si complicano quando Tom risponde alla domanda, se lui e la sua nuova “amica” abbiano avuto rapporti, dicendo “non ancora”. Lynette è ferita ma non può che concordare con lui quando le fa notare che loro due non sono più felici insieme da molto tempo e comprende che lui  voglia cercare qualcuno con cui sia in sintonia, così offesa, decide di cominciare anche lei ad uscire con qualcuno: la regola della separazione perfetta è che non ci sono regole.

Gabrielle dovrebbe gestire l’ associazioni genitori della sua scuola ma si mostra completamente inadatta a ricoprire il ruolo di presidente perché antepone i suoi bisogni e appuntamenti al centro estetico a tutti  i suoi altri impegni e questo provoca la reazione delle altre mamme che furiose la abbandonano. Ripensando a quanto accaduto la signora Solis si convince che le donne siano gelose di lei perché fa la vita che tutte vorrebbero.  Decide così di regalarle un giorno di trattamenti di bellezza a sue spese: le donne ovviamente accettano promettendole che la aiuteranno ad organizzare gli eventi scolastici ma in realtà stanno tramando alle sue spalle…

E se Gabrielle se ne infischia dei sensi di colpa per suo zio ucciso e seppellito nel bosco a pochi chilometri da casa sua, Bree invece ha smesso di frequentare la parrocchia e si è  accorto che qualcosa non va il suo amico reverendo Sykes, che va a casa sua pregandola di tornare in chiesa (anche perché così potrà riprendere la sua attività di cuoca). Dal momento che si sente “disconnessa” da Dio, lui le consiglia di aiutare Ben Faulkner alla mensa dei senzatetto, per trovare Dio nel più deboli. Bree coglie al volo l’ occasione ma non si limita ad aiutare in cucina ma vuole rivoluzionare il modo di cucinare e finisce per rendere la mensa un ristorante, gratuito, per giovani studenti scrocconi. Dopo aver capito di aver esagerato, chiede scusa al reverendo e manda via questi “falsi clienti”, Ben la sente ammettere umilmente la sua responsabilità per l’ accaduto ed affermare con forza quanto sia necessario che ognuno abbia un posto dove stare, così le chiede di aiutarlo a far approvare dal consiglio cittadino un progetto per costruire case per i poveri.

Susan è alle prese con il corso di arte ma continua a deludere il suo maestro perché non riesce a concentrarsi e restare impassibile davanti ad un uomo nudo di cui devono fare un ritratto. Per liberare Susan dalle proprie inibizioni decidi di che alla prossima lezione tutti il iscritti al corso dovranno lavorare nudi, in modo da superare l’ imbarazzo e concentrarsi sull’ arte. Ovviamente questa provocazione era solamente uno scherzo e Andrè manda a tutti i suoi allievi una mail per disdire quanto deciso, Susan però non la legge…Arriva così nuda alla lezione, tra l’ imbarazzo generale: umiliata insulta l’ arrogante maestro e lascia il corso. Andrè però si presenta a casa sua per convincerla a tornare e a non scappare dalle situazioni: il pittore infatti si è accorto che Susan è sempre molto tesa e sembra nascondere un segreto.

Mike intanto non riesce ad avere di nuovo un rapporto di amicizia con Carlos, lo accusa di aver coinvolto vigliaccamente Gabrielle e le sue migliori amiche in un crimine e gli intima di stare lontano sua moglie.  Dal momento che non gli è più concesso sfogarsi parlando con Susan, Carlos riversa la sua tristezza nell’ alcol e si presenta ubriaco a scuola per aiutare Gabrielle, in difficoltà perché le altre mamme si rifiutano di aiutarla. La situazione si fa drammatica, Gabrielle è sul punto di piangere così Cindy, una delle arpie, decide di mettere da parte il conflitto e far si che lei possa occuparsi di suo marito.

Lynette viene scoperta da Renee mentre si iscrive ad un sito per incontri combinati, l’ amica allora decide di portarla fuori per rimorchiare qualcuno in un bar, è qui che incontra Scott un padre superfigo, divorziato e con due figlie. Sono molto in sintonia ma quando stanno per andare oltre, Lynette cercando di togliersi la fede la perde, va in confusione, e capisce di non riuscire a non pensare a Tom e al loro matrimonio. Bree riesce a far approvare il progetto ma non sa che il complesso immobiliare sorgerà proprio nei boschi Chapman, dove il cadavere è sepolto.

Il mistero chiave della serie va avanti, ma estremamente a rilento e questo quinto episodio si rende a male pena memorabile per qualche sprizzo geniale di Felicity Huffman, per il resto grande quotidianità (che se non condita da amore o tragedie, non riscuote grande successo nelle serie TV) quasi ci si dimentica dell’ omicidio, che ci viene ricordato, in modo un po’ noioso, solo dai sensi di colpa iperpresenti. Speriamo che questi lavori di scavo imminenti nella serie portino alla luce, oltre al cadavere, un bel po’ di suspense e di emozioni.

To Top