fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Dallas: recensione dell’episodio 3.08 – Where There’s Smoke

Ed ecco che in un baleno ci troviamo già alla prima metà di questo show di successo. La serie ci lascia con il fiato sospeso per una lunga, lunghissima attesa. “Dallas” riprenderà, infatti, il 19 agosto con la messa in onda della seconda parte di stagione. Riusciranno i telespettatori più accaniti a resistere? Non vi nego che personalmente dovrò fare qualche sforzo.

Dallas 308 dFin dai primi episodi questa terza stagione si è rivelata una delle più interessanti. Non so come terminerà, ma per ora, posso affermare con una certa sicurezza che lo show è andato in un evidente crescendo. Se la prima stagione mi ha catturata per l’originalità con la quale gli autori hanno saputo reinterpretare un successo passato (è difficile, molto difficile che vi si riesca: mi basta pensare a serie come Beverly Hills e 90210 per constatare quanto sia complicato riprendere un cult passato e saperlo superare o anche solo pareggiare), e la seconda ha saputo convincermi per la piega che aveva preso la trama, questa terza stagione mi sta catturando per la ricchezza degli intrighi. Le vicende si alternano e susseguono con ritmo sempre incalzante. I protagonisti sono coinvolti in questioni sempre più  complesse, ma lineari, chiare. La serie è sviluppata con ordine, dimostrando come gli autori abbiano le idee chiare sulle vicende e non abbiano alcun bisogno di confondere lo spettatore. Ciò che mi piace di più è il modo in cui i personaggi si trovano spesso a combattere dure battaglie con nemici potenti ed altrettanto competenti, in sfide avvincenti e giocate sul filo del rasoio come se ci trovassimo in una perenne partita di poker. Ma, in fondo, la vita non è così? Ok, forse quella della famiglia Ewing è un po’ fuori dal normale, ma a noi piace per questo: è fuori dall’ordinario!

Il primo personaggio al quale dedicarsi è di sicuro John Ross, interpretato, a mio avviso, da un ottimo Josh Henderson. Dallas 308 bL’attore ha saputo conferire al suo ruolo carisma ed eleganza, sguardi freddi e calcolatori, dimostrando al tempo stesso una notevole sensibilità, nel momento in cui John Ross affronta Sue Ellen di nuovo ubriaca. John Ross segue sempre più le orme del padre. Dopo la morte di JR, molti avevano ipotizzato un cambio di rotta, nel quale il figlio sarebbe riuscito a superare il padre non tanto in astuzia e meschinità, quanto piuttosto in umanità. In un primo momento lo stesso John Ross tentava di dimostrare questo ma, ora che ci troviamo nel cuore della stagione, qualcosa è cambiato. John Ross è sempre più deciso a concludere i suoi affari, riuscendo finalmente ad avere la meglio sullo zio Bobby e ottenendo il permesso per trivellare SouthFork. Per raggiungere il suo scopo, John Ross è disposto a tutto: non solo è disposto a far rinchiudere la propria madre in una clinica, ma rischia di compromettere il rapporto con la sua adorata moglie Pamela, per la quale nutre sentimenti sinceri. La scena finale relativa al triangolo amoroso tra John Ross, Pamela ed Emma è stato quanto di più strano, ma originale abbia visto finora. Non mi riferisco alla Dallas 308 atrasgressione, quanto piuttosto alla reazione della moglie tradita. Premetto di nutrire un debole per il personaggio di Pamela. Fin dalla prima stagione, ma soprattutto nella scorsa, dove l’abbiamo vista affrontare il padre e la perdita dei figli, Pamela si è dimostrata una donna forte, intelligente, difficile da fronteggiare. In questa prima  parte di stagione, al contrario, troppo presa dalle proprie nozze, Pamela era vissuta più nell’ombra, fino a questo momento. Vederla entrare nella camera da letto, con quello sguardo freddo ed agghiacciante, vederla ammiccare ai due amanti, gelida, indecifrabile, temeraria, è stato a mio avviso uno dei momenti migliori dell’episodio. Motivo di curiosità ed interesse. Inaspettato è anche il malessere della donna. Riuscirà a sopravvivere? Cosa farà quando si riprenderà? Quali saranno le conseguenze su John Ross? Troppi mesi ci separano dalla risposta.

