fbpx
Desperate Housewives

Desperate Housewives – 8.01 Secrets That I Never Want to Know

Si erano spenti i riflettori sulla settima stagione di Desperate Housewives con quattro amiche di Wisteria Lane che sopraggiungono a casa Solis e trovano Carlos con un candelabro sporco di sangue in mano e un cadavere a terra. L’ uomo morto è il patrigno di Gabrielle, che aveva abusato di lei quando era solo una bambina ed era tornato per tormentarla ancora.

La nuova stagione riprende esattamente da dove la precedente si era interrotta, Bree insieme a Susan e Lynette decidono di aiutare i Solis a disfarsi del cadavere, lo seppelliscono nel bosco e fanno un patto di silenzio. Dopo ciò la narrazione è spostata in avanti e, con un flashforward, possiamo vedere cosa sta accadendo un mese dopo i fatti di quella notte…

Il quartiere è radioso come al solito, bambini che giocano,  sole che splende e un clima sereno che contrasta con l’ inquietante atmosfera con cui si è aperto l’ episodio. Susan, Lynette, Bree, Carlos e Gabrielle ostentano tranquillità nonostante vivano nel perenne timore che qualcuno possa scoprire quello che è accaduto, soprattutto Susan, titubante già al momento del patto, non riesce a convivere con i rimorsi. Bree è sempre più presa dalla sua relazione con Chuck, che però essendo un poliziotto è visto come “pericoloso”, Lynette e Tom fingono che tra loro non ci siamo problemi per non turbare i ragazzi mentre Gabrielle cerca di far coraggio a Carlos che è tormentato dai sensi di colpa e vorrebbe cercare sollievo nella confessione. Arriva nel quartiene un nuovo vicino e ovviamente le ragazze e Renee vanno subito a curiosare per capire qualcosa in più su di lui, osservando la casa e la macchina arrivano subito ad una conclusione: “definitively rich, definitively single” il suo nome è Ben Faulkner. Susan si dimostra sempre più “una mina vagante” in quanto evita le ragazze per non parlare dell’ omicidio, non riesce a contenere la sua emotività (finendo per straparlare e disperarsi seppellendo un criceto durante un’ ora di supplenza).

Le cose si complicano quando Bree parlando con Chuck realizza qualcosa che prima le era sfuggito: hanno pensato a tutto ma non a sbarazzarsi della macchina della vittima. Nasce da questo il momento più esilarante dell’ episodio: Bree e Gabrielle si trovano a dover portar via la macchina del morto, peccato che la macchina sia a cambio manuale e nessuna delle due sappia guidarla… a tutto ciò si aggiunge l’ arrivo di Chuck su una voltante che si offre di guidare lei costringendo però le due ad inventare una scusa su chi sia il vero proprietario della macchina e sul perché quell’ auto, che dovrebbe essere della “Zia Shirley” in realtà sia piena di cose da uomo… Intanto Renee viene rifiutata dal nuovo arrivato che non sembra interessato alle sue spudorate avances.

Nel frattempo Anche Lynette comincia ad essere tormentata dai rimorsi che le fanno avere incubi terribili in cui la vittima bussa alla sua porta. Spaventata a morte si reca da Tom, che dorme in un soppalco da quando sono separati, per ottenere conforto. I due finiscono a letto insieme ma al risveglio, la verità viene a galla: Tom infatti crede che la moglie voglia tornare con lui mentre invece lo ha solo usato per sentirsi più sicura in un momento difficile. Ferito e umiliato prende l’ iniziativa e costringe Lynette a dire la verità ai ragazzi sullo stato del loro matrimonio.

Sul finire della puntata arriva il tanto atteso annuale Barbecue a casa Solis: Susan chiede alle ragazze di poter dire a Mike la verità sull’ accaduto: per fermarla Gaby le salta addosso e nel parapiglia tutte quante finiscono in piscina. Dunque le quattro amiche al tavolino bagnate fradice ragionano su quanto è accaduto ultimamente, Lynette realizza di aver veramente perso Tom e quanto lui le manchi e convince Susan a non dire nulla a Mike in modo che, qualora le cose venissero fuori, lui sarebbe innocente. Nessuno deve saperlo, nessun’ altro sarà coinvolto: il patto viene rinnovato.  Ma quanto tutto sembra calmarsi ecco che emerge un altro problema: al ritorno a casa Bree apre la cassetta della posta e trova una lettera anonima con su scritto: “I know that you did. It makes me sick. I’ m going to tell.” “So cos’ hai fatto. Mi da la nausea. Dirò tutto.”

E il passato ritorna, di nuovo.

Stavolta però nel piccolo universo di Wisternia Lane non c’ è un segreto da scoprire, come era accaduto nelle sette serie precedenti, ma da coprire qualcosa, e questa situazione sottolinea ancora di più quella che è la caratteristica di Desperate Housewifes, una serie che unisce il genere comico, giallo e drammatico e crea una società dove bontà e depravazione, apparenza e realtà, sono spesso confuse.

 

To Top