fbpx
0Altre serie tv

Damian Lewis svela un’immagine completamente diversa di Enrico VIII in Wolf Hall

L’immaginario comune ha sempre visto Enrico VIII come un mostro, Don Giovanni, ma Wolf Hall dà un’immagine completamente diversa del noto re. E’ lo stesso Damian Lewis, che veste i panni dello stesso sovrano nella versione televisiva del romanzo, a parlarne. L’attore descrive un’Enrico VIII completamente diverso 463643823rispetto a quello che la maggior parte delle persone ricorda di lui: “Credo che crediamo tutti che lui fosse questo personaggio playboy, sifilitico, borioso ed assassino. La verità, però, è di gran lunga diversa. Parlava tre lingue, scriveva poesie e con i suoi 192 centimetri era l’atleta della sua generazione”.

La fine della sua carriera sportiva, dovuta ad un infortunio, e il desiderio disperato di avere un figlio maschio lo hanno reso una persona cattiva: “Ha iniziato a mangiare ed a crogiolarsi nella sua autocommiserazione– ha detto l’attore- Ha fatto la fine di Elvis, ingrassando dopo essere stato un uomo affascinante. Si dice che mangiasse 13 volte al giorno. Credo che la megalomani e la paranoia abbiano creato il mostro a cui siamo abituati a pensare“.

L’opinione pubblica si sbaglia anche sul suo rapporto con le donne. Damian Lewis, infatti, ha detto: “Era un uomo abbastanza sensibile, non un maniaco del sesso. Credeva nell’amore romantico d’altri tempi. Credo che sua madre esercitasse una grande influenza sulla sua vita“.

Comments
To Top