fbpx
0Altre serie tv

American Gods: Anticipazioni, trailer e poster direttamente dal San Diego Comic Con 2016

American Gods

Starz è arrivato al Comic-Con con il cast dell’attesissima serie American Gods, tratta dall’omonimo romanzo di Neil Gaiman. Prima dell’inizio del panel, è stato mostrato il trailer di questo nuovo progetto di Bryan Fuller, che andrà in onda a partire da gennaio 2017.

All’evento erano presenti Ricky Whittle (Shadow), Ian McShane (Mr Wednesday), Pablo Schreiber (Mad Sweeney), Yetide Badaki (Bilquis), Bruce Langley (Technical Boy), il produttore esecutivo Michael Green, il regista David Slade, lo stesso Gaiman e lo showrunner Bryan Fuller, che ha annunciato a sorpresa Kristin Chenoweth nel ruolo di Easter.

L’ attrice americana ha detto a proposito: ‘Sono entusiasta di lavorare american gods
ancora col mio Bryan Fuller‘, riferendosi alla loro collaborazione in Pushing Daisies; ‘a dire la verità, questa è la prima volta che incontro alcuni membri del cast e non vedo l’ora di mettermi al lavoro e interagire con tutti’.

Discutendo una storia sull’immigrazione, Badaki, originaria della Nigeria, ha scherzato dicendo: ‘In 3 anni da cittadina americana a dea americana’; al che  Neil Gaiman è intervenuto, affermando che: ‘Non ci sono state esitazioni e un accordo totale’, riferendosi al fatto che tutti volevano mantenere il diverso background dei personaggi del libro; Green ha aggiunto: ‘abbiamo ricevuto molte reazioni positive su questo punto, ma dovrebbe essere la norma, quando si tratta di adattamenti’.

Dopo la standing ovation che ha seguito il suo ingresso sul palco, lo scrittore britannico ha detto che un sequel al romanzo è più una probabilità, che una possibilità; a proposito delle differenze tra il libro e la serie tv ha detto che: ‘Spenderemo più tempo con diversi personaggi, rispetto al romanzo, che si concentrava prevalentemente sul punto di vista di Shadow’.

In un’intervista a Deadline, Gaiman ha rivelato di essere coinvolto al processo creativo della serie: gli vengono mandati i copioni e ha la possibilità di dare la propria opinione sulla sceneggiatura; inoltre è molto contento di vedere il materiale filmato, e descrive le performance del cast ‘sorprendenti’.

Sulle divergenze d’opinione con i creatori della serie, ha dichiarato che pur essendo inevitabili, c’è sempre stato rispetto nelle discussioni e comprensione.

In quest’intervista parla anche della mini-serie che sta sviluppando con la BBC, tratta dalla serie Good Omens, co-scritta con Terry Pratchett; sarà composta da 6 episodi da un’ora e le riprese inizieranno nei primi mesi dell’anno prossimo.

American God

Comments
To Top