Del triangolo citato, di certo, il personaggio di minor spicco è Emma. Non mi riferisco esclusivamente al ruolo fastidioso che ricopre, ma alla sua poca intensità. Trovo Emma una figura insulsa, monoespressiva, monotono, monointeresse. Può mai essere che l’unica funzione di questa ragazza sia quella di divertire John Ross e tradire chiunque le intralci la strada? Reputo la sua figura la meno brillante dello show, come se fosse messa lì solo per creare dissapori. Solo una cosa mi consola: solitamente questi personaggi sono i primi a fare una brutta fine!TNT Dallas Ep 215 Legacies, Photo: Van Redin, Dallas, TX

Più piacevole è la love story che riguarda Christopher. Dopo la delusione subita per opera di Elena, l’uomo torna ad emozionarsi per una donna: Haester. La donna è madre di un bambino e dipendente della Ewing Company. La sua semplicità lo ammalia spingendolo in questo ottavo episodio a voler vivere con lei, assumendosi tutte le responsabilità di una vita familiare complicata  e poco rassicurante. Fino a questo momento, l’uomo è apparso più occupato a risolvere le sue questioni di cuore che impegnato a condurre gli affari di famiglia. Nel complesso però reputo il suo personaggio piacevole ed interessante, un po’ come i personaggi di Bobby, Ellen (marcata stretta da Harry) e Sue Ellen caduta nuovamente nel baratro dell’alcol. Riuscirà la donna a sopravvivere alle fiamme? Riusciranno Chris e Bobby ad uscire sani e salvi dal macello? Anche in questo caso l’attesa appare fin troppo lunga!

Non posso terminare senza fare un breve accenno alla figura di Elena e sue fratello Andres. Personalmente reputo la loro storia la meno interessante, sebbene credo che ciò sia dovuto al fatto che la questione stia progredendo lentamente così da abbracciare l’intera stagione. Sono certa che la loro battaglia sia Dallas 308 hla più difficile da combattere.

Nel complesso sono molto soddisfatta dell’andamento dello show. È avvincente, interessante, ricco di vicende. Ma la cosa migliore è la presenza costante degli stessi personaggi. I protagonisti sono tanti e pieni di problemi, ma in ogni caso sono sempre loro: la grande famiglia di SouthFork intorno alla quale ruotano tutte le questioni. Reputo questo un gran punto a favore della serie. Non ci sono continue sostituzioni: gente che va e gente che viene. I personaggi sono quelli ed in un modo o nell’altro si impara a capirli ed apprezzarli!

Per restare sempre aggiornati su Dallas, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Dallas – Italia

3.08 - Where There's Smoke

Intrigante

Valutazione Globale

User Rating: 4.65 ( 1 votes)

Madame Tussauds

Convertita alle serie tv in giovane età, ha trascorso l’infanzia sognando di essere una sorella Halliwell, circondata da un gruppo di amici scatenati come quelli di Friends, ma validi ed eterni come quelli di Dawson’s Creek. E’ passata all’adolescenza ammirando le feste in piscina di OC e le avventure mozzafiato di Sydney Bristow di Alias, ritagliando un po’ di tempo per i medici impareggiabili di ER, ma senza scordare gli eroici bagnini di Baywatch. Oggi nel fiore dell’età, si augura un ambiente di lavoro come quello di Ally BcBeal, con il successo e la bravura di Dottor House, un marito come Neal Caffrey ed un amante come Damon Salvatore, per una vecchiaia scoppiettante come quella di Nora Walcker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